[Ricerca Avanzata]
Giovedμ, 23 Novembre 2017 - Ore 6:35 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Serie B, Girone C – Campli, Giulianova, Ortona, Pescara, Teramo.
POKER DI VITTORIE PER LE ABRUZZESI
Stefano Rajola, coach del Pescara.

Il punto di coach Gabri Di Bonaventura sulle abruzzesi di Serie B. 7^ giornata di andata.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Martedμ, 07 Novembre 2017 - Ore 10:30

Settima giornata di andata con un bilancio complessivo buonissimo (quattro vittorie!) per le cinque franchigie cestistiche abruzzesi impegnate nel campionato di Serie B, girone C... proviamo ad analizzare rapidamente quanto accaduto in questa prima domenica di novembre.

CAMPLI
Dopo la sconfitta di misura (76-73) rimediata nel turno precedente a Recanati (8), il Campli (8) di coach Millina torna a sorridere, battendo dopo un tempo supplementare (71-68) il tonico Porto Sant’Elpidio (8) di coach Domizioli…
Come da previsioni, la gara è rimasta incanalata sui binari di un costante equilibrio (15-14, 33-31, 50-49, 61-61) che ha generato una coda supplementare, dove, a pochi secondi dal termine, il play di casa Burini (15p con 6/14 dal campo, 5r, 9 di valutazione in 35m) ha trovato il guizzo vincente, griffando la tripla del definitivo vantaggio (71-68) che valeva la quarta vittoria stagionale…
Spulciando fra le statistiche di fine gara, da rimarcare, nelle fila farnesi, la buonissima prestazione del versatile Serafini (Mvp, 13p con 3/4 da 2, 1/1 da 3, 4/4 in lunetta, 7r, 17 di valutazione in 27m) e le doppie cifre dell’ala mancina Di Carmine (10p con 4/10 dal campo, 9r, 14 di valutazione in 34m), dell’esterno, ex Chieti, Bolletta (10p con 4/6 complessivo, 4r, 9 di valutazione in 27m) e del capitano Petrucci (10p con 3/7 complessivo, 3/4 in lunetta, 8 di valutazione in 26m)…
Fra le fila dei marchigiani, implosa la temuta prima punta Maggiotto (5p con 2/9 dal campo, - 2 di valutazione in 30m), prestazioni ragguardevoli per il solito Zanotti (22p + 5r, 19 di valutazione in 32m) e per i piccoli Cernivani (15) e Piccone (15)…
Nel prossimo turno, Cantagalli (7) e soci scenderanno nel Salento per sfidare la neopromossa Nardò (6) di coach Olive, reduce da due sconfitte in fila e fortemente desiderosa di riprendere confidenza con la parte buona del referto… la prima punta Potì, gli esterni Ingrosso e Provenzano, insieme all’ex Amatori Valerio Polonara, gli elementi più incisivi della compagine pugliese, al momento ancora impossibilitata a schierare il cazzuto play, classe ’94 ed ex Barcellona Pozzo di Gotto, Rodriguez, frenato da guai fisici… insomma, un avversario ostico ma sicuramente alla portata della franchigia abruzzese, presieduta da Domenico Graziani.

GIULIANOVA
Dopo il blitz (78-86) compiuto nel derby infrasettimanale sul legno del PalaMelilla di Ortona (6), il Giulianova (10) di coach Tisato si ripete, espugnando addirittura il PalaCingolani di Recanati (8), uccellando nel finale (60-67) la formazione allenata dal veterano Coen, quest’ultima sicuramente una delle compagini più accreditate dell’intero girone, al momento dominato dall’imbattuto San Severo (14) del coach teatino Salvemini…
Dopo tre periodi tutto sommato in equilibrio (48-44), i locali sembravano controllare i tentativi di rimonta della compagine viaggiante ma quando, sul 60-56 a 01:16 dalla sirena, l’ala giallorossa, classe ’98, Criconia (12p con 4/10 dal campo, 7r, 11 di valutazione in 26m) infilava la tripla del – 1 (60-59), per Guarino (19) e soci era l’inizio della fine…
Con i disorientati padroni di casa (Giacomo Gurini 17, Broglia 10, Di Viccaro 6) letteralmente incapaci di trovare sbocchi offensivi, il Giulianova confezionava un ulteriore parziale di 8-0, passando così dal 60-56 al 60-67, che sanciva il terzo blitz esterno stagionale e, soprattutto, valeva il secondo posto in solitaria… alla faccia del bicarbonato di sodio, come avrebbe detto Totò!
Chi lo avrebbe pronosticato, dopo la brutta sconfitta casalinga (75-84) rimediata dai giuliesi con il Senigallia (6) di coach Foglietti nella quinta di andata?
Hombre del partido l’atletica ala Bastone che, oltre a siglare la cruciale bomba del 60-62, ha realizzato 15p con 5/12 dal campo, 3/4 a gioco fermo, catturato 6 carambole, smazzato 3 assist con 15 di valutazione in 30m… finalmente una gara in linea con le buonissime potenzialità di un elemento classe ‘92 che aveva iniziato un po’ sottotono questo campionato, dopo la travagliata stagione scorsa passata in cadetteria fra Senigallia e Bergamo.
Detto di Bastone e Criconia, sacrosanto ricordare, nel blitz ottenuto in terra marchigiana, l’importanza capitale del solito Ricci (15p con 3/10 complessivo, 8/10 in lunetta, 3r, 6 falli subiti, 4 assist, 14 di valutazione in 36m) e la concretezza del totem, ex Campli e Teramo, Tomasello (5p + 7r, 12 di valutazione in 17m)…
Nel prossimo turno, dopo due trasferte consecutive, Preti (8) e compagnia affronteranno al Palacastrum la capolista imbattuta San Severo (14) di coach Salvemini in un match che definire esaltante è riduttivo, visto che si sfideranno le attuali prime due forze del torneo… il pronostico strizza l’occhio alla corazzata giallonera ma la franchigia del Presidente Tribuiani è davvero in un periodo di grande “confidence”, quindi non mi meraviglierei di un finale in volata, naturalmente aperto ad ogni soluzione… hai visto mai?

ORTONA
Terza sconfitta consecutiva per l’Ortona (6) di coach Salomone, rullato (76-52) sul campo del modesto Valmontone (4) di coach Pierotti…
La gara è stata a senso unico, controllata fin dal primo periodo (20-9, diventato poi 46-26 a metà gara) dai motivatissimi padroni di casa, fortemente determinati a migliorare la precaria classifica… gli ospiti non sono riusciti a pareggiare il carico emotivo degli avversari, subendo per tutto il match la carica agonistica e le giocate degli umbri, trascinati dalla prima punta Meschini (Mvp, 27p con 11/20 dal campo, 8r, 2 assist, 25 di valutazione in 36m), dall’esperto esterno Meccoli (16) e dall’ispiratissima ala Panzieri (19).
Migliore in campo per la franchigia del Presidente Valentinetti il generoso Martino (16p con 5/15 dal campo, 3/4 in lunetta, 9r, 4 assist, 20 di valutazione senza mai uscire dal campo) a cui ha provato ad offrire sponda il lungo Malfatti (14p con 5/13 complessivo, 4/8 a gioco fermo, 6r, 8 di valutazione in 36m) mentre il talentuoso play Marchetti (9p con 3/10 dal campo + 3 assist, 2 di valutazione in 31m) ha sofferto non poco la ruvida guardia montata su di lui da Casuscelli (2)...
Nel prossimo turno, Martelli (6) e soci affronteranno davanti ai propri sostenitori la matricola Civitanova (6) di coach Rossi… il play, ex Giulianova, Andreani, il jolly perimetrale, ex Teramo, Tessitore, l’ala Coviello e i lunghi Francesco Amoroso e il “Barba” Marinelli gli elementi più affidabili di una compagine certamente non irresistibile ma da affrontare con la giusta concentrazione, onde evitare spiacevoli complicazioni.

PESCARA
Dopo aver espugnato, nel turno infrasettimanale, con autorità (58-76) il Palaskà di un Teramo (8) nell’occasione un po’ scarico, il Pescara (8) di coach Rajola (sempre out Grosso) “esorcizza” il PalaElettra, conquistando (89-86) la prima vittoria casalinga al cospetto di un Nardò (6) combattivo e per niente disposto a immolarsi da agnello sacrificale davanti ai più titolati avversari…
Chiuso il terzo periodo in perfetta parità (65-65), gli adriatici scivolavano pericolosamente sul – 5 (66-71 al 33’) con la squadra di coach Olive, tra l’altro espulso nella terza frazione per doppio tecnico e sempre privo per guai fisici del play titolare Rodriguez, pronta a capitalizzare ogni disattenzione difensiva degli atleti in canotta Amatori…
Due tiri liberi dell’incisivo Leonzio (19p con 4/9 dal campo, 9/11 in lunetta, 10r, 7 falli subiti, 4 assist, 27 di valutazione in 37m) al 38’ restituivano il sospirato vantaggio (77-75) ai padroni di casa che da quel momento in poi non si voltavano più indietro, respingendo con lucidità e precisione dalla lunetta (23/28, 82%) i tentativi di rimonta operati dall’irriducibile matricola salentina (Potì 31, Provenzano 15, Bjelic 15, Ingrosso 12)…
Mvp l’ala-pivot ex Palestrina Drigo (27p con 7/9 da 2, 3/7 da dietro l’arco, 4/5 in lunetta, 4r, 2 assist, 27 di valutazione in 36m), decisamente in crescita, ma note positive anche dallo specialista Bini (14p con 3/3 da 3, 4r, 15 di valutazione in 22m) e dal fighter Bedetti (10p con 4/6 da 2, 4r, 3 assist, 16 di valutazione in 26m), con l’ex Cento costretto a lasciare il match all’inizio del tempino decisivo per infortunio…
Nel prossimo turno, Caverni (8) e soci affronteranno, nuovamente sul legno amico, il Valdiceppo (4) di coach Pierotti, fanalino di coda del girone insieme al Cerignola e al disorientato Matera... per i rilanciati biancorossi - al momento in terza posizione in coabitazione con Campli, Porto Sant’Elpidio, Recanati e Teramo – la ghiottissima occasione di infilare il primo tris stagionale ed avvicinare le zone più prestigiose della graduatoria, come da dichiarate aspettative societarie.    

TERAMO
Dopo la brusca frenata (58-76) registrata nel derby casalingo con il Pescara (8), il Teramo (8) di coach Bianchi torna perentoriamente in linea con l’obiettivo playoff, sbancando (82-89) il legno del deludente Matera (4) di coach Putignano, giunto sorprendentemente alla quarta sconfitta in fila… 
Con un approccio fantastico al delicato match (20-30 alla fine del 1q, addirittura 22-40 al 15’, diventato 42-49 a metà gara), Salamina (Mvp, 25p con 6/11 dal campo, 10/11 in lunetta, 4r, 5 assist, 7 falli subiti, 29 di valutazione in 35m) e soci ipotecavano fin dalla contesa la preziosa posta in palio, anche se i lucani (Battistini 22, Migliori 19, Ochoa 16, Cozzoli 14) ovviamente cercavano di invertire la rotta, riavvicinando sensibilmente (68-73 al 35’) la franchigia del Presidente Ruscitti…
Nelle battute decisive, però, Cicognani (21p con 9/18 dal parquet, 3/4 in lunetta, 6r, 5 falli subiti, 19 di valutazione in 34m), Lagioia (11p con 3/6 da 3, 12 di valutazione in 30m) e gli altri in canotta biancorossa non perdevano controllo e freddezza, attaccando con lucidità le diverse difese proposte dal coach, ex Campli, Putignano e tagliando con merito lo striscione del traguardo…
Nel prossimo turno, Milojevic (11) e soci sfideranno al Palaskà il rinfrancato Bisceglie (6) di coach Sorgentone, reduce dal provvidenziale blitz (71-84) compiuto sul campo della neopromossa Fabriano (6) di coach Aiello, un exploit ottenuto con il quintetto base in doppia cifra (Castelluccia 21, Terenzi, 19, Diomede 13, Antonelli 11, Bedetti 11) e sempre senza l’apporto del bravo play, classe ’93, Di Emidio, da un mesetto out per infortunio… seppur con una rotazione ridotta a soli sette elementi (la guardia classe ’98 Pucci e l’ala pivot, classe ’93, Azzaro la panchina nerazzurra), il Bisceglie rappresenta un ostacolo di primissimo livello in questo equilibrato girone, quindi la formazione abruzzese dovrà tirar fuori quaranta minuti di energia e concentrazione per agguantare la parte buona del referto e conservare il prezioso + 1 in media… dico quaranta non a caso, perché trentacinque potrebbero non bastare!   

Ho finito, buon vento alle spalle, ci becchiamo la settimana prossima.

ROSETO.com
Gabri Di Bonaventura
TUTTI GLI ARTICOLI
http://www.roseto.com/news.php?id_categoria=31&tipo=basket

Gabri Di Bonaventura
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
SHARKS 2017-2018. Ingaggiato Matt Carlino. Il tuo giudizio?
Ottimo
Buono
Sufficiente
Mediocre
Scarso


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2017 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft