[Ricerca Avanzata]
Giovedì, 19 Ottobre 2017 - Ore 12:47 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Serie A2 Est – Roseto Sharks
ROSETO DOC: ALLA RICERCA DELL’UVAGGIO GIUSTO...
Emanuele Di Paolantonio.
[Basketinside.com]


L’articolo pubblicato sul MESSAGGERO Abruzzo martedì 3 ottobre 2017.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Mercoledì, 04 Ottobre 2017 - Ore 12:00

Emanuele Di Paolantonio, coach degli Sharks, è pure un  sommelier alle prime armi per passione.

Chissà se la cosa gli tornerà utile per assemblare al meglio i suoi giocatori, creando un uvaggio che faccia girare la testa per lo spettacolo offerto, senza dare però la nausea.

Il “vino” che il tecnico deve creare è frutto di una vendemmia andata avanti a strappi, visti i continui infortuni. Soltanto dallo scorso mercoledì tutti gli Squali lavorano insieme, cercando l’armonia ideale.

Anche se si tratta solo di un primo assaggio, qualche considerazione sul “Roseto doc” è possibile farla. Alla prima uscita, aspra è risultata la regia di Roberto Marulli, forse più redditizio nel ruolo di guardia.

Aceto, invece, è stato Darell Combs, assolutamente da lavorare con pazienza per riportarlo al livello medio di maturazione cestistico-tattica di chi gli gioca intorno.

Maturato è parso capitan Riccardo Casagrande, rotondo e gustoso Ion Lupusor, strano (come un impossibile vino da meditazione con le bollicine) è parso Andy Ogide, che associa a fisico da totem d’area mani da guardia tiratrice, gravitando con profitto lontano dai tabelloni per fare il fromboliere fuori misura.

Dalla panchina, leggero è apparso Federico Zampini, che però ha soltanto 18 anni e ampi spazi di miglioramento, frizzante Marco Contento (che deve stare attento a non dare troppo alla testa), rude come il Montepulciano d’Abruzzo in purezza Giorgio Di Bonaventura (ce ne vuole un calice per difendersi dalle ingiurie dell’inverno) e tosto come un Primitivo della sua Puglia Francesco Infante. Pochi i minuti in campo per Marco Lusvarghi, che potrebbe essere un rosso frizzante, come il Lambrusco.

Cosa si inventerà adesso il coach/sommelier Di Paolantonio?

In vista della trasferta di Montegranaro è prioritario dare sicurezza e serenità alla regia, oltre a recuperare Combs. Sotto le plance, poi, un dilemma da gioco delle tre carte: Lupusor gioca bene da “4”, ma con lui deve giocare da “5” Ogide, che ha mano felicissima da oltre l’arco virile e da “4” fa punti, se con lui gioca Infante da “5”.

I vitigni, a bacca nera e bianca,  sono tutti sul tavolo.

Al coach, direttore sportivo e sommelier Di Paolantonio il compito, suppletivo, di sapersi inventare pure “enologo”, senza ubriacarsi per primo.

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
SHARKS 2017-2018. Un voto alla squadra, prima dell'inizio del campionato.
Ottimo
Buono
Sufficiente
Mediocre
Scarso


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2017 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft