[Ricerca Avanzata]
Martedμ, 21 Agosto 2018 - Ore 16:03 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Serie A2 – Roseto Sharks
STORIE MALEDETTE
Marco Contento.
[Mimmo & Andrea Cusano]


Roseto perde contro la capolista, ma avrebbe meritato la vittoria. La partita, i numeri degli Squali, le foto di Mimmo & Andrea Cusano.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Domenica, 11 Marzo 2018 - Ore 22:45

ROSETO 87
TRIESTE 91
Parziali: 22-28; 21-16 (43-44); 21-31 (64-75); 23-16 (87-91).

ROSETO: Carlino 13, Ogide 16, Alessandrini n.e., Lupusor 1, Contento 25, Di Bonaventura, Palmucci n.e., Lusvarghi, Zampini, Casagrande 9, Marulli 19, Infante 4. Coach: Di Paolantonio.

TRIESTE: Coronica, Green 22, Schina 1, Baldasso 3, Deangeli n.e., Janelidze, Prandin 7, Cavaliero 13, Da Ros 6, Bowers 16, Loschi 13, Cittadini 10. Coach: Dalmasson.

Arbitri: Cappello, D’Amato e Buttinelli.


BALDASSONE CULONE & BOTTE DA ORBI –
Il miglior Roseto di stagione, a tratti gladiatorio, perde contro la rude Trieste che, dopo 6 sconfitte consecutive (7 con la Coppa Italia) in trasferta, espugna per soli 4 punti il PalaMaggetti e torna al comando della classifica, approfittando del ruzzolone esterno di Bologna a Ravenna.
Non possono non pesare, sulla sconfitta, un canestro di Baldasso (l’unico della sua partita) da una ventina di metri – il classico “cucumazzo” in forma di preghiera a due mani – alla fine del terzo quarto e un metro arbitrale che ha permesso a Trieste di giocare una pallacanestro a volte confinante con il rugby, vista l’asprezza dei contatti e il gioco agonisticamente sporco proposto.
Solitamente, al bravo coach dei giuliani Dalmasson, non per nulla soprannominato “ministro della difesa”, la triade in grigio di turno permette questo metodo nel palazzetto di casa, di fronte a oltre 5.000 persone mentre non lo consente lontano dalla città della bora.
E invece il metro è stato permissivo (31 falli fatti, 21 subiti), con l’aggravante di qualche mancato fischio a favore degli Sharks che ha compromesso una partita che Roseto, nonostante sia stata in svantaggio anche di 14 punti (58-72) ed abbia inseguito praticamente tutta la partita (solo 1 minuto e 19 secondi in vantaggio su 40) avrebbe vinto con merito.
Già, perché quando, a un minuto e 6 secondi dalla sirena finale, un mediocre Matt Carlino ha infilato la tripla da quasi 9 metri, il PalaMaggetti è esploso guardando l’86-85.
Purtroppo per il Roseto, sul ribaltamento di fronte Bowers ha segnato mentre sul successivo attacco Marulli ha perso palla (i rosetani recriminano per un fallo non rilevato sul raddoppio) e da lì in poi la gara è tornata nelle mani di Trieste, che l’ha chiusa.

LA PARTITA – Roseto in campo con Marulli, Carlino, Di Bonaventura, Casagrande e Ogide. Trieste, senza Fernandez, ha schierato Prandin, Cavaliero, Green, Da Ros e Bowers.
Primo quarto e duello personale Odige (10 punti) – Green (12). Trieste comanda 22-28.
Nel secondo tempino, Roseto rientra sospinto da Marulli (7)  e Contento (4 nel primo e 8 nel secondo quarto) che risulterà il migliore dei suoi. Trieste lavora soprattutto con Green che segna 6 punti, tutti dalla lunetta.
Squadre al riposo sul 43-44 e Roseto che esce male dagli spogliatoi, visto che dopo il canestro di Ogide del vantaggio (45-44) subisce un break di 0-11. Gli Squali sono tenuti a galla da un monumentale Marco Contento, triestino, che tiene in scacco la difesa ospite e segna, dopo i 12 punti del primo tempo, 13 punti nella terza frazione di cui 11 dalla lunetta calamitando i falli dei ruvidi giuliani (da codice di procedura penale un “laccio californiano” di Bowers che l’arbitro Cappello sanziona come antisportivo).
Trieste comanda la partita al 30° per 64-75, grazie alla tripla dalla propria metà campo di Baldasso che avrebbe tagliato le gambe a qualsiasi altra squadra, ma Roseto torna in partita fino al sorpasso di Carlino (86-85) a 1:06 dalla fine.
Poi l’epilogo favorevole a Trieste che, con maggiore calma, spreca meno dei rosetani e la porta a casa.

I NUMERI DEGLI SHARKS – Marco Contento, 25 punti, 2 rimbalzi, 10 falli subiti, 27 di valutazione in 29 minuti.
Roberto Marulli, 19 punti, 3 rimbalzi, 3 assist, 21 di valutazione in 32 minuti.
Andy Ogide, 16 punti, 9 rimbalzi, 2 assist, 20 di valutazione in 36 minuti.
Matt Carlino, 13 punti, 2 rimbalzi, 3 assist, 7 di valutazione in 26 minuti.
Riccardo Casagrande, 9 punti, 10 di valutazione in 24 minuti.
Francesco Infante, 4 punti, 2 rimbalzi, 1 di valutazione in 22 minuti.
Ion Lupusor, 1 punto, 4 rimbalzi, 3 assist, 5 di valutazione in 14 minuti.
Giorgio Di Bonaventura, 1 rimbalzo, 1 assist, -1 di valutazione in 18 minuti.

LE FOTO DI MIMMO E ANDREA CUSANO –
Ecco il link dell’album su Facebook, che contiene le belle foto della partita scattate da Mimmo e Andrea Cusano.
https://www.facebook.com/andrea.cusano.54/media_set?set=a.10212867573017099.1073742078.1022688104&type=3

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
SHARKS 2018-2019. Dai un voto alla squadra.
Ottimo
Buono
Sufficiente
Mediocre
Scarso


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft