Roseto Basket Story
PAUL EBOUA PRIMO GIOCATORE PASSATO PER ROSETO AD ESSERE SCELTO AL DRAFT NBA?

Il poderoso camerunense ha cambiato agenzia e dovrebbe essere scelto. Il commento di coach Germano D’Arcangeli.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Venerdì, 24 Aprile 2020 - Ore 18:30

Paul Eboua, ala di 203 cm classe 2000, potrebbe essere il primo giocatore nella storia del Roseto ad essere scelto nel Draft NBA.

Il primo, in un secolo di storia (i 100 anni cadono nel 2021) a fare il percorso inverso, portando il basket afroeuropeo (essendo il giocatore camerunense, ma di formazione italiana) in America.

Insomma: non come Mahmoud Abdul-Rauf, terza scelta assoluta nel Draft del 1990, che venne ingaggiato dal Roseto Sharks 2004/2005. Stavolta, per la prima nella storia cestistica del Lido delle Rose, sarà un giovane di belle speranze a provare a strappare un contratto in NBA avendo giocato una stagione col Roseto, nella A2 2018/2019.

Eboua, che nella stagione 2019/2020 ha giocato in Serie A con il Pesaro, è una delle giovani promesse portate in dote dalla Stella Azzurra nel primo anno di accordo con gli Sharks. Con la maglia rosetana, l’acerbo e imponente atleta  ha conquistato i playoff dopo una stagione da 30 partite a 15,7 minuti in campo con 5,9 punti e 3,7 rimbalzi, mentre nei playoff è sceso a 1,8 punti e 3 rimbalzi in 10 minuti.

Il coach che lo ha formato, Germano D’Arcangeli, sentito telefonicamente ha commentato: «Paul si è dichiarato al Draft. Lo aveva fatto anche lo scorso anno, poi ritirandosi perché non c’erano le giuste opportunità. Ci riproverà quest’anno, avendo cambiato agenzia e scelto la BDA Sports Management di Bill Duffy».

L’allenatore degli Sharks dell’ultimo biennio è ottimista: «La mia sensazione, per i colloqui avuti in queste settimane, è che sarà sicuramente scelto. Rispetto al numero della scelta, bisognerà aspettare qualche settimana per vedere che tipo di futuro contrattuale avrà con la franchigia che lo ingaggerà. Però ci sono stati tanti colloqui con 4 squadre e credo di poter dire che una di queste lo sceglierà. Adesso, Paul deve essere bravo a mantenere il più possibile ciò che ha, in questo periodo di quarantena, preparandosi a sostenere i colloqui individuali online. Poi vedremo».

In bocca al lupo a Paul Eboua, che alla fine della stagione con il Roseto, alla richiesta di esprimere tre desideri, dichiarò: «Giocare in NBA, occuparmi della mia famiglia di origine, costruire una bella famiglia». Quanto alla qualità migliore per un essere umano, il cestista africano risposte: «Ossessione», forse alludendo alla sua grande forza di volontà che lo ha portato ad avere una chance NBA.

Per il prossimo Draft NBA si è dichiarato anche il centro montenegrino Marko Simonovic, classe 1999, anch'egli passato per il Roseto di A2 2018/2019, giocando però soltanto 5 minuti in una gara, prima di cambiare squadra a inizio stagione.







Stampato il 10-27-2020 18:21:41 su www.roseto.com