[Ricerca Avanzata]
Martedì, 4 Agosto 2020 - Ore 6:48 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing
list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Politica e Futuro
T.I.R.: TAVOLO INTEGRATO ROSETO. UNA PROPOSTA.
Roseto degli Abruzzi, dall’alto.

La nostra città ha bisogno di un rinnovato senso di comunità. Proposta per destinare una serata al mese della classe dirigente a un confronto sui bisogni dei cittadini e sulla pianificazione strategica.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Martedì, 10 Dicembre 2019 - Ore 20:00

Qualche giorno fa, la parziale chiusura del casello autostradale A14 di Roseto degli Abruzzi. Con i disagi che facilmente si possono immaginare in termini di traffico sulla strada statale 16 cittadina.

Qualche mese fa, il depotenziamento del Traforo del Gran Sasso, con quel che comporta anche in termini di flusso turistico verso la nostra cittadina.

Anni fa, ormai troppi, la fine della stagione teatrale di prosa. Un anno prima, quella di musica sinfonica. Qualche anno dopo, la chiusura dell’unico cinema cittadino.

I tempi cambiano ed è normale che anche le abitudini cambino, ma una base infrastrutturale cittadina è indispensabile se non vogliamo che la comunità rosetana naufraghi fra individualismi, sbornie e droghe varie.

Qualche anno fa – nel corso del mio incarico da Capo di Gabinetto del Sindaco di Roseto degli Abruzzi (gennaio 2002 – giugno 2011) – proposi al primo cittadino Franco Di Bonaventura l’apertura di un tavolo che battezzai con un acronimo: T.I.R. e cioè Tavolo Integrato Roseto.

Era il 2003, forse il 2004, e mi pareva giusto proporre un giorno – anzi, una serata – al mese in cui tutti i portatori di interesse e i rappresentanti che in qualche modo “fanno la città” potessero incontrarsi.

Nella mia testa, T.I.R. doveva essere un tavolo logisticamente ubicato nella casa dei rosetani – e cioè nella Sala del Consiglio Comunale – in cui una volta al mese riunirsi per dibattere delle questioni cittadine, dando la parola a tutti gli aventi causa.

Non una replica (sarebbe perfettamente inutile) del Consiglio Comunale, bensì un organo consultivo ampio, capace di analizzare problemi e suggerire proposte.

Composto da chi? Sindaco, Presidente del Consiglio Comunale, Assessori, rappresentanti di associazioni culturali, di volontariato e sportive, dirigenti scolastici, parroci e politici rosetani di ogni livello (consiglieri provinciali, consiglieri regionali, deputati e senatori).

Gestito da chi? 3 persone serie, capaci, di grande pazienza e di buona volontà fra quelle sopra citate dovrebbero essere nominate dall’organo stesso al loro interno e quindi chiamate a comporre una sorta di “ristretto”, che avrebbe la responsabilità di scrivere verbali, ordinare argomenti, comunicare con la cittadinanza attraverso i social media e gli organi di informazione. Insomma: riunioni precise, problemi all’ordine del giorno e suggerimenti tutti recepiti e tesaurizzati.

Per fare cosa? Promuovere una interlocuzione fra tutte le componenti vive della città, discutendo e risolvendo nel corso della riunione mensile una serie di piccole cose  e – soprattutto – lavorando di concerto con i politici per aiutare Roseto degli Abruzzi a crescere in modo equilibrato e consapevole, puntando molto sulla cultura e sullo sport come strumenti di inclusione sociale, in ambito strategico.

In un mondo in cui si fa tutto da casa e tutto è dentro il telefono, trovarsi, conoscersi, tornare a parlarsi, far crescere le soglie della reciproca sopportazione (che è poi il sale della democrazia), sono convinto che potrebbe essere utile a tutti.

Quanto costerebbe? Le spese di energia elettrica della Sala Consiliare, perché a mio avviso il tutto dovrebbe essere a costo zero per i cittadini.

È possibile farlo? Io credo di sì, a patto che i vari coinvolti – che paghiamo a vario titolo con le nostre tasse (e neanche poco) – accettino di dedicare un giorno al mese (e 3 persone un po’ di più) alla loro Comunità. Una sorta di piccoli epigoni di Stakanov.

Certo, non sono pagati i tanti che fanno volontariato culturale, sociale e sportivo, ma per loro l’interesse è rappresentato dal potersi confrontare mensilmente con chi ha il potere di far accadere le cose e magari risolvere annose questioni.

In 50 anni di vita, la maggior parte della quale attiva nella mia città, non ho mai visto tanto sfilacciamento sociale come in questo periodo. Per questo ci metto questa proposta.

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Amministrative Roseto 2021. Qual è la tua intenzione di voto?
Destra
Centro-Destra
Centro
Centro-Sinistra
Sinistra
Liste Civiche
Movimenti


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2020 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft