Matteo Boniciolli [Dialoghi sulla Via della Seta]
TRIS SERVITO

Il Kazakistan batte anche l’India e passa il turno ai Campionati Asiatici.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Domenica, 04 Agosto 2013 - Ore 03:00
Matteo, se 2 indizi fanno una prova, 3 vittorie consecutive su altrettanti impegni cosa fanno?
«Fanno aumentare la convinzione nei tuoi mezzi e ti fanno passare una notte relativamente tranquilla».
 
Ieri ci dicevi che l\'India era uno squadrone. Ci giochi contro ed è la vittoria più netta delle tre. È  proprio vero che ai coach non bisogna chiedere pronostici...
«È stata la prima partita con una squadra di pallacanestro dalle dimensioni “normali” a livello internazionale. Quattro lunghi tra i 212 e i 216 cm, ali piccole di due metri. Ci siamo preparati per affrontare questo tipo di squadre, sapendo che contro gli “undersized” avremmo sofferto. In termini assoluti, comunque, l\'India è la squadra più forte che abbiamo incontrato sinora».
 
L\'annotazione sul diario del Capitano?
«Passi avanti».
 
Apriamo una parentesi “tonda”. Ti ho visto in una foto di un paio di giorni fa. Tendi a Buddha. È così buona la cucina da quelle parti o il fotografo aveva innestato il “fish eye”?
«Purtroppo, non bevendo e non fumando, ho il cibo come stress killer. E non fa bene».
 
Torniamo al 28x15. Primo posto nel Gruppo D con uno squillante 3-0. Quali i prossimi impegni?
«Lunedì alle 17.45 local time, giochiamo la prima partita del secondo gruppo contro la Cina. Sono qui con una squadra di giovanissimi, tranne i due lunghi che giocano, o hanno giocato, in NBA. Ragazzi dal talento atletico e tecnico fantastico. Forse l\'occasione migliore di avvicinarci ai quarti, visto che l\'Iran di Haddadi (218, in firma con i Knicks) mi sembra imbattibile, allenato tra l\'altro
dal padre di Sani Becirovic».
 
Certo che un italiano che va ai Mondiali in Spagna come allenatore del Kazakistan è quasi il soggetto perfetto per una barzelletta...
«Dopo aver visto oggi l\'Iran distruggere fisicamente la Cina e Taipei, con percentuali di tiro fantascientifiche, battere le Filippine davanti a 20.000 tifosi calorosissimi e correttissimi, credo che il nostro ragionevole  piazzamento sia tra il quinto e il sesto posto. Poi, ogni tanto, accadono anche unpredictable things...».
 
CAMPIONATI ASIATICI 2013
La pagina su Wikipedia
 
ROSETO.com
Matteo Boniciolli [Dialoghi sulla Via della Seta]
TUTTE LE PUNTATE
 




Stampato il 10-18-2017 09:21:51 su www.roseto.com