[Ricerca Avanzata]
Sabato, 21 Aprile 2018 - Ore 3:57 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Diario Olimpico Londra 2012 – Luigi Lamonica
GRAZIE A TUTTI I LETTORI DEL DIARIO
Luigi Lamonica scherzo con il London Eye.

Il Kunefe, dolce turco.

Carnaby Street.

Al mattino partita, nel pomeriggio Londra, la sera i 100 metri maschili. E lunedì 6 agosto, Australia-Russia.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Lunedì, 06 Agosto 2012 - Ore 02:00

Puntata 12 di domenica 5 agosto 2012.
 
Good Morning!

Ormai credo che da queste parti l'estate sia bella che andata, visto che stamattina mentre andavamo all'Olympic Park dal cielo arrivava una vera valanga d'acqua. Ormai i miei bermuda penso di poterli comodamente riporre in valigia in valigia, sperando che al mio ritorno il caldo tropicale di questi giorni, delle nostre latitudini, mi conceda ancora qualche giorno di mare.
 
Il ritmo delle partite, alcune volte ti fa perdere la cognizione del tempo. Ieri la gara pomeridiana, stamattina la seconda della sessione mattutina, con i trasporti previsti dall'organizzazione che prelevano gli arbitri 2 ore prima dell'inizio della gara e si è costretti ad andare in giro, oltre che con la mappa della metro, anche con l'orario dei vari mezzi messi a disposizione dall'organizzazione. Perdere un trasporto vorrebbe dire… non voglio neanche pensarci!

Anche se, alla fine, abbiamo verificato che il miglior mezzo è il treno che, in soli 15 minuti, ti porta alla stazione di Stratford che è quella del Parco Olimpico. Ancora di più da quando, per puro caso, ho realizzato che esiste un bus per i lavoratori del Parco Olimpico,  dove possiamo viaggiare anche noi con il nostro pass, che praticamente ci preleva dalla stazione e ci deposita di fronte alla nostra arena, facendoci risparmiare buoni 30 minuti di camminata attraverso il Parco Olimpico, ora più che mai congestionato dato che ha avuto inizio il programma dell'atletica leggera e lo stadio olimpico è “sold out”.
 
La partita della sessione mattutina non è mai semplice, non è il massimo svegliarsi ed andare in campo, per fortuna oggi ero “stand by”, così il disagio è stato proprio minimo. Poi, con quel tempo, è stato meglio andare “a lavorare” piuttosto che andare a correre e prendersi tutta quella pioggia.

Da ieri, i controlli al varco riservato agli arbitri mi sembrano un po’ più meticolosi. Ci setacciano accuratamente, molto più di prima. Anche questo, credo, faccia parte del dazio da pagare per poter dire di aver partecipato ad una Olimpiade. Sarei disposto a farmi perquisire ogni 100 metri, pur di poter partecipare alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016!

La partita dei miei colleghi a cui ho fatto da riserva è filata via tranquilla, troppa la differenza tra la squadra della Repubblica Ceca e l'Angola. Al termine della partita, ci sono state date subito le designazioni per lunedì 6 agosto, ultima giornata del girone eliminatorio maschile. Arbitro Australia-Russia alle ore 9, il che vuol dire sveglia alle 6.

Per questo motivo ho deciso di andare in centro a Londra e camminare un po’. Strade  affollate di pedoni ma anche di auto, visto che alcune arterie stradali centrali erano state chiuse al traffico per permettere il passaggio della maratona femminile.  Pur essendo domenica, tutti i negozi e grandi magazzini erano aperti, qualcuno già aveva iniziato i saldi e una moltitudine di persone era carica di buste con dentro gli acquisti. Sembra che qui la parola “crisi” non sappiano cosa significhi, beati loro.

Intorno alle 17, un languorino mi ha ricordato che la colazione stamattina praticamente l'ho saltata ed il pranzo pure, a piè pari. Quindi, ripensando che nei giorni scorsi, nei paraggi di Regent Street avevo visto un ristorante turco che mi era stato vivamente consigliato, ne ho approfittato. Il consiglio non poteva essere  più azzeccato. L'Ozer Restaurant è veramente un pezzo di impero bizantino trasportato qui a Londra e il dessert finale chiamato Kunefe… semplicemente da NBA del dolce!

Sono tornato in hotel giusto per assistere alle semifinali e alle finali dei 100 metri maschili. Purtroppo, è impossibile trovare un biglietto per le gare di atletica e anche i miei colleghi, che sono un po’ più fortunati di me, in quanto hanno conoscenze presso i propri Comitati Olimpici, non sono riusciti a trovarne uno.
 
Vitalis, che questa mattina era in lutto in quanto nessun atleta keniota era arrivato a medaglia nei 10.000 metri maschili (credo che per lui ed i kenioti in generale sia stata la stessa delusione che noi italiani avemmo nei Campionati del Mondo di calcio del 1966, venendo eliminati dalla Corea di Paak Do Ik), mi ha candidamente detto che forse i biglietti il suo Comitato Olimpico se li è rivenduti, ma anche in TV è stato uno spettacolo eccezionale.

Vista la levataccia di domani mattina vi saluto, non prima di avervi ringraziato di cuore per la vostra vicinanza.
 
Grazie a tutti e grazie con particolare affetto a tutti quelli che seguono il diario dal profilo Facebook di DECIDERE. Vecchi amici che non sentivo da tanto tempo come Guido Fanese, Stefano Burrani, Antonio Procaccini, Alessia, Francesco, Vito da Trapani, Francesco da Cosenza, Moira, Christian e tanti, tanti altri.
 
Grazie ancora, amiche e amici.
Avevo dei dubbi se ripetere l'esperienza del Diario, voi mi avete dato la forza e lo stimolo per scrivere ancora e rimanere in contatto. A una settimana dalla fine di questa esperienza, vi ringrazio dal profondo del cuore.
 
Ciao.

 
DIARIO OLIMPICO LONDRA 2012 > Archivio
LE PUNTATE PRECEDENTI
 
Puntata 01 di giovedì 26 luglio 2012
UN SORRISO… ED E’ SUBITO OLIMPIADE!
 
Puntata 02 di giovedì 26 luglio 2012.
VESTIARIO, MEETING E TONY PARKER: SI INIZIA A FARE SUL SERIO.
 
Puntata 03 di venerdì 27 luglio 2012.
UNO DEI 30, IN RAPPRESENTANZA DI 1.000.
 
Puntata 04 di sabato 28 luglio 2012.
TUTTI EROI PER UN GIORNO
 
Puntata 05 di domenica 29 luglio 2012.
LA PRIMA EMOZIONE, DEDICATA A BRUNO DURANTI.
 
Puntata 06 di lunedì 30 luglio 2012.
LONDON CALLING
 
Puntata 07 di martedì 31 luglio 2012.
PARTITE DI BASKET E PARTITE PER LA VITA…
 
Puntata 08 di mercoledì 1 agosto 2012.
LA SVEGLIA PROGRESSIVA E LA PARTITA MATTUTINA…
 
Puntata 09 di giovedì 2 agosto 2012.
51 ANNI FA, IRIDE E SEBASTIANO… OGGI, LA PICCOLA GAIA…
 
Puntata 10 di venerdì 3 agosto 2012.
MISTER LAMONICA, I SUPPOSE…
 
Puntata 11 di sabato 4 agosto 2012.
ARBITRARE I PIU’ FORTI DEL MONDO? STANCA…
 
 
LUIGI LAMONICA - DECIDERE
La pagina facebook ufficiale.
Le foto delle Olimpiadi di Londra 2012.
 
 
ROSETO.com > Archivio
I DIARI DI LUIGI LAMONICA
 
CAMPIONATO MONDIALE 2010
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Mondiale fra Turchia e USA.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Mondiale.]
 
EUROLEGA 2011
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra Maccabi Tel Aviv e Panathinaikos Atene.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
CAMPIONATO EUROPEO 2011
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Europeo fra Francia e Spagna.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Europeo.]
 
EUROLEGA 2012
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra CSKA Mosca e Olympiacos Pireo.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
Luigi Lamonica
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Roseto degli Abruzzi. Qual è la priorità per una città migliore?
Cultura
Cura del territorio
Lavoro
Sicurezza
Turismo


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft