Quelli che la LegaDue [Demis Cavina]
VEDO, PREVEDO, STRAVEDO… IL CAMPIONATO 2012-2013 (SECONDA E ULTIMA PARTE).

Demis Cavina per la 9^ stagione consecutiva stila il ranking della LegaDue per ROSETO.com. Ecco le previsioni 2012-2013 e l’archivio con quelle del passato. ‘Mago Demis’ è abituato ad azzeccarci.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Giovedì, 04 Ottobre 2012 - Ore 08:00
(PRIMA PARTE)
 
Cari Amici Rosetani,
nella seconda parte del ranking ho inserito le squadre che presumibilmente lotteranno per la salvezza ma, vista la formula del campionato e soprattutto considerando il numero elevato di giocatori giovani quindi capaci di grandi miglioramenti, da questo gruppo potrebbe sganciarsi qualche sorpresa.
 
FORLI’
Dopo un’estate piuttosto travagliata, da squadra ripescata a rischio sparizione si è ritrovata più solida che mai, affidando la scrivania ad Ario Costa e la panchina a coach Dell’Agnello. Solo tre i confermati: Borsato, Natali e l’USA Terrence Roderick (che aveva giocato l’ultima parte della stagione scorsa). Si è costruita una squadra che prediligerà la corsa con il folletto statunitense Bo Spencer a spingere ogni possesso, lo spigoloso ma tecnico Miroslav Todic, con un quartetto di ragazzi come Musso, Soloperto, Simeoli e Tessitori (occhio a questo “cinno” giovanissimo) che salgono dalla DNA per dimostrare tutto il loro valore. Da non scordare l’effetto PalaFiera.
 
TRIESTE
Una piazza storica che torna tra i pro e che si è posta l’obiettivo di rimanerci comodamente. Il confermatissimo coach Dalmasson ha così scelto due vecchie conoscenze del campionato di serie A come guide per un gruppo molto giovane. Sono infatti sbarcati da oltreoceano la guardia Jobey Thomas ed il lungo Brandon Brown che traineranno, insieme al “lupo” Carra, un gruppo di virgulti interessantissimo a cominciare dal comunitario Nikita Mescheriakov (fratello del più conosciuto Yegor), dalla guardia Filloy (giovane ma esperto allo stesso tempo), agli esordienti Ruzzier, Ondo Mengue, Mastrangelo, Abdel Fall (solo per citarne alcuni).
 
NAPOLI
Come per Trieste, il ritorno tra i pro del capoluogo campano è accolto con grande entusiasmo dal movimento. La società è figlia della fusione con il basket Sant’Antimo e coach Bartocci ed i suoi ragazzi sono chiamati al compito di riaccendere l’entusiasmo per la palla a spicchi in una piazza che deve dimenticare le delusioni cocenti di qualche anno fa. Dopo le prime apparizioni direi che il leader incontrastato sarà il play Denis Clemente, che insieme a Adrew Warren e Jiri Hubaleck (l’estroversa ala già vista a Sassari e Rieti) saranno chiamati al “bottino sicuro” ad ogni allacciata di scarpe. Probabilmente un roster non profondissimo, ma di esperienza e qualità dove tra gli italiani spiccano Allegretti, Ceron e Casini. In coppa di lega ha purtroppo perso per infortunio il lungo Joel Zacchetti, al quale va il mio in bocca al lupo di una pronta guarigione.
 
CAPO D’ORLANDO
Il patron Sindoni ha mantenuto la parola ed ha riportato la società tra i professionisti. Oltre all’obiettivo della salvezza, il gruppo di coach Bernardi avrà ben evidenziate le date del sentitissimo derby con i rivali storici della vicina Barcellona. Anche all’Orlandina americani molto giovani (la guardia Ryan Battle e l’ala Alex Young) con ottime doti realizzative, il comunitario Otis George sarà la chiocchia di un gruppo giovane (tra cui spiccano Rullo, Poletti, Benevelli, Palermo) ma con già alle spalle esperienze tra Legadue e DNA.
 
BRESCIA
La società della presidentessa Bragaglio è stata l’ultima a partire, ma questo non ha minato una campagna acquisti che, visti gli obiettivi, è stata condotta con sagacia. Coach Martellossi infatti è riuscito a firmare un possibile crack per la categoria quale JR Giddens, che darà una forte trazione anteriore insieme a Michael Jenkins. Da Milano è arrivato il giovane play Fernandez, mentre il comunitario è l’esperto Nikos Barlos. Sono stati confermati il play Stojkov ed il giovane Scanzi, mentre oltre a Loschi è arrivato l’MVP del campionato di tre stagioni fa David Brkic.
 
BOLOGNA
Mentre il popolo Fortitudino sta vivendo un travagliatissimo periodo contraddistinto da fallimenti, tribunali, bandi ed aste, la società del presidente Romagnoli ha pensato di continuare l’avventura nel secondo campionato nazionale con la speranza di essere tra breve il punto di congiunzione tra le riunificate Aquile. Si è dato il via al progetto giovani chiamando un guru delle minors come coach Salieri e affidandogli una banda di “ragazzotti terribili” che lotteranno per mantenere la categoria. Capitan Pecile insieme a Montano e Cutolo sono gli unici rimasti sotto le due Torri. Sono arrivati il lungo William Mosley (record di stoppate in NCAA) ed i talentuosi Ricky Harris e Dorde Drenovac. Da Cournooh, Pini, Diviach, Verri e Gasparin ci si aspetta quel salto di qualità che permetterebbe una tranquilla salvezza in attesa che la burocrazia ed il buon senso possano far tornare il sorriso alla sponda biancoblu di Bologna.
 
IMOLA
Premessa importante: l’Andrea Costa chiude il gruppo perché al momento della stesura del ranking non ha ancora il roster completo, mancando una pedina fondamentale come il secondo americano. Dopo una lunga estate dove ha tenuto banco l’affare Whiting, la squadra di coach Fucà si presenterà ai blocchi con il solo USA DJ GAY (play dalla grande visione di gioco), mentre il comuntario Sasa Zagorac ha strappato l’accordo dopo aver convinto lo staff nel suo periodi di prova. Oltre ai giovani Turel e Chillo è collaudatissimo il gruppo degli italiani con gli inossidabili Foiera e Zanelli, che insieme a Masoni, Valenti e Maestello dovranno dare esperienza e solidità. Imola è la società che più di tutti in questi anni è abituata a lottare per la salvezza e chi giocherà per questo traguardo non dovrà dimenticarlo, soprattutto visto che, dopo quindici anni di esilio a Faenza, la squadra imolese tornerà a calcare le tavole dello storico PalaRuggi.
 
Buon campionato a tutti.
Statemi benone.
 
 
ROSETO.com > Archivio
Mago Demis e le carte al Campionato di Legadue…
 
Legadue 2004/2005
 
Legadue 2005/2006
 
Legadue 2006/2007
 
Legadue 2007/2008
 
Legadue 2008/2009
 
Legadue 2009/2010
 
Legadue 2010/2011
 
Legadue 2011/2012
 






Stampato il 10-19-2017 20:20:30 su www.roseto.com