Legal Insurance – Tutela e Risarcimento [Sabatino Quatraccioni]
INCIDENTI STRADALI CAUSATI DA FAUNA SELVATICA

Dodicesima puntata della rubrica settimanale, in collaborazione con il professionista rosetano Sabatino Quatraccioni.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Marted́, 02 Maggio 2017 - Ore 17:00

Lo sviluppo dei centri abitati e la diminuzione delle aree verdi hanno portato gli animali selvatici, quali cinghiali, lupi, istrici, cervi, volpi e addirittura orsi, ad avvicinarsi sempre di più all’uomo e alle strade da lui percorse, con un elevato numero di incidenti stradali che vedono coinvolti automobilisti e fauna selvatica.

Nella maggior parte dei casi, il tentativo di evitare l’urto si dimostra inutile data l’imprevedibilità dell’animale che si immette all’improvviso sulla strada e che quindi viene visto solo nel momento dell’impatto con l’autovettura, con il rischio di gravi danni al veicolo e alle persone.

Chi rimane coinvolto in un incidente stradale con animali selvatici cosa deve fare?
Nel caso di incidente, dopo l’impatto con l’animale, è doveroso accertarsi del suo stato di salute e fare intervenire un organo di polizia stradale e gli appartenenti al Corpo Forestale dello Stato (di recente incorporati nei Carabinieri) oltre, naturalmente, all’ambulanza se ci sono feriti.
Al di là delle norme che in caso di incidente impongono all’automobilista l’obbligo di fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subito il danno, l’intervento delle autorità e la compilazione di un verbale che provi l’accaduto e che accerti il nesso causale tra l’impatto con l’animale e i danni subiti dal veicolo è molto importante soprattutto se l’animale, ferito e spaventato, abbia lasciato il luogo dell’incidente.

L’automobilista può essere risarcito?
L’automobilista che ha impattato con un animale selvatico e ha riportato danni al veicolo e/o danni fisici può presentare una richiesta di risarcimento contenente il verbale, elemento fondamentale della domanda di risarcimento, la documentazione fotografica relativa al luogo dell’incidente e alle condizioni dello stesso (ad esempio, strada priva di illuminazione, assenza di segnaletica di pericolo ecc.) i documenti del veicolo e del proprietario, copia della polizza assicurativa di responsabilità civile, preventivo di spesa per le riparazioni o certificato di rottamazione del veicolo e certificati medici attestanti i danni fisici.

Qual è l’ente responsabile?
Gli enti preposti alla tutela risarcitoria dei terzi danneggiati da animali selvatici sono la Regione o la Provincia. La responsabilità dell’uno piuttosto che dell’altro dipende dalla singola normativa regionale in quanto, nonostante la legge attribuisca l’esercizio della funzione in materia di gestione faunistica alle regioni, quest’ultime possono delegare tale funzione alle Province.
Altri possibili enti responsabili sono l’ANAS o i concessionari di tratti autostradali chiamati non solo a custodire il tratto di strada con manutenzione costante, ma anche ad attuare tutte le misure atte a tutelare l’incolumità di terzi.

La gestione di questi tipi di sinistri è molto complessa in quanto non vi è attualmente una norma nazionale che prevede il risarcimento per il danno a persone e/o cose subito da animali selvatici ma viene applicata una normativa generale, l’art. 2043 c.c., che richiede all’automobilista di provare concretamente la correlazione tra i danni al veicolo e l’impatto con l’animale e la responsabilità dell’ente gestore della strada (assenza di segnaletica di pericolo e recinzioni, scarsa illuminazione, pessimo stato manutentivo delle strade e delle banchine laterali coperte da fitta vegetazione che impedisce la visuale e assenza di interventi idonei a scongiurare i sinistri). Inoltre spesso ci si trova davanti a un continuo rimpallo delle responsabilità tra i vari enti e gestori.

Per tali motivi è sempre bene farsi assistere da professionisti nel campo dell’infortunistica stradale.
La Legal Insurance assiste il danneggiato nella richiesta del verbale presso le autorità intervenute, nella presentazione della richiesta di risarcimento all’ente individuato come gestore del tratto di strada in cui è avvenuto il sinistro e quindi responsabile, nell’ottenimento del risarcimento dei danni materiali e fisici, mettendo inoltre a disposizione servizi quali carrozzerie, medici specialistici, centri diagnostici e avvocati.   

LEGAL INSURANCE Tutela e Risarcimento
Sabatino Quatraccioni

Via Nazionale, 401
64026 ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
Tel. e Fax 085.90.40.254
www.legalinsurance.it
info@legalinsurance.it


ROSETO.com
Legal Insurance – Tutela e Risarcimento [Sabatino Quatraccioni]
TUTTI GLI ARTICOLI
http://www.roseto.com/news.php?id_categoria=112&tipo=rosetano



Stampato il 12-13-2017 00:36:34 su www.roseto.com