[Ricerca Avanzata]
Domenica, 16 Dicembre 2018 - Ore 11:29 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Serie A2 Est – Roseto Sharks
GERMANO D’ARCANGELI: MENO AMNESIE PER LA VITTORIA.
Wesley Person junior.
[Roseto Sharks / Daniele Capone]


Articolo pubblicato sul MESSAGGERO Abruzzo martedì 9 ottobre 2018.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Mercoledì, 10 Ottobre 2018 - Ore 12:15

Gli Sharks tornano ad allenarsi dopo aver digerito la sconfitta di misura sofferta a Mantova, nella prima giornata di campionato.

Coach Germano D’Arcangeli spiega: «Abbiamo fatto le nostre cose e giocato la nostra pallacanestro un po’ troppo poco tempo, per sperare di cogliere la nostra prima vittoria in campionato, per di più all’esordio in trasferta».

Squali emozionati, vista anche la nutrita batteria di under, come conferma il tecnico: «Detto che anche per Mantova era la prima partita, in effetti abbiamo pagato all’inizio lo scotto dell’emozione, non facendo canestro mai per lunghi minuti. Avendo perso di 7 punti, l’inizio emozionato, unito ad alcune ingenuità alla fine, direi che ci hanno condannato».

Fra le ingenuità più dolorose nel computo della partita, D’Arcangeli sottolinea: «Nel momento topico della gara ci siamo scordati di cambiare su un blocco. Questo ha permesso rimbalzi offensivi ai nostri avversari e ci ha fatto subire tre triple, che significano nove punti e che sul totale spiegano persino a livello numerico la sconfitta».

Insomma: Roseto ha come primo obiettivo  quello di restare concentrato per tutti i 40 minuti di gara, dimenticando presto il precampionato fatto di 10 vittorie in 12 gare, come sottolinea il coach della compagine del Lido delle Rose: «In preparazione, salvo le due partite contro Scafati, direi che siamo sempre stati in controllo. Contro Mantova siamo invece stati in controllo per trenta minuti buoni, ma non è bastato, perché quando le cose sono cambiate non siamo stati pronti».

Il Roseto prepara adesso la seconda gara di campionato, che sarà pure quella dell’esordio fra le mura amiche del PalaMaggetti contro il Cagliari di coach Paolini, vice di coach Attilio Caja nel Roseto di Serie A 2005/2006. Nella prima giornata la compagine sarda, nella quale gioca l’abruzzese Roberto Rullo, ha perso nettamente in casa per 87-102 contro il Forlì del rosetano Pierpaolo Marini, che ha subito fatto la voce grossa pur giocando in uno squadrone segnando 18 punti in 33 minuti in campo, partendo in quintetto base.

Dunque secondo appuntamento molto importante e da interpretare al meglio per il Roseto, al fine di dare la prima soddisfazione a un pubblico che d’estate ha dimostrato di essere vicino e caloroso alla squadra anche se Sherrod e compagni vivranno a Roma per la stagione, tornando a Roseto soltanto da venerdì a domenica quando la squadra giocherà in casa. È perciò importantissimo per gli Squali blindare i turni interni, sfruttando al meglio il fattore campo.

Nel primo turno di campionato, da segnalare la vittoria esterna a Verona della favorita Fortitudo Bologna e quella a Piacenza del Ravenna dell’ex bomber rosetano Adam Smith, subito protagonista con 7 triple e 31 punti in 32 minuti giocati. Lo statunitense della Georgia ha immediatamente impresso una firma sul campionato, per dimostrare che merita un’altra chance anche in Serie A o in ambito europeo a livelli più alti.

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
SHARKS 2018-2019. Qual è l'obiettivo del Roseto?
Salvezza
Playoff
Vittoria Campionato


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft