[Ricerca Avanzata]
Venerdì, 20 Aprile 2018 - Ore 1:20 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Fischi Europei – Luigi Lamonica
L’ITALIA CON POCHI CENTIMETRI MA TANTO CUORE E IL CROATO COL COGNOME ITALIANO
Lubiana, Stozice Arena, sabato 14 settembre 2013. Prima di Italia-Croazia, Luigi Lamonica con l’under 20 croato Marinelli e – al centro – suo padre.

Lubiana, Stozice Arena, sabato 14 settembre 2013. Da sinistra: Arteaga, Bulto, Vaquera, Lamonica.

Lubiana, Stozice Arena, sabato 14 settembre 2013. Spillatore umano (o beer man).

Luigi Lamonica, arbitro abruzzese agli Europei in Slovenia, ci racconta la sua esperienza.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Domenica, 15 Settembre 2013 - Ore 03:00

Puntata 14 di sabato 14 settembre 2013.
 
Finalmente è tornato il sole e quindi è stato un bel “dobro jutro”!

Ci voleva un po’ di caldo e ci voleva anche questo giorno completo di riposo, senza  obblighi di nessun tipo: né meeting, né allenamenti. Anche la SPA era chiusa fino alle 14 e la concomitanza con la partita dell'Italia mi ha fatto cambiare l'originario programma.

Quello che non ci voleva,  è stata la sconfitta contro la Croazia. Un black out nel terzo periodo ha completamente ribaltato il risultato, che fino ad allora aveva visto gli Azzurri sempre avanti, anche con vantaggio in doppia cifra. In una Stozice Arena quasi piena, lo spettacolo è stato di alto livello ed anche i numerosi tifosi Italiani ci hanno creduto a lungo, spingendo i giocatori Azzurri ad una parziale rimonta nell'ultimo quarto, che però non si è concretizzata.

Prima della partita ero in attesa di vedere dove era possibile accomodarsi, visto che i posti riservati a noi arbitri sono a livello del terreno di gioco, in un angolo dietro i fotografi (quindi praticamente non si vede niente... unica, finora, mancanza di una organizzazione perfetta) e vedendo arrivare sempre più tifosi croati, ho deciso di aspettare pazientemente nel corridoio sopra i posti a sedere, in attesa di un posto rimasto libero.

Mi stavo gustando il riscaldamento della Nazionale Italiana, quando un tifoso croato (riconoscibile dalla canotta) si è girato e mi ha detto: “Sei Lamonica?”. Per un attimo mi si è gelato il sangue, ripensando ai miei trascorsi con i tifosi  croati, a quella partita di Belgrado nel 2005, alle telefonate nel cuore della notte a casa di mia madre (l'utenza telefonica era a mio nome), ma vedendo il sorriso di quel signore il mio impaccio è durato veramente un attimo. Lui mi ha detto, con un Italiano molto stentato: “Questo è mio figlio, Marinelli” e io ho riconosciuto  il ragazzo, perché l'ho arbitrato in una finale di un Campionato Europeo giovanile, se non ricordo male a Pardubice, due estati fa. È uno dei tanti talenti della scuola croata ed il cognome credo mostri origini italiane, chissà se proprio abruzzesi, dato che dalle nostre parti è un cognome diffuso. Insomma: ci siamo fatti una foto insieme... sono curioso di sapere se la mostreranno al loro ritorno in Croazia!

Tornando all’Italia, nulla è compromesso, visto che la Grecia del nostro Trinchieri è stata letteralmente asfaltata dalla Slovenia, che ha giocato con una intensità fantastica, gasando la Stozice Arena e determinando un risultato bugiardo. Purtroppo abbiamo perso un po’ del nostro vantaggio, accumulato nel girone di qualificazione. Questo vuol dire che affronteremo, in un quarto di Finale “dentro o fuori”, una tra Lituania, Serbia e Francia. Squadre forti sì, ma che non hanno dimostrato di essere imbattibili. Con il nostro gioco atipico senza pivot, in una partita secca in cui contano cuore e attributi, sono sicuro che gli Azzurri se la giocheranno contro chiunque. E non dimentichiamoci una cosa: alla vigilia nessuno avrebbe mai immaginato di arrivare fin qui e giocare per un posto che qualifica ai prossimi Campionati del Mondo!
 
Gli ascolti televisivi sono in crescita ad ogni partita ed oggi ho visto tanti tifosi incoraggiare, urlare, tifare per questa Nazionale. Tanti come non ne vedevo dall'ultima Italia vincente, quella del Bronzo Europeo di Svezia 2003 e dell'Argento Olimpico di Atene 2004. Questi ragazzi giocano con il cuore più che con i centimetri – quelli purtroppo non li abbiamo – hanno tanto talento e sputano sangue e questo fa innamorare il pubblico, si vinca o si perda. Comunque vada a finire, sperando che tra 8 giorni siano ancora in campo, dovremmo essere orgogliosi di questi giocatori, che hanno riavvicinato tanti tifosi alla Nazionale.

Domenica ore 10.30 meeting e ore 13.30 seduta in piscina. Avrò tutto il tempo, visto che la mia partita è alle ore 21: Francia-Serbia.

Ciao a tutti.
 
ARCHIVIO > Le puntate precedenti.
 
Puntata 01 di sabato 31 agosto 2013. SLOVENIA, ECCOMI!
 
Puntata 02 di domenica 1 settembre 2013. VAQUERA, NUNN, BUCETA: CHE TRIS D’ASSI!
 
Puntata 03 di lunedì 2 settembre 2013. LUBIANA, ARRIVO.
 
Puntata 04 di martedì 3 settembre 2013. PRONTI A FISCHIARE
 
Puntata 05 di mercoledì 4 settembre 2013. CON TONY, A SELEZIONARE I PALLONI...
 
Puntata 06 di giovedì 5 settembre 2013. UNA GARA DOPO L’ALTRA... E CI VUOLE IL SARTO!
 
Puntata 07 di venerdì 6 settembre 2013. SEMPRE PIU’ CURATI: E’ ARRIVATO IL TERAPISTA.
 
Puntata 08 di domenica 8 settembre 2013. A LUBIANA, OSPITI DEL SINDACO TIFOSO!
 
Puntata 09 di lunedì 9 settembre 2013. BUON COMPLEANNO, VITTORIO.
 
Puntata 10 di martedì 10 settembre 2013. ALTRO CHE GANGNAM STYLE... CHEMA BUCETA STYLE!
 
Puntata 11 di mercoledì 11 settembre 2013. POCA GENTE ALL’ARENA, TANTI AMICI IN GIRO.
 
Puntata 12 di giovedì 12 settembre 2013. SLOVENIA, IL PAESE CON ‘LOVE’ DENTRO.
 
Puntata 13 di venerdì 13 settembre 2013. ARRIVEDERCI, PICCOLO GRANDE CHEMA!
 
ROSETO.com > Archivio
I DIARI DI LUIGI LAMONICA
 
CAMPIONATO MONDIALE 2010
TURCHIA, Istanbul.
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Mondiale fra USA e Turchia.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Mondiale.]
 
EUROLEGA 2011
SPAGNA, Barcellona.
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra Panathinaikos Atene e Maccabi Tel Aviv.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
CAMPIONATO EUROPEO 2011
LITUANIA, Kaunas.
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Europeo fra Spagna e Francia.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Europeo.]
 
EUROLEGA 2012
TURCHIA, Istanbul.
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra Olympiacos Pireo e CSKA Mosca.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
OLIMPIADI 2012
REGNO UNITO, Londra.
Luigi Lamonica arbitra la Semifinale delle Olimpiadi fra Spagna e Russia.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Olimpico.]
 
EUROLEGA 2013
REGNO UNITO, Londra.
Luigi Lamonica arbitra la Semifinale di Eurolega fra Real Madrid e Barcellona.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
LUIGI LAMONICA - DECIDERE
La pagina facebook ufficiale.
L’album fotografico dell’Europeo 2013.
 
Luigi Lamonica
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Roseto degli Abruzzi. Qual è la priorità per una città migliore?
Cultura
Cura del territorio
Lavoro
Sicurezza
Turismo


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft