[Ricerca Avanzata]
Martedμ, 18 Giugno 2019 - Ore 4:38 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing
list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Serie C Gold – Abruzzo, Molise, Marche, Umbria.
LANCIANO OK, CHIETI KO IN CASA.
Il Lanciano festeggia la vittoria.
[Lanciano Basket / Federico Di Giovanni]


Il punto di Davide Di Sante sul campionato di Serie C Gold Abruzzo, Molise, Marche, Umbria. Playoff e Playout, primo turno, gara 1.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Lunedμ, 15 Aprile 2019 - Ore 10:00

Debutto agrodolce per le abruzzesi nei play off del campionato di Serie C Gold, con l’Unibasket Lanciano che tiene d’autorità il fattore campo, mentre il Magic Basket Chieti si fa sorprendere dal Bramante Pesaro ed è immediatamente spalle al muro. Nei play out Il Globo Isernia spreca l’opportunità del colpaccio.

PLAY OFF

Nessun problema all’esordio per l’Unibasket Lanciano (Mordini 22, Adonide ed Agostinone 12) che travolge la Sambenedettese (Ortenzi e Bugionovo 14, Fluellen 10) e si porta sull’1-0. Gara sostanzialmente senza storia, con gli uomini di coach Corà che partono fortissimo, producendo un gioco corale efficace che manda a segno tutti gli elementi del quintetto base dopo appena tre minuti di gioco (alla fine saranno sei uomini in doppia cifra), unita ad una difesa quasi impenetrabile. Gli ospiti assistono quasi impotenti alle iniziative dei frentani, i quali trovano il canestro con impressionante facilità da ogni posizione con il 31-10 di fine primo periodo che non lascia troppe discussioni circa l’esito dell’incontro. Infatti anche nella seconda frazione l’Unibasket continua a premere il piede sull’acceleratore, con un Mordini praticamente perfetto dal campo (15 punti con 6/7 al tiro nei primi venti minuti), mantenendo vantaggi costantemente superiori alle venti lunghezze, con i marchigiani che non riescono minimamente ad impensierire Cukinas e compagni. Sul 53-31 con cui si va all’intervallo lungo i giochi sono praticamente già decisi, con i padroni di casa che nel secondo tempo gestiscono in assoluta tranquillità l’ampio margine accumulato (68-47 al 30’), consentendo a coach Corà di concedere preziosi minuti di riposo ai suoi titolari in vista di gara 2 prevista a San Benedetto del Tronto giovedì sera.

Cade abbastanza sorprendentemente tra le mura amiche, invece, il Magic Basket Chieti (Hart 22, Pelliccione 19, De Gregorio 15) che crolla letteralmente nell’ultimo quarto al cospetto del Bramante Pesaro (Gnaccarini 19, Giampaoli e Tognacci 13). Infatti, dopo trenta minuti di sostanziale equilibrio, il break di 22-35 messo a segno dagli ospiti nell’ultima frazione decide la contesa e produce il sorpresone del turno inaugurale di post season. I marchigiani partono meglio (11-16 dopo sei minuti), ma Pelliccione, Musci ed Italiano portano avanti il Magic, prima che una tripla di Gnaccarini chiuda la prima frazione sul 19-20. L’equilibrio la fa da padrone anche nel secondo quarto, con le due squadre che si rispondono colpo su colpo, anche se questa volta è Chieti a mettere il naso avanti di una sola lunghezza all’intervallo lungo sul 44-43. In avvio di ripresa, un paio di minuti di botta e risposta, gli uomini di coach Castorina provano ad effettuare un mini allungo, toccando il +6 su 60-54 al ventottesimo minuto, con Hart e De Gregorio in evidenza, ma gli ospiti sono abili a non farsi staccare troppo, con la terza frazione che si chiude sul 62-57. Negli ultimi dieci minuti la svolta del match, con il Bramante che trova la via del canestro con alte percentuali ed i teatini che cominciano ad avere diverse difficoltà a tenere il passo di Gnaccarini e compagni, i quali si portano sul +10 (70-80) a poco più di tre minuti dalla conclusione, grazie proprio ad un canestro dell’ex Roseto e Senigallia, costringendo alla resa i padroni di casa, che adesso sono chiamati obbligatoriamente ad espugnare il parquet pesarese giovedì sera.

Nella serie sulla carta più incerta di questo primo turno salta subito il fattore campo, con la Sutor Montegranaro (Lupetti 23, Bartoli 15, Di Angilla 9) che va a vincere d’autorità sul campo della Vigor Matelica (Mbaye 20 e 17 rimbalzi, Boffini 14, Trastulli 10). Dopo l’equilibrio iniziale (14-14 al 10’ e 21-21 al 14’) gli ospiti prendono il controllo della partita a partire da metà secondo periodo, con i canestri di Bartoli, Selicato e Di Angilla che producono il primo allungo significativo e punteggio che all’intervallo lungo vede la Sutor in vantaggio sul 29-42. In avvio di ripresa Mbaye, Trastulli e Tarolis provano a scuotere Matelica (38-46 al 26’), ma Montegranaro riesce a resistere ed a piazzare un altro allungo, con Bartoli e Lupetti in evidenza, che permette di chiudere la terza frazione sul 43-57 per poi controllare senza troppi patemi tutti i tentativi di rimonta dei padroni di casa negli ultimi dieci minuti.

Esordio positivo per Val di Ceppo (Peychinov 22, Meschini 14, Speziali 12) che supera tra le mura amiche il Basket Fossombrone (De Angelis 13, Federici 12, Cicconi Massi 8) al termine di una gara schizofrenica. Infatti, dopo la partenza a razzo dei locali, che chiudono la prima frazione sul 24-11, c’è l’immediata risposta di De Angelis e compagni, che nei secondi dieci minuti piazzano un contro break di 11-27 che riequilibra sostanzialmente la situazione all’intervallo lungo sul 35-38. Nel terzo periodo le due squadre si rispondono colpo su colpo, con Val di Ceppo che pareggia i conti allo scadere del trentesimo minuto sul 48-48, prima di confezionare il 20-6 nell’ultimo periodo, con Meschini e Peychinov in evidenza che annichilisce i marchigiani.

PLAY OUT

Con uno sciagurato ultimo quarto Il Globo Isernia (Adins 15, Hussin 14, Caresta 13) cade sul campo del Pisaurum Pesaro (Sinatra 25, Cercolani 13, Cecchini 10) gettando al vento una clamorosa occasione per fare un passo importantissimo verso la salvezza. In avvio di gara i canestri di Adins, Caresta ed Hussin spingono i molisani, i quali chiudono sull’11-15 la frazione inaugurale per poi provare a scappare nel corso dei secondi dieci minuti, toccando il +8 sul 23-31 prima di rientrare negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 30-36. Nella ripresa Isernia sembra poter prendere il controllo definitivo della partita, volando addirittura sul +18 (39-58 al 27’), con il Pisaurum che appare più volte sul punto di alzare bandiera bianca, ma le iniziative vincenti di Cecchini e Chessa tengono in vita i marchigiani, con la terza frazione che si chiude sul 49-60. Cecchini e Cercolani riaprono completamente i giochi in avvio di ultimo quarto, con gli ospiti che hanno improvvisamente smarrito la via del canestro, cadendo vittime anche del nervosismo, come dimostrano i falli tecnici rimediati da Cupito e da coach Barbuto in una manciata di secondi. I padroni di casa non si fanno pregare e ne approfittano per mettere il naso avanti sul 67-63 al 37’, chiudendo un terrificante break di 18-3. Isernia è spalle al muro, ma una tripla di Porfidia rimette totalmente in discussione l’incontro a 2’20” dalla conclusione sul 67-66, cui seguirà il festival degli errori da entrambe le parti con il Pisaurum che non sembra volerla chiudere e con i molisani che mancano più volte l’occasione di riportarsi in vantaggio. Nel convulso finale Caresta manca la tripla del sorpasso a 13 secondi dalla conclusione, con Cercolani che, mandato in lunetta, fa 1/2  (68-66 a 9 secondi dalla sirena), prima che Torreborre concluda la sua serata da incubo (appena 3 punti con 1/5 al tiro) con una sanguinosissima palla persa, la quinta della sua gara, che in pratica consegna la gara ai pesaresi, con il 2/2 di Alessandroni dalla linea della carità che fissa il risultato finale sul 70-66 e regala l’insperato 1-0 nella serie ai suoi.

Infine il Falconara Basket (Oprandi 18, Curzi 15, Gurini 14) fa il colpo nel campo della Robur Osimo (Pozzetti 19, Cardellini 12, Ditrapano 11) e si assicura la ghiottissima occasione di chiudere i conti tra le mura amiche in gara 2, che si disputerà sabato 27 Marzo. Oprandi e compagni partono fortissimo, chiudendo la prima frazione addirittura sul 19-33, prima di subire il rientro dei padroni di casa, i quali riaprono i giochi già a metà partita sul 40-45, mettendo poi il naso avanti nella terza frazione, grazie ad un break di 16-8 che chiude la terza frazione sul 56-53. Nell’ultimo periodo le due squadre segnano poco, con Falconara che entra nell’ultimo minuto avanti di quattro lunghezze sul 63-67; Domesi e Cardellini riportano Osimo a -1 sul 67-68 quando mancano venti secondi da giocare, con Oprandi che successivamente fa 1/2  in lunetta, lasciando l’ultimo tiro ai padroni di casa, che con Domesi mancano la tripla della vittoria sulla sirena.

Risultati gara 1 primo turno play off
Unibasket Lanciano-Sambenedettese 92-76 (1-0)
Vigor Matelica-Sutor Montegranaro 61-72 (0-1)
Val di Ceppo-Basket Fossombrone 68-54 (1-0)
Magic Basket Chieti-Bramante Pesaro 84-92 (0-1)

Risultati gara 1 primo turno play out
Pisaurum Pesaro-Il Globo Isernia 70-66 (1-0)
Robur Osimo-Falconara Basketv 67-69 (0-1)

Programma gara 2 primo turno play off
Sambenedettese-Unibasket Lanciano (giovedì 18/04 h. 20.45)
Sutor Montegranaro-Vigor Matelica (giovedì 18/04 h. 21.30)
Basket Fossombrone-Vigor Matelica (mercoledì 17/04 h. 21.00)
Bramante Pesaro-Magic Basket Chieti (giovedì 18/04 h. 21.00)

Programma gara 2 primo turno play out
Il Globo Isernia-Pisaurum Pesaro (sabato 27/04 h. 21.00)
Falconara Basket-Robur Osimo (sabato 27/04 h. 20.00)

ROSETO.com
Minors [Serie C, Serie D.]
TUTTI GLI ARTICOLI
http://www.roseto.com/news.php?id_categoria=41&tipo=basket

Davide Di Sante
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Roseto degli Abruzzi 2019. Qual θ la prioritΰ?
Decoro urbano
Manutenzione strade
Sicurezza territoriale
Mancanza lavoro


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2019 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft