[Ricerca Avanzata]
Martedì, 7 Luglio 2020 - Ore 18:21 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing
list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Serie B, Girone C – Chieti, Giulianova, Teramo.
CHIETI VINCE IL DERBY CONTRO GIULIANOVA, TERAMO KO ALL’ULTIMO TIRO.
Riziero Ponziani, centro del Chieti.

Il punto di coach Gabri Di Bonaventura sulle abruzzesi di Serie B. 1^ giornata di ritorno.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Lunedì, 13 Gennaio 2020 - Ore 01:30

Prima di ritorno per le tre franchigie cestistiche abruzzesi impegnate nella terza categoria nazionale (Serie B, girone C), proviamo ad analizzare rapidamente quanto accaduto nella seconda gara ufficiale del 2020.
   
CHIETI-GIULIANOVA
Seconda vittoria consecutiva per il Chieti (18) di coach Sorgentone (3v e 1p) che sul legno amico, come da pronostico, si aggiudica il primo derby del nuovo anno, piegando agevolmente (87-61) la resistenza del giovane Giulianova (10) di coach Ciocca…
Dopo un primo tempo controllato senza grandi affanni (22-12, 42-32), i padroni di casa, al rientro sul parquet al termine della pausa lunga, rompevano definitivamente gli indugi, asfissiando la manovra offensiva degli ospiti, tra l’altro privi del volitivo under Gobbato e dell’infortunato capitano Cardellini, e piazzando il parziale (19-9) che, in pratica, metteva in ghiaccio il risultato con largo anticipo…
Iniziato il tempino decisivo con venti lunghezze di vantaggio (61-41), Sanna (13p con 4/8 complessivo, 5/5 in lunetta, 3r, 16 di valutazione in 27m) e soci hanno raggiungevano in scioltezza il trentello (85-55 al 37’), per la gioia del Presidente Marchesani, sempre orientato ad aggiungere almeno una pedina per ottimizzare al meglio gli investimenti fatti durante l’estate per allestire una squadra che potesse “riportare” nella città teatina la seconda lega nazionale… riusciranno i nostri eroi?
Spulciando fra le statistiche, con le valutazioni di squadra che ovviamente premiano nettamente i teatini (104-44), direi di assegnare la palma di Mvp al fisicato centro, ex Campli, Ponziani (10p + 18 carambole, 18 di valutazione in 28m), ottimamente supportato dal chirurgico fromboliere Ruggiero (17p con 4/5 da 2, 3/6 da 3, 5r, 2 assist, 18 di valutazione in 28m), dal tonico play, classe 98, Meluzzi (14p con 4/5 da 3, 12 di valutazione in 23m), dal super collaudato metronomo, ex San Severo, Stanic (12p con 5/6 da 2, 2/4 a gioco fermo, 3r, 3 assist, 14 di valutazione in 18m) e dal veterano Rezzano (10p + 5r, 14 di valutazione in 24m).
Sulla sponda giuliese, con il tecnico Ciocca che dall’inizio della stagione schiera soltanto quattro senior, troviamo in doppia cifra il solito Hidalgo (21p con 7/11 da 2, 1/3 da 3, 4/4 in lunetta, 5r, 7 falli subìti, 2 assist, 24 di valutazione in36m) e il play/guardia, all’esordio stagionale, Balic (11p con 3/11 dal campo, 2/2 ai liberi, 5r, 9 di valutazione in 33m).
Raggiunta la sesta posizione, in coabitazione con il Civitanova di coach Domizioli, nel prossimo turno (domenica 19 gennaio ore 18) Di Carmine (6) e soci affronteranno in trasferta, nel big-match di giornata, il temibile Fabriano (26) di coach Pansa, capolista del girone insieme al Cento, mentre il Giulianova del Presidente Tribuiani (sempre domenica 19 gennaio, ore 18), al quarto stop consecutivo, riceverà al Palacastrum proprio la corazzata biancorossa guidata da coach Mecacci in un match che definire complicato è puro eufemismo, vista la qualità di un roster strepitoso per la categoria (il play/guardia ex Roseto Moreno, il bomber Leonzio, il califfo Emanuele Rossi, la guardia Fallucca, il lungo Paesano, l’esterno Ranuzzi, il play/guardia Morici).
Cosa aggiungere? In bocca al lupo ad entrambe, ce n’è davvero bisogno!

TERAMO
Dopo l’incoraggiante vittoria (81-69) ottenuta nel turno precedente a spese del Faenza (14), il Teramo (8) di coach Cilio perde amaramente di misura (68-70) fra le mura amiche al cospetto dell’attrezzato Jesi (14) dell’esperto coach Ghizzinardi, con la società marchigiana che in settimana, viste le condizioni fisiche non proprio ottimali dell’ex Roseto Casagrande, ha prontamente ingaggiato l’ala, classe 97, Sgorbati (9p + 4r, -1 di valutazione in 23m), confermando le proprie, aggiungerei legittime, ambizioni di post-season…
I locali, - privi dello scavigliato play titolare, classe 98, Montanari e con soli cinque senior schierati, tra i quali si registrava l’esordio (habemus Papam!) del centro ventinovenne Bruno (15p con 6/8 dal parquet, 2/4 in lunetta, 10r, 18 di valutazione in 32m, decisamente il migliore fra i teramani) – dopo un primo periodo niente male (22-19), pagavano inesorabilmente dazio nelle frazioni centrali (35-42 all’intervallo, 51-59 al 30’), quando la maggior esperienza degli ospiti (Migliori 13, Giampieri 9, Bottioni 8, Magrini 8) consentiva agli arancioblù di entrare nell’ultimo tempino con otto, preziosissime lunghezze di vantaggio…
Nel quarto periodo gli ospiti sembravano controllare al meglio la situazione (58-67 al 36’), poi un generosissimo colpo di coda dei biancorossi propiziava un sorprendente parziale (10-1) che rimetteva la gara in parità (68-68) grazie al canestro di Cucchiaro  a 5 secondi dalla fine…
Dopo il puntuale time-out organizzato da coach Ghizzinardi, il cazzuto Magrini, classe 93, trovava, come spesso gli accade, la percussione vincente (68-70), regalando ai suoi, praticamente sulla sirena, l’ottavo acuto stagionale, che vale l’ottavo posto, seppur in concomitanza con l’Ozzano di coach Grandi…
Hombre del partido il centro, classe 98, Lovisotto (18p con 5/6 da 2, 1/1 da 3, 5/10 in lunetta, 10 carambole, 8 falli subìti, 25 di valutazione in 29m) mentre in casa teramana, oltre al già citato pivot Bruno, doppia cifra per l’intraprendente play, classe 2001, Cucchiaro (15p con 7/12 complessivo, 6r, 2 assist, 15 di valutazione in 36m) e per l’ala, classe 97, Di Bonaventura (11p con un rivedibile 2/14 dal parquet, 6/10 a gioco fermo, 5r, 9 falli subìti, 6 assist, 12 di valutazione in 33m).
Collocati in penultima posizione solitaria, con quattro punti di vantaggio sul fanalino di coda Porto Sant’Elpidio (4) del “nuovo” coach Schiavi, nel prossimo turno (domenica 19 gennaio ore 18) Lestini (9p con 4/14 dal campo, 2 di valutazione in 26m) e gli altri in canotta biancorossa affronteranno in trasferta il collaudato Rimini (22) di coach Bernardi – tra l’altro, terza forza del torneo insieme a Cesena e Piacenza - che, ad un roster già eccellente (il regista Rivali, la guardia Pesaresi, i fratelli Bedetti, i lunghi Broglia e Rinaldi, il prezioso under Ambrosin) ha aggiunto l’ottimo play, preso in prestito dal Chieti fino al termine di questa stagione, Simoncelli (8p nell’esordio vincente, 77-82, a Senigallia)… tè capì, testina?!?

Quindi, ricapitolando: Chieti (18) e Giulianova (10) affronteranno le capoclassifica appaiate, rispettivamente Fabriano (26) in trasferta e Cento (26) in casa, mentre Teramo (8) sfiderà al PalaFlaminio il Rimini (22), cioè una delle tre ambiziose terze in graduatoria… mala tempora currunt?

Ho finito, buon vento alle spalle, stay tuned!

ROSETO.com
Gabri Di Bonaventura
TUTTI GLI ARTICOLI
http://www.roseto.com/news.php?id_categoria=31&tipo=basket

Gabri Di Bonaventura
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Amministrative Roseto 2021. Qual è la tua intenzione di voto?
Destra
Centro-Destra
Centro
Centro-Sinistra
Sinistra
Liste Civiche
Movimenti


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2020 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft