Diario di Eurolega – Luigi Lamonica
UNA BUONA SEMIFINALE E LE DOMANDE DEL GIOVANE OLEGS

Luigi Lamonica, dopo la pubblicazione del suo libro ‘Decidere’, torna a scrivere il suo diario, in occasione della Final Four di Eurolega 2012. Puntata 2.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Sabato, 12 Maggio 2012 - Ore 02:00
Venerdi, 11 maggio 2012.
Si inizia!
Le Final Four 2012 sono finalmente arrivate e direi che siamo pronti.
 
Il nostro designatore, Costas Rigas, ci ha giustamente ricordato che possono essere anche le migliori Final Four di sempre dal punto di vista organizzativo, logistico, televisivo… ma se la squadra arbitrale fallisce tutto il ben fatto verrà dimenticato e, per i successivi 12 mesi, non ci saranno altro che polemiche.
Questo per testimoniarvi la pressione alla quale è sottoposto un arbitro in una Final Four di Eurolega.
 
Ecco perché, ieri, scrivevo che il sentimento più grande che provo è quello della responsabilità. Tutti gli occhi, in caso di problemi, saranno puntati su di noi, sulle nostre decisioni, sui nostri errori. E non solo gli occhi dei tifosi dei verdi del Pana o dei rossi dell\'Olympiacos, dei bianchi del CSKA o dei blaugrana del Barcellona, perché ci sono 174 paesi nel mondo che seguiranno in diretta le – ne sono certo – splendide partite che daranno vita all’evento.
 
E sono proprio i “tifosi del basket”, nel senso più ampio della definizione, quelli ai quali noi teniamo di più. Gli amanti della pallacanestro che guarderanno le partite con occhio distaccato e  neutrale e che sapranno meglio riconoscere - perchè ce ne saranno di sicuro - i nostri errori, considerandoli alla stessa stregua di un giocatore che sbaglia un tiro, di un allenatore che sbaglia una sostituzione o sceglie una tattica sbagliata.

Nel giorno delle semifinali, il lavoro di squadra è iniziato veramente presto.
Alle 07.30 sveglia e alle 08.00 appuntamento con Olegs Latisevs, arbitro che sarà lo “stand-by” della semifinale che arbitrerò fra Barcellona e Olympiacos, per il risveglio muscolare.
 
Che dire delle sensazioni provate a correre nuovamente su questo lungomare, preparando un altro appuntamento importante? E’ stato diverso nell\'intensità, ma altrettanto piacevole. E il sorriso che avevo, al termine della seduta di stretching, ha spinto Olegs a chiedermi: “Questo posto ti piace molto, eh?".

Fra i giovani arbitri, Olegs è uno dei miei preferiti.
E’ una spugna, ti fa 100 domande, nessuna banale o scontata. Poi, sul campo, cerca sempre di applicare i suggerimenti ricevuti. Sono sicuro che avrà una carriera brillante: lo merita davvero, per il talento che possiede e la tenacia che impiega nel migliorarsi stagione dopo stagione.

Al ritorno in camera, dopo la doccia, accendo il telefonino e i primi sms iniziano ad arrivare: vecchi amici come Donatella e Leonardo, Pasquale, Emanuele, i Grandi, Gabriele, Silvestro, Christian da Toronto, Roberto il califfo, Pier, il sempre presente Carmelo, una telefonata del guerriero Giampiero, a casa con la febbre (Coach, non ti strapazzare troppo che non hai più l\'età… se poi se ti metti pure a cantare!), ma anche nuovi amici conosciuti nelle presentazioni o tramite il libro “Decidere”, come Adriano, Paolo, Massimiliano e Moira, che ci ha confessato - nel corso di una piacevolissima cena - che Carmelo sta definitivamente cedendo ed il suo appoggio destrorso lo rende sempre più sbilanciato e… "confuso".
Grazie a tutti voi!

La mattinata è passata tranquilla, con la solita uscita per un caffé e la chiacchierata con i componenti della terna arbitrale ed il delegato, per fare un breve punto sulla partita.
Non siamo andati in profondità, perché avremo tempo nello spogliatoio, durante il colloquio pre-gara, di affrontare tutte le problematiche della partita. Però è stato un buon inizio, per scaldare i motori e controllare - come dice in un video che abbiamo visto al nostro raduno, prima dei play off, Julio Velasco - che tutti i "file" siano aperti e connessi. Perché non vogliamo essere presi di sorpresa: abbiamo abbastanza esperienza per riconoscere le situazioni difficili ed anticipare il problema.

Il pomeriggio é passato tranquillo con la solita routine: riposino pomeridiano e preparazione per la partenza, direzione arena. Entrare di nuovo nella Sinan Erdem Arena é stato un piacevole “déjà vu”: sono tornati sotto le tribune gli stand per il catering, sono stati completati alcuni particolari di poco conto, ma il colpo d\'occhio dell\'arena gremita è rimasto da mozzafiato, con le tifoserie greche colorate e festanti e i russi più compassati, ma altrettanto numerosi.

Due ore prima mi sono recato nello spogliatoio per concentrarmi e preparare al meglio la partita con i miei colleghi. Ed è stata una preparazione fatta veramente bene: in campo ci siamo aiutati, guardati, supportati a vicenda senza mai prevaricare l\'altro. Abbiamo comunicato con i giocatori e questo ci ha fatto acquisire fiducia e rispetto ai loro occhi. E tanto è bastato per portare al termine la partita, ricevendo i complimenti del designatore Rigas.

Sabato, riposo.
Abbiamo programmato una visita ad un hammam tra i più famosi. Ci saranno anche i miei amici “greco/svedesi” Nassos, Nikos e Makis… ma quest\'anno saranno meno contenti.

Buona notte.
 
 
ROSETO.com > Archivio
DIARIO DI EUROLEGA
 
Giorno 1 – Giovedì 10 maggio 2012
NELLA ISTANBUL DEI RICORDI MONDIALI, ECCO BARCELLONA-OLYMPIACOS.
 
 
ROSETO.com > Archivio
I DIARI DI LUIGI LAMONICA
 
CAMPIONATO MONDIALE 2010
Fischi Mondiali – Luigi Lamonica
E’ LA FINALE DEL CAMPIONATO DEL MONDO… E IO LA ARBITRO
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Mondiale fra Turchia e USA.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Mondiale.]
 
EUROLEGA 2011
Ragazzo dell’Europa – Luigi Lamonica
FINAL FOUR, GIORNO 4. GRAN FINALE.
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra Maccabi Tel Aviv e Panathinaikos Atene.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
CAMPIONATO EUROPEO 2011
Fischi Europei – Luigi Lamonica
IL GIORNO DI TUTTE LE EMOZIONI
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Europeo fra Francia e Spagna.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Europeo.]
 






Stampato il 07-21-2018 02:15:24 su www.roseto.com