[Ricerca Avanzata]
Venerdμ, 22 Giugno 2018 - Ore 9:45 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Roseto Otesor
ROSETO DEGLI ABRUZZI, DON MATTEO, TERENCE HILL E TONINO VALERII...
Terence Hill in Don Matteo.

Roseto degli Abruzzi, 2005. Terence Hill e Tonino Valerii.

Roseto degli Abruzzi, 2005. Terence Hill riceve la Rosa d’Oro dal sindaco, Franco Di Bonaventura.

Una battuta di ‘Pippo’ in ‘Don Matteo’ innesca qualche riflessione e apre il libro dei ricordi.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Venerdμ, 23 Febbraio 2018 - Ore 20:00

Grazie, Don Matteo!

Lo hanno scritto in tanti sui social media, fra ieri sera e oggi, dopo aver visto un frammento della popolarissima fiction in onda su Rai 1. Pochi secondi nei quali Pippo, uno dei personaggi della fiction, dichiara il suo amore per la spiaggia di Roseto degli Abruzzi.

Puntuale, la pagina Facebook del Comune (Città di Roseto degli Abruzzi) ha riportato l’accaduto, pubblicando i 12 secondi del video e dando i numeri: 29,04% di share e 6.247.000 spettatori. Come dicono quelli che parlano male: tanta, tanta roba!

Nel video si vede Pippo che, rispondendo alla ragazza che gli dice: «Pippo, guarda, io non voglio deluderti ma qui il mare non c’è, quindi niente spiaggia», dichiara sicuro: «Qui, ma a Roseto degli Abruzzi, dove vado io, ‘a spiaggia ce sta ed è bellissima, sembra de sta ai Caraibi».

Insomma: una vera e propria dichiarazione d’amore per il Lido delle Rose, che ha fatto interrogare molte persone circa il motivo della scelta, fra migliaia di cittadine sul mare, proprio di Roseto degli Abruzzi per la citazione.

Autori della fiction che hanno casa a Roseto? Qualcuno che lavora in Rai c’è, ma nessuno dovrebbe lavorare a “Don Matteo”.

E allora?

E allora mi piace pensare (e anche se mi illudo, va bene lo stesso) che sia stato proprio Terence Hill a ricordarsi di Roseto degli Abruzzi e di quando ci venne quella sera del 22 luglio 2005, per ritirare la “Rosa d’Oro del Decennale” all’interno del festival cinematografico “Roseto Opera Prima” (l’edizione la vinse Vittorio Moroni con “Tu devi essere il lupo”).

Un premio prestigioso, visto che si tratta del più longevo festival cinematografico riservato agli esordi alla regia (con una decina d’anni di vantaggio sulla analoga rassegna che Nanni Moretti tiene al suo Nuovo Sacher di Roma). Un festival che ha premiato le opere prime di due maestri del cinema come Ferzan Ozpetek (Il bagno turco, 1997) e il due volte Premio Oscar, Alejandro González Iñárritu (Amores perros, 2001).

Dunque un festival di qualità assoluta, che deve le sue fortune all’impegno dell’ideatore Tonino Valerii, compianto maestro di cinema, supportato dal sempre prezioso Mario Giunco.

E fu proprio Tonino Valerii a dirigere, nel 1973, Terence Hill nel film “Il mio nome è Nessuno”, con il popolare attore italiano che all’anagrafe si chiama Mario Girotti nel ruolo di Nessuno e Henry Fonda in quello di Jack Beauregard. Un western importante – quinto per incassi fra i film usciti quell’anno – che fu prodotto da Sergio Leone.

Grazie all’amicizia e alla stima reciproca fra regista e attore fu possibile avere, quell’estate del 2005, Terence Hill a Roseto. Io ricordo le belle serate del “ROP” (Roseto Opera Prima), con l’infaticabile Mario Giunco a tenere le fila e Tonino Valerii a portare a Roseto il meglio del cinema italiano.

Qualche anno prima, nel 1999, era venuto a Roseto degli Abruzzi anche Bud Spencer (Carlo Pedersoli), che con Terence Hill ha formato una coppia d’oro per il cinema italiano e va sottolineato che il “Roseto Opera Prima” è stato uno dei pochi festival – forse l’unico? – a premiare con la Rosa d’Oro dell’ospite d’onore entrambi gli attori per i loro meriti artistici.

Pescando fra i ricordi di Mario Giunco, Bud Spencer avrebbe pure chiosato che il premio ricevuto a Roseto era uno dei pochi che in carriera qualcuno gli avesse assegnato... nonostante (diciamo noi) lo strepitoso successo delle sue pellicole al botteghino.

Adesso il compianto Bud Spencer può vantare una statua a Budapest, in Ungheria, ma nel 1999, quando in molti se lo erano dimenticato, il gigante buono fu premiato e molto applaudito a Roseto degli Abruzzi. E credo sia un onore per la città poterlo affermare, sempre grazie agli organizzatori del festival.

Dopo di lui, nel 2005, “la coppia fu ricomposta” anche quanto a premi, con il riconoscimento a Terence Hill.

Insomma: grazie Terence Hill, a nome di Roseto degli Abruzzi (mi permetto), per la citazione in Don Matteo.

Personamente, in quegli anni lavoravo in Comune in qualità di Capo di Gabinetto del Sindaco Franco Di Bonaventura, che consegnò la Rosa d’Oro a Terence Hill e ricordo con gioia l’enorme lavoro fatto nel campo della cultura, grazie a un Sindaco che – lo ricordo bene – si è sempre battuto per un ruolo fondamentale della cultura nella vita cittadina, tanto da affiancare al festival cinematografico “Roseto Opera Prima” il premio letterario di saggistica “Città delle Rose” (oltre a tante altre cose).

Infine, il grazie che più mi sento di dire. Quello a Tonino Valerii, compianto maestro del cinema e vero signore, capace in tanti anni di portare a Roseto degli Abruzzi i più bei nomi del cinema italiano, potendo contare sul fondamentale supporto dell’Amministrazione Comunale.

Qui sotto trovate il frammento del video di “Don Matteo” e il ricordo della serata rosetana del 22 luglio 2005, nell’ambito del festival cinematografico “Roseto Opera Prima”, tratto dal sito di Terence Hill. Un ricordo prezioso nel quale Terence Hill – intervistato da Mariapia Fusco – spiega anche la genesi del basco di Don Matteo, dando meriti al caro Tonino Valerii e a Sergio Leone. Un invito: leggete tutta quella pagina web perché è splendida l’intervista di Mariapia Fusco, così come è splendido il ricordo di Tonino Valerii che racconta il primo incontro, a Parigi nel 1972, con Terence Hill.

FACEBOOK

Città di Roseto degli Abruzzi
Il video con il frammento tratto da “Don Matteo” che parla di Roseto degli Abruzzi.
https://www.facebook.com/cittadiroseto/videos/1825221854214864/

TERENCEHILL.it
Il racconto della serata a Roseto degli Abruzzi del 22 luglio 2005.
https://www.terencehill.it/fc/avv_roseto05.html


Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Cosa ne pensi della partnership fra Roseto Sharks e Stella Azzurra Roma?
Ottimo accordo.
Buona cosa, ma ho dei dubbi.
Non mi convince.


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft