[Ricerca Avanzata]
Mercoledì, 24 Gennaio 2018 - Ore 2:46 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Fischi Europei – Luigi Lamonica
IL VECCHIETTO DOVE LO METTO? A DARE L’ESEMPIO!
Risveglio muscolare.

Stretching.

La Slovenia saluta i suoi tifosi dopo la vittoria contro la Georgia.

Luigi Lamonica, arbitro abruzzese agli Europei 2015, ci racconta la sua esperienza.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Lunedì, 07 Settembre 2015 - Ore 01:15

Puntata 06 di domenica 6 settembre 2015.
 
Buongiorno a tutti voi lettori di Roseto.com, che attendete con ansia che il buon Luca pubblichi il racconto della giornata all'Eurobasket.

Questa mattina avevo provato a chiedere la “dispensa” dal risveglio muscolare, visto che essendo tornati in hotel a mezzanotte, cenato, ascoltato il rapporto dell'istruttore, ieri notte ero andato a dormire circa all'una e mezza. E siccome dovevo arbitrare la prima partita del giorno successivo, avrei volentieri allungato di un'oretta il riposo.
 
Ma Bruno Vautier, l'istruttore francese, è stato intransigente anche con un vecchietto come me, per di più stamattina quando anche il tempo non invogliava, visto che aveva piovuto durante la notte e il cielo grigio e minaccioso consigliava di tornare a letto. Ma il compito di un arbitro esperto è anche quello di dare l'esempio quando richiesto. E così, stanco e assonnato, sono sceso alla reception pronto al risveglio.

Dopo la colazione, come al solito in queste competizioni, riunione per fare un breve riassunto della giornata precedente, prendere degli spunti per analizzare situazioni che ci possono mettere in difficoltà, o che lo hanno fatto, e cercare di trovare i giusti correttivi.

Delle 3 partite del giorno prima abbiamo evidenziato la fisicità del gioco, la lunghezza dei rosters delle squadre (e, di conseguenza, la grande intensità per tutta la durata della partita) e la difficoltà di adottare un metro omogeneo per tutta la gara, permettendo ai giocatori di maggior talento di giocare sentendosi tutelati. Oltre che annotare quanto sia  evidente la tensione e l'emotività per l'importanza del valore del risultato: un posto per le Olimpiadi di Rio de Janeiro del prossimo anno.
 
Avendo la partita alle 15, niente pranzo. Ho cercato di riposare, inutilmente: troppa la paura di addormentarmi e perdere l'appuntamento con i colleghi. Vi immaginate che bella figura: venire svegliato da uno di loro, che bussa alla mia porta!

Quella di oggi è stata una partita addirittura più difficile di quella di ieri. È sempre complicato trovare la concentrazione, in una Arena enorme come quella di Zagabria quando ci sono pochi spettatori, anche se i tifosi della Macedonia sono sempre molto coreografici e rumorosi e per la loro squadra oggi era già una partita da “dentro o fuori”.

Ed i giocatori macedoni ci hanno messo l'anima per vincere la partita. Il protagonista è stato  Vlado Ilievski, con alcune triple e assist che hanno girato la partita. Saranno contenti i miei amici siciliani, che se lo potranno godere il prossimo campionato a Capo d’Orlando. Erano 2 anni che non lo vedevo giocare e devo dire che, in Europa, di playmaker con il suo talento ne sono rimasti davvero pochi.
 
Sono rimasto a vedere anche la seconda gara della giornata: Slovenia-Georgia, perché volevo conoscere meglio la squadra georgiana, che non avevo visto giocare ieri. La Slovenia, come al solito seguita da qualche migliaio di tifosi – che potremmo definire pendolari o transfrontalieri, visto che arrivano in auto per la partita e ripartono immediatamente dopo – ha praticamente giocato in casa.

Sotto una pioggia di tiri da 3, la Slovenia ha vinto la partita rimettendosi in gioco per uno dei quattro posti che vale gli ottavi di finale e forse condannando la Georgia all'eliminazione, visto che adesso la squadra di Zaza Pachulia, Sanikidze e Markoishvili dovrà incontrare Croazia e Grecia, che mi sono sembrate squadre più attrezzate. Solo un deciso cambio di atteggiamento può aiutarli a superare il turno.

Domani a Zagabria giorno di riposo, quindi senza risveglio muscolare e riunione tecnica. Tra le varie possibilità offerteci dagli organizzatori, il nostro gruppo ha scelto di andare a visitare il museo dedicato a Drazen Petrovic.

A domani, dopo una lunga giornata vado a letto. Buonanotte.
 
ARCHIVIO > Le puntate precedenti.
 
Puntata 01 di martedì 1 settembre 2015.
A FRANCOFORTE, PER UNA NUOVA AVVENTURA CONTINENTALE.
 
Puntata 02 di mercoledì 2 settembre 2015.
SUI BANCHI A STUDIARE, SUI CAMPI A SUDARE. E SENZA RUSSARE!
 
Puntata 03 di giovedì 3 settembre 2015.
TEST SUPERATI, SI VA A ZAGABRIA.
 
Puntata 04 di venerdì 4 settembre 2015.
LA FAMIGLIA ULULANTE, ELIO CASTORIA E CROAZIA-SLOVENIA.
 
Puntata 05 di sabato 5 settembre 2015.
I FISCHI DOPO 10 ANNI: UNO STIMOLO PER CONCENTRARSI ANCORA DI PIU’.
 
ROSETO.com > Archivio
I DIARI DI LUIGI LAMONICA
 
CAMPIONATO MONDIALE 2010
TURCHIA, Istanbul.
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Mondiale fra USA e Turchia.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Mondiale.]
 
EUROLEGA 2011
SPAGNA, Barcellona.
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra Panathinaikos Atene e Maccabi Tel Aviv.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
CAMPIONATO EUROPEO 2011
LITUANIA, Kaunas.
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Europeo fra Spagna e Francia.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Europeo.]
 
EUROLEGA 2012
TURCHIA, Istanbul.
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra Olympiacos Pireo e CSKA Mosca.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
OLIMPIADI 2012
REGNO UNITO, Londra.
Luigi Lamonica arbitra la Semifinale delle Olimpiadi fra Spagna e Russia.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Olimpico.]
 
EUROLEGA 2013
REGNO UNITO, Londra.
Luigi Lamonica arbitra la Semifinale di Eurolega fra Real Madrid e Barcellona.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
CAMPIONATO EUROPEO 2013
SLOVENIA, Lubiana.
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Europeo fra Francia e Lituania.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario.]
 
CAMPIONATO MONDIALE 2014
SPAGNA, Madrid.
Luigi Lamonica arbitra il Quarto di Finale del Campionato Mondiale fra Francia e Spagna.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario.]
 
ROSETO.com > Archivio
LUIGI LAMONICA
Tutti gli articoli
 
LUIGI LAMONICA - DECIDERE
La pagina facebook ufficiale.
 
Luigi Lamonica
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Antonio Norante a capo del Roseto Sharks. Cosa ne pensi?
Il primo passo verso la cessione del titolo di A2 fuori Roseto.
La mossa giusta per portare nuovi soci e continuare a Roseto.


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft