[Ricerca Avanzata]
Giovedì, 13 Dicembre 2018 - Ore 4:50 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

NCAA
DAVIDE MORETTI AL GRAN BALLO DEL MARCH MADNESS




L’articolo pubblicato sul MESSAGGERO Abruzzo giovedì 15 marzo 2018.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Giovedì, 15 Marzo 2018 - Ore 17:45

Davide Moretti, giocatore di basket figlio d’arte di papà Paolo (più volte Campione d’Italia e oggi allenatore), nella notte fra giovedì e venerdì giocherà con la sua Texas Tech il primo turno del “March Madness” della NCAA, affrontando l’università Stephen F. Austin, squadra campione della Southland Conference.

La palla a due sarà alzata nel mitico American Airlines Center, casa NBA dei Dallas Mavericks.

Il “March Madness”, detto anche “Big Dance”, è l’atto finale che elegge la squadra di basket campione degli Stati Uniti d’America fra le università.

Al gran ballo, che si gioca a eliminazione diretta (“vincere o andare a casa” è il motto ripetuto ai contendenti per motivarli), sono invitati i migliori 68 (dal 2011) college statunitensi che comprendono i campioni delle 32 Conference e le altre migliori 36 squadre scelte dal Comitato della NCAA.

L’evento fa impazzire gli appassionati di pallacanestro d’America e del mondo intero, visto che i futuri migliori giocatori professionisti sono quasi tutti visibili nelle gare concentrate nel mega tabellone.

I Red Raiders, squadra dell’università di Texas Tech di Lubbock nella quale da questa stagione milita la matricola Davide Moretti, sono stati selezionati fra le migliori 36 squadre degli Stati Uniti dopo essere arrivati al secondo posto nella “Big 12”, una delle migliori (secondo molti la migliore) delle 32 Conference.

La squadra allenata da coach Beard ha chiuso la stagione con 24 vittorie e 9 sconfitte e con la posizione numero 14 nell’intera classifica (ranking) statunitense. Un campionato finora esaltante, visto che l’ateneo è arrivato in semifinale di Conference dopo un digiuno durato ben 13 anni.

Tutto è pronto, quindi, per l’edizione 2018 della finale NCAA, organizzata per la prima volta nel 1939 e che vede campioni in carica i Tar Heels di North Carolina, mentre il record di vittorie del torneo è in mano ai Bruins di UCLA (Università della California di Los Angeles) con 11 titoli.

Davide Moretti è motivatissimo e cercherà di rendersi utile alla sua squadra nell’atto finale di una stagione che lo ha visto esordire in un campionato molto duro da “freshman” (matricola).

Prima del “March Madness”, il classe 1998 che è cresciuto giocando a pallacanestro a Roseto (ha casa a fianco della storica Arena 4 Palme), può vantare un impiego massimo di 26 minuti e anche 14 punti in una gara, con una media di impiego di quasi 13 minuti.

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
SHARKS 2018-2019. Qual è l'obiettivo del Roseto?
Salvezza
Playoff
Vittoria Campionato


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft