Serie A2 Est – Roseto Sharks
SI RICOMINCIA DA RAVENNA

L’articolo pubblicato sul MESSAGGERO Abruzzo domenica 1 ottobre 2017.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Domenica, 01 Ottobre 2017 - Ore 16:00

Gli Sharks, reduci dall’eccezionale campionato 2016/2017 culminato con i quarti di finale playoff e un posto fra le prime 8 squadre d’Italia, ricomincia dalle mura amiche del PalaMaggetti sfidando una delle compagini che ha fatto meglio: il Ravenna.

La compagine romagnola, ben allenata da diverse stagioni dal giovane molisano Antimo Martino, è infatti reduce dalla semifinale persa contro la Virtus Bologna e vuole consolidare quanto di buono fatto negli ultimi tornei, dove ha sempre giocato una pallacanestro tanto bella quanto efficace.

Anche Ravenna, come Roseto, ha di fatto smantellato il quintetto dello scorso torneo, confermando il solo Masciadri nel ruolo di ala grande (e regista aggiunto). In regia c’è il veterano Giachetti, gli esterni sono Montano e lo statunitense Rice, sotto le plance c’è l’americano Grant, figlio e nipote d’arte. Dalla panchina, pronti il play Vitale, gli esterni Sgorbati (che potrebbe pure avere chance nei primi cinque al posto di Montano) e Raschi e i lunghi Esposito e Chiumenti.

Vede così gli avversari il coach del Roseto, Di Paolantonio: «Ravenna è una corazzata, che si è rinforzata aggiungendo talento. Dovremo giocare concentratissimi per portarla a casa».

Anche capitan Casagrande ha molto rispetto degli ospiti: «Partiamo subito con una squadra tosta. Noi siamo cresciuti nella fase finale del precampionato, anche a livello fisico, e andremo sicuramente con il coltello tra i denti, soprattutto perché giochiamo in casa e come squadra ci auspichiamo che il PalaMaggetti sia numeroso e rumoroso come sempre».

Il Roseto è al completo dopo una preparazione costellata di infortuni. Il quintetto dovrebbe vedere Marulli in regia, Combs e Casagrande esterni, Lupusor e Ogide sotto i tabelloni. Dalla panchina, Zampini e D’Eustachio per il play, Contento per la guardia, Di Bonaventura per l’ala piccola, Infante e Lusvarghi per i lunghi.

Così sul Roseto il tecnico del Ravenna, Martino: «Finalmente siamo all'esordio in campionato, un appuntamento atteso e in funzione del quale abbiamo lavorato finora. L’atteggiamento dei ragazzi in settimana è stato ottimale per andare ad affrontare una squadra come Roseto, che ha cambiato molto e ha due buoni americani. Probabilmente gli Sharks hanno meno esperienza rispetto allo scorso campionato, ma più entusiasmo e gioventù. Giocare a Roseto in un campo storicamente caldo non è mai facile, ci servirà una prestazione più regolare e solida rispetto alle uscite con Trieste e Biella».

Prudente anche il veterano, ex Chieti, Andrea Raschi: «Si riparte con una partita subito difficile, perché Roseto è un campo ostico sia per la qualità della squadra sia per la tifoseria molto appassionata. Mi aspetto Roseto molto atletica e soprattutto grintosa».

Palla contesa alle ore 18 al PalaMaggetti, agli ordini degli arbitri Noce, Maffei e Capurro.



Stampato il 12-18-2017 13:49:58 su www.roseto.com