Basket e Buone Azioni
ITALIA UNDER 20: LA MEGLIO GIOVENTŮ BLOCCA UNO SCIPPATORE.

L’articolo pubblicato sul MESSAGGERO Abruzzo domenica 18 giugno 2017.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Martedě, 20 Giugno 2017 - Ore 11:00

La pallacanestro e il gioco di squadra possono servire anche ad assicurare un malvivente alla giustizia.

È successo giovedì sera a Roseto, dove il basket non tramonta mai, quando intorno alle 21 un giovane straniero irregolare di origine albanese ha scippato una anziana signora, di fronte all’Hotel Bellavista.

Il mariuolo, dopo aver strappato una catenina, ha imboccato la via laterale che dall’ingresso dell’hotel corre fino alla ferrovia. Una via chiusa.

Ed è stata la sua condanna, visto che nell’hotel fanno base i ragazzi della Nazionale Italiana di basket Under 20, in ritiro di preparazione per i Campionati Europei di Creta, che sentendo le grida di aiuto della signora scippata e degli altri astanti hanno organizzato subito una “difesa a zona”.

Gli Azzurrini hanno giocato di squadra individuando il fuggitivo, che è stato inseguito nella stretta strada da Matteo Fioravanti e Curtis Nwohuocha: due giovani provenienti dal vivaio del Cantù che vestono la maglia dell’Italia e che non hanno esitato a lanciarsi all’inseguimento del rapinatore.

Matteo Fioravanti, guardia (in campo e fuori, evidentemente) classe 1997, reduce dal campionato di Serie B a Taranto, ha dichiarato: «Sentire le grida di aiuto ci ha fatto scattare, senza pensarci troppo. È stato istintivo aiutare qualcuno che aveva bisogno, senza calcolare, visto che tutto è avvenuto velocemente, se il ladro potesse essere armato o ulteriormente malintenzionato».

A dar manforte a Matteo, il lungo Curtis Nwohuocha, classe 1997 alto due metri e due centimetri e pesante oltre 110 chili, la cui visione probabilmente deve aver ridotto a istantanei miti consigli lo scippatore. Infatti il ladro, circondato dagli Azzurri, ha atteso il pronto intervento dei Carabinieri della locale stazione, allertati da Daniele Cimorosi, titolare dell’hotel nonché presidente della squadra di basket del Roseto Sharks.

Curtis Nwohuocha, che nello scorso campionato ha giocato in Serie A2 Ovest a Treviglio insieme al rosetano Pierpaolo Marini, si è schermito chiosando: «Non abbiamo fatto niente di eccezionale: abbiamo sentito grida di aiuto di una persona anziana e rincorso la persona che scappava. Meno male che è andata bene».

Ieri, i due giocatori sono stati accompagnati al Palazzo di Giustizia di Teramo dal funzionario della Federazione Italiana Pallacanestro, Federico Ciccodicola. Il giudice non ha avuto bisogno di ascoltarli e così i ragazzi sono tornati nei ranghi per proseguire il loro impegno con l’Italia Under 20.

La riflessione finale è di Daniele Cimorosi: «Questi non sono solo bravi giocatori, ma ragazzi coraggiosi che ringrazio e che fanno ben sperare per l’Italia di domani».





Stampato il 10-22-2017 22:56:09 su www.roseto.com