[Ricerca Avanzata]
Martedμ, 23 Gennaio 2018 - Ore 1:06 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Diario Olimpico Londra 2012 – Luigi Lamonica
LONDON CALLING
Londra. Luigi Lamonica con alle spalle il Tower Bridge.

Londra. Saluti da Luigi Lamonica.

Gianluca Ambu – giovane arbitro che oggi compie 20 anni – e Luigi Lamonica.

Chiacchierata sul futuro con Oleg Latisevs, Marcelo Cimpan e la sua passione per il golf, gli auguri di pronta guarigione a Stefano Pani e gli auguri di buon compleanno a Gianluca Ambu. E martedμ, Francia-Argentina.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Martedμ, 31 Luglio 2012 - Ore 02:30

Puntata 06 di lunedì 30 luglio 2012.
 
Good morning.

Ancora un risveglio inaspettato qui a Londra, con sole alto e cielo con pochissime nuvole. Certo, ora capisco perchè gli inglesi doc hanno sempre quel colorito pallido: puoi stare tutto il giorno con il sole in faccia, ma a mala pena lo senti sul viso. Non so, il sole ha qualcosa di strano a queste latitudini… non scalda! Sarà una mia impressione e comunque è sempre meglio averlo, piuttosto che svegliarsi - come l'altro giorno - sotto il diluvio universale...

Oggi turno di riposo, ma è stato un giorno impegnativo più che se avessi arbitrato. Solito jogging mattutino, fatto con comodo un po’ più tardi del solito (alle 9), solita invasione di spettatori all'Excel London per seguire le gare di diverse discipline sportive. Brunch alle 10.30 e ultimi accordi con Oleg Latisevs per iniziare a fare un po’ di sano turismo, che in un'occasione del genere, Olimpiade o Campionato del Mondo,  non può e non deve mancare.

Metropolitana diretta da Victoria Station, a solo 2 isolati dal nostro albergo, fino a London Tower. Inutile sottolineare la moltitudine di gente che attraversava il famosissimo ponte ed il colpo d'occhio con i 5 cerchi posizionati tra le 2 torri, a ricordare che per 20 giorni Londra sarà la capitale  del mondo e tutte le attenzioni saranno rivolte qui.
 
Oleg e io abbiamo deciso di seguire il sonnolento Tamigi e raggiungere il Big Ben a piedi. Sono rimasto incantato da come viene vissuta questa parte della città. La sponda che abbiamo percorso noi era letteralmente invasa da turisti, londinesi alla pausa pranzo che affollavano i ristoranti, famiglie che si godevano il sole nelle aree verdi attrezzate, centinaia di persone che approfittando della bella giornata facevano jogging. Insomma, un vero paradiso per i pedoni e ovunque poliziotti a controllare che tutto fosse normale e, naturalmente, volontari… decine, centinaia di volontari, pronti come sempre ad indirizzarti,  consigliarti, guidarti se ne avessi bisogno, mettendoti a tuo agio.

Con Oleg, nonostante la lunga camminata e la stanchezza che si faceva sentire, abbiamo parlato molto. Del suo lavoro, della sua gioia di partecipare alle sue prime Olimpiadi, delle sue aspettative future e anche delle mie, visto che ormai i 50 anni si stanno avvicinando e, se i regolamenti non cambieranno, a quell’età sarò un arbitro in pensione. È sempre piacevole parlare con lui ed è sicuramente uno dei miei favoriti da sempre, da quando lo incontrai la prima volta 7 anni fa, allora venticinquenne spaurito alla sua prima competizione internazionale. Già da allora si capiva che ne avrebbe fatta di strada!

Seduti davanti Buckingam Palace - a dire il vero stravaccati, perché distrutti dalla fatica - non abbiamo voluto ripetere l’esperienza del ritorno a piedi e così ci siamo messi alla ricerca della stazione della metro più vicina per recarci al Parco Olimpico e  vedere Francia-Australia femminile di basket, partita finita dopo un tempo supplementare con la vittoria delle transalpine.
 
A fine partita ho salutato Oleg perché avevo un appuntamento a cena con il mio vecchio amico Marcelo Cimpan, arbitro internazionale rumeno che da 11 anni vive e lavora qui a Londra e abita a Tombridge. Per andarci mi serviva prendere il treno e, manco a dirlo, i volontari mi hanno praticamente accompagnato sul treno e, dopo 8 minuti, sono arrivato a destinazione fuori città.
 
Ad aspettarmi in stazione Marcelo, che non vedevo da qualche anno e che ho trovato in forma smagliante. Neanche al clinic Fiba di 16 anni fa era cosi in forma. Perciò gli ho chiesto cosa fosse successo alla sua pancetta e lui, candidamente, mi ha risposto: “Sai, da quando ho smesso di arbitrare e di fare il commissario FIBA ho più tempo per il mio hobby… gioco 4 o 5 volte a settimana a golf”. E, non contento, ha chiosato: “Dovresti iniziare anche tu. Cosa farai quando smetterai  di arbitrare? Tu a casa il sabato e la domenica non ci puoi stare, impazziresti!”.
 
Marcelo parla un ottimo italiano e mi ha intrattenuto a lungo con il suo hobby. Addirittura ci siamo fermati al club dove è socio e mi ha mostrato anche il campo gara, dicendomi: “Promettimi che la prossima giornata libera mi chiami ed io ti faccio fare qualche colpo. Vedrai, ti piacerà.” Marcelo è così preso dal golf che mi ha incuriosito. Credo che accetterò il suo invito.

Arrivati a casa di Marcelo ho riabbracciato la moglie Gabriela e mi è spiaciuto non trovare loro figlio Vlad, ora ventiquattrenne, fuori per lavoro. La prima volta che li ho conosciuti, Vlad aveva 7 anni e parlava già 3 lingue… come passa il tempo! E quanti ricordi di quelle tre estati che passarono a casa mia e di Vittoria per andare al mare. Fu bello ospitarli allora e sono stato felicissimo di rivederli oggi.
 
Alle 22, Marcelo mi ha riaccompagnato in stazione e, in meno di un’ora, ero già in hotel, dove ho trovato - sotto la porta - la designazione per martedì 31 luglio. Alle 21, ora italiana, arbitro Francia-Argentina, praticamente due squadre NBA in campo…

Ora passiamo a qualche saluto indirizzato a tutti gli amici che mi scrivono tramite e-mail, sms o la pagina facebook di DECIDERE.

A Bernard Vassallo mando un caro saluto e un ringraziamento che arrivi fino a Malta.
 
A Manuel dico che sono contento che abbia seguito il mio suggerimento mettendosi di nuovo a lavorare, visto che quest’anno sarà una annata sportiva difficile.

Grazie a Pasquale, ma di spaccare non ho proprio intenzione!
 
Per ultimi, 2 saluti destinati in Sardegna a due colleghi arbitri.
 
Il primo è per Gianluca Ambu, che oggi compie 20 anni.
Quanto ti invidio, Gianluca. Goditeli tutti i tuoi 20 anni e sogna, sogna alla grande perché hai davanti a te una vita per realizzarli.
Ripenso alla foto fatta con te e ti dico sinceramente che non avrei mai pensato che, un giorno, un giovane arbitro alla fine di una mia partita mi aspettasse fuori del palazzo e mi chiedesse di fare una foto con lui.

Il secondo saluto, che mi ha stimolato Gianluca con la sua sensibilità, va a Stefano Pani - arbitro e istruttore - che purtroppo ha avuto un brutto incidente e che ora è in ospedale.
Caro Stefano, ora più che mai devi tirare fuori il meglio di te, la forza che hai dentro. Sono sicuro che tornerai più forte di prima. Per te  e per tutte le persone che ti vogliono bene.
Io, da Londra, farò il tifo per te. Forza, ti aspettiamo!

Ciao a tutti.
 
 
DIARIO OLIMPICO LONDRA 2012 > Archivio
LE PUNTATE PRECEDENTI
 
Puntata 01 di giovedì 26 luglio 2012
UN SORRISO… ED E’ SUBITO OLIMPIADE!
 
Puntata 02 di giovedì 26 luglio 2012.
VESTIARIO, MEETING E TONY PARKER: SI INIZIA A FARE SUL SERIO.
 
Puntata 03 di venerdì 27 luglio 2012.
UNO DEI 30, IN RAPPRESENTANZA DI 1.000.
 
Puntata 04 di sabato 28 luglio 2012.
TUTTI EROI PER UN GIORNO
 
Puntata 05 di domenica 29 luglio 2012.
LA PRIMA EMOZIONE, DEDICATA A BRUNO DURANTI.
 
 
LUIGI LAMONICA - DECIDERE
La pagina facebook ufficiale.
Le foto delle Olimpiadi di Londra 2012.
 
 
ROSETO.com > Archivio
I DIARI DI LUIGI LAMONICA
 
CAMPIONATO MONDIALE 2010
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Mondiale fra Turchia e USA.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Mondiale.]

EUROLEGA 2011
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra Maccabi Tel Aviv e Panathinaikos Atene.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
CAMPIONATO EUROPEO 2011
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Europeo fra Francia e Spagna.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Europeo.]
 
EUROLEGA 2012
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra CSKA Mosca e Olympiacos Pireo.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
Luigi Lamonica
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Antonio Norante a capo del Roseto Sharks. Cosa ne pensi?
Il primo passo verso la cessione del titolo di A2 fuori Roseto.
La mossa giusta per portare nuovi soci e continuare a Roseto.


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft