Serie A2 – Proger Chieti
CONTRO TREVISO ARRIVA LA QUARTA SCONFITTA CONSECUTIVA

Furie portate a spalla da Abbott, ma non può bastare. 2 punti dalla panchina chietina, 29 da quella trevigiana.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Lunedì, 30 Novembre 2015 - Ore 01:00
CHIETI 65
TREVISO 80
Parziali: 19-18; 11-18 (30-36); 17-15 (47-51); 18-29 (65-80).
 
CHIETI: Monaldi 7, Sergio 3, Piccoli 1, Vedovato 1, Armwood 8, Abbott 28, Piazza, Allegretti 17, Marchetti n.e., Sipala n.e.. Coach: Galli.
 
TREVISO: Corbett 5, Moretti 11, Malbasa, Fabi 10, Busetto n.e., Fantinelli 7, Powell 24, Rinaldi 10, Negri 6, Ancellotti 5. Coach: Pillastrini.
 
Solita vecchia storia, almeno da 4 partite a questa parte: il Chieti è corto, la panchina non produce nulla, la squadra perde.
 
Contro Treviso, in casa, è arrivato il 4° stop consecutivo.
 
E, a proposito di rotazione risicata o panchina non produttiva, due semplici numeri: 2 i punti della panca teatina, 29 quelli del legno trevigiano.
 
A livello di statistiche, in casa Chieti, miglior realizzatore della gara è stato Abbott: 28 punti in 37 minuti, con 5 rimbalzi.
 
Unica altra doppia cifra per Allegretti: 17 punti e 2 rimbalzi in 29 minuti.
 
Doppia cifra di rimbalzi per Armwood, che in 35 minuti ne cattura 10, segnando 8 punti.
 


Stampato il 10-19-2017 20:18:49 su www.roseto.com