[Ricerca Avanzata]
Mercoledì, 24 Gennaio 2018 - Ore 2:50 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Fischi Europei – Luigi Lamonica
L’ACQUAZZONE CON GONDAS, I COMPLIMENTI DI KOTLEBA E LA SEMIFINALE.
Nicolas Batum.
[www.eurobasket2011.com]


Adrei Kirilenko.
[www.eurobasket2011.com]


Tony Parker.
[www.eurobasket2011.com]


Luigi Lamonica, arbitro abruzzese agli Europei in Lituania, ci racconta la sua esperienza.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Sabato, 17 Settembre 2011 - Ore 11:00

Puntata 20 di venerdì 16 settembre 2011.
 
Ciao a tutti dalla lontanissima Lituania.
 
Buona giornata a tutti, con il sorriso stampato in viso e con la maglia azzurra sulle spalle.
A molti di voi è piaciuta la metafora della “maglia azzurra” e ne sono contento.
 
Come al solito cerco di non cambiare mai il mio approccio alle partite importanti, mi aiuta a non pensare troppo, ma allo stesso tempo mi ricorda cosa sono venuto a fare qui in Lituania, a 1.500 chilometri lontano da casa. Così questa mattina alle 8 sono sceso per andare a fare jogging, in solitaria dato che ormai “la Bestia da Leon” ha  aperto le porte e fatto scappare i buoi: seduta atletica abbonata anche questa mattina.
 
Nella hall ho incrociato Gondas, arbitro greco, che mentre effettuavo un po’ di stretching scendeva le scale con andamento alquanto sonnolento. “Anche tu qui?” mi ha chiesto. “Sì - gli ho risposto - solo che pioviggina un pochino e sto aspettando che smetta del tutto”. Gondas oggi arbitra con Fabio la prima semifinale della giornata. Appena smesso di piovere, siamo usciti ed abbiamo iniziato la nostra corsetta. Tra una chiacchiera e l’altra, mi ha informato che la situazione in Grecia è davvero terribile (ma questo lo sapevo già, e poi perché  dovrei esserne sorpreso, in Italia non è che stiamo molto meglio, anche vogliono farci credere il contrario), che ha cambiato lavoro e anche aperto un’attività con la moglie ed altre cose al di fuori della pallacanestro.
 
Erano quasi 20 minuti che correvamo ed avevamo appena passato la Kaunas Arena, quando Gondas dice: “Pare che il tempo si stia aggiustando!” e nel pronunciare la frase abbiamo imboccato la via del ritorno. Dopo neanche 200 metri lo sento che parla in greco, poi mi dice: “Potevo stare zitto due minuti fa, ho parlato del tempo ed ecco qua il risultato!”. Sembrava che qualcuno avesse aperto la doccia al piano di sopra e lui non indossava neanche una giacca impermeabile, nonostante lo avessi avvisato prima di partire. Morale: sono arrivato in hotel zuppo come un pulcino, lasciando tracce  con le scarpe bagnate dappertutto. Alla reception avranno pensato: “Questi sono due pazzi”, ma come è stato bello correre lungo il fiume, sentire il respiro che via via diventava più pesante ed il rumore della pioggia che ci cadeva addosso.

Dopo una salutare doccia, colazione e meeting usuale del mattino. Ospite Lubo Kotleba, Direttore Arbitrale di Fiba World, il quale - dopo aver partecipato alla lezione con gli istruttori - ha voluto prendere la parola.
E’ qui a Kaunas da due giorni, ha visto molte partite in TV e secondo lui questi sono i migliori Europei di sempre, sia dal punto di vista del gioco espresso dalle squadre, con molte partite decise negli ultimi secondi, sia soprattutto dal punto di vista arbitrale. Si è complimentato per il valore tecnico degli arbitraggi, ma soprattutto per quello comportamentale, del controllo del gioco e della comunicazione che abbiamo avuto con allenatori e giocatori.

Logicamente, le sue parole ci hanno riempito di gioia e orgoglio. Kotleba si è detto sicuro che nelle gare che restano non potremo fare diversamente, perché abbiamo dimostrato in queste tre settimane cosa sappiamo fare nel nostro lavoro e quello che abbiamo fatto per la pallacanestro in generale, permettendo alle squadre migliori di vincere le partite, senza pensare al nome, alla tradizione, ai giocatori in campo. Migliore complimento non poteva farci un uomo che vive di arbitraggio da 40 anni e che ha visto ogni tipo di competizione, maturando un’esperienza inarrivabile.

La mattina è trascorsa tranquilla. Passeggiata con la mia terna a cercare la concentrazione e a parlare un po’ della gara, sosta per un caffé (devo dire niente male) e quattro chiacchiere con alcuni tifosi spagnoli che per strada ci hanno fermato e chiesto alcune cose sui campionati. Nel frattempo, il cielo si è aperto e un brillante sole ha scaldato l’aria. Ne ho perciò approfittato per recarmi a visionare i campi da “3vs3” che Fiba Europe ha allestito per la tappa finale di questa stagione.

La Semifinale Francia-Russia credo sia stata una bellissima pubblicità per il gioco della pallacanestro. Le due squadre si sono confrontate senza troppi tatticismi e  la  presenza sul campo, tra i tanti altri,  di due campioni come Parker e Kirilenko ha arricchito, se ce ne fosse stato bisogno, una partita da ricordare. Mai una contestazione, né un fallo pesante: veramente una di quelle partite che noi arbitri ricordiamo per molto tempo. Riguardo alla gara, sono stati decisivi Batum e Traoré per la Francia.

Adesso non ci rimane che aspettare sabato sera, per conoscere quali saranno gli arbitri delle finali di domenica. Ormai si gioca per le medaglie, visto che i posti per il Torneo Preolimpico sono già stati assegnati e già incombe quell’aria di nostalgia, dopo tanti giorni trascorsi qui in Lituania. Un’avventura particolare che 40 arbitri ricorderanno per molto, moltissimo tempo.
 
Forse proprio il fatto di aver lasciato qualche compagno per strada ha cementato i rapporti nel nostro gruppo, rendendolo con il passare dei giorni sempre più coeso. E la volontà diffusa in noi di rimanere fino alla fine, ha creato anche quella sana rivalità che ha spinto tutti a dare il massimo sul campo. Risultato: una serie di arbitraggi senza mai una contestazione, senza che mai una partita fosse risolta da un fischio sbagliato, Al contrario, molte partite sono state decise da decisioni giuste: una su tutte il non fischio del mio collega Rocha sull'ultima penetrazione di Songalia, nel Quarto di Finale Fyrom-Lituania, che praticamente ha sancito l’eliminazione della squadra di casa. E senza che ci fosse la minima contestazione da parte di chicchessia.

Ricevo giornalmente attestazioni di gratitudine e rispetto che fino a poco tempo fa potevo solo sognare. E la cosa più gratificante è che non vengono rivolte a me personalmente bensì all'arbitro, riconoscendo a tutta - ed era finalmente ora - la categoria l'importanza e la qualità del lavoro svolto.

E non credo sia un caso che tutto questo accada in questa edizione dell'Eurobasket, in questa terra magica per il nostro sport, dove tutti noi 40 abbiamo voluto dimostrare che la squadra degli arbitri merita rispetto per il lavoro e i sacrifici svolti per arrivare fin qui. E questo gruppo, insieme alle lacrime di Jurgis nello spogliatoio di Alytus, avranno una pagina speciale nel mio libro delle memorie.

Il solito sorriso a tutti voi, augurandovi un tranquillo weekend.

A domani.
 
 
[La GARA]
FRANCIA 79
RUSSIA 71
Parziali: 17-16, 22-18, 16-13, 24-24.
 
 
EUROBASKET 2011
Finale 3° e 4° posto – FYROM (MACEDONIA)-RUSSIA
Finale 1° e 2° posto – SPAGNA-FRANCIA
 
 
[Il CAMPIONATO EUROPEO sul WEB]
 
Il sito ufficiale della FIBA (inglese)
 
Wikipedia (italiano)
 
 
ARCHIVIO > Le puntate precedenti.
 
Puntata 01 di sabato 27 agosto 2011.
LITUANIA, ARRIVO!
 
Puntata 02 di domenica 28 agosto 2011.
SPREMUTI, MESSI IN GUARDIA E ILLUMINATI DA RONNIE NUNN.
 
Puntata 03 di lunedì 29 agosto 2011.
A SCUOLA DA MIGUEL BETANCOUR.
 
Puntata 04 di martedì 30 agosto 2011.
FABIO FACCHINI: CHAPEAU!
 
Puntata 05 di mercoledì 31 agosto 2011.
SUGGESTIONI SULLA VIA PER ALYTUS
 
Puntata 06 di giovedì 1 settembre 2011.
DARSI ALL’IPPICA IN LITUANIA
 
Puntata 07 di venerdì 2 settembre 2011.
GIORNO LIBERO A KAUNAS
 
Puntata 08 di sabato 3 settembre 2011.
MACEDONIA INDIGESTA PER LA GRECIA
 
Puntata 09 di domenica 4 settembre 2011.
IMMERSO FRA BOSCHI E PENSIERI
 
Puntata 10 di lunedì 5 settembre 2011.
LE LACRIME DI CHI PARTE
 
Puntata 11 di mercoledì 7 settembre 2011.
IL SILENZIO SULLE DESIGNAZIONI, IL BOATO DEI TIFOSI.
 
Puntata 12 di giovedì 8 settembre 2011.
ASPETTANDO GLI EVENTI
 
Puntata 13 di venerdì 9 settembre 2011.
PARLANDO DI ARBITRI, FINORA IL MIGLIORE EUROPEO DI SEMPRE.
 
Puntata 14 di sabato 10 settembre 2011.
I MIGLIORI A NOSTRA DISPOSIZIONE, PER NON FARCI NOTARE.
 
Puntata 15 di domenica 11 settembre 2011.
I COMPLIMENTI DI DAMIR
 
Puntata 16 di lunedì 12 settembre 2011.
SI VA A KAUNAS
 
Puntata 17 di martedì 13 settembre 2011.
ELIMINAZIONE DIRETTA
 
Puntata 18 di mercoledì 14 settembre 2011.
STASERA, NELLA BOLGIA, PENSERO’ A VOI TRE...
 
Puntata 19 di giovedì 15 settembre 2011.
DUE SEMIFINALI, DUE ‘MAGLIE AZZURRE’ IN CAMPO.
 
Luigi Lamonica
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Antonio Norante a capo del Roseto Sharks. Cosa ne pensi?
Il primo passo verso la cessione del titolo di A2 fuori Roseto.
La mossa giusta per portare nuovi soci e continuare a Roseto.


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft