[Ricerca Avanzata]
Martedì, 18 Febbraio 2020 - Ore 20:59 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing
list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Libriamoci [invito alla lettura]
FABIO BACÀ: IL MORENO TORRICELLI DELLA NARRATIVA ITALIANA.
La copertina di ‘Benevolenza cosmica’, romanzo d’esordio di Fabio Bacà, edito da Adelphi.

Roseto degli Abruzzi, libreria La Cura, 9 novembre 2019. Fabio Bacà presenta il suo romanzo d’esordio “Benevolenza cosmica”, edito da Adelphi, intervistato da Giorgia Tribuiani.

Moreno Torricelli, alle Juventus nel 1996.

Il suo romanzo ‘Benevolenza cosmica’ è stato l’esordio dell’anno 2019. Storia di un esordiente 47enne e della sua personalissima epifania, che lo ha portato fino ad Adelphi.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Venerdì, 17 Gennaio 2020 - Ore 11:15

Moreno Torricelli, classe 1970, è un ex terzino che con la Juventus ha vinto tutto: 3 Scudetti, 1 Coppa Campioni, 1 Coppa Intercontinentale, 1 Coppa Uefa, 1 Supercoppa Uefa, 2 Coppa Italia e 2 Supercoppa Italia.

“Geppetto”, come lo soprannominò Roberto Baggio, ebbe l’epifania che gli cambiò la vita nella primavera del 1992, quando la Caratese – squadra brianzola di Serie D in cui militava – giocò in amichevole contro la Juventus. Fu allora che gli apparve Giovanni Trapattoni, pragmatico allenatore della Vecchia Signora, che gli diede giusto il tempo di fare le valigie e lo imbarcò con i Bianconeri. Il sogno dei sogni, quello mai sognato per pudore, divenne realtà grazie alla applicazione e alla voglia di giocare che quel ragazzo mise in campo nell’unica occasione che la vita gli aveva riservato, facendo colpo sull'allenatore più importante di tutti. Così Moreno salutò i colleghi falegnami della fabbrica di mobili nella quale lavorava in Brianza e diventò un giocatore professionista, vincendo tutto e giocando anche 10 partite con l’Italia.

Fabio Bacà, classe 1972, nato a San Benedetto ma abruzzese a tutti gli effetti (vive ad Alba Adriatica), era una sorta di falegname della letteratura alla ricerca di qualcuno che gli pubblicasse il suo primo romanzo, scritto fra il 2014 e il 2015 dopo aver perso il lavoro e soffrendo di alcuni problemi di salute niente affatto trascurabili.

Dopo vari invii a vuoto del manoscritto a case editrici piccole e locali, Bacà gioca la sua personalissima amichevole Caratese-Juventus attraverso una email che invia all’agente letterario Agnese Incisa, che vive a Torino.

«Non mi aspettavo una risposta», ha detto Fabio il 9 novembre 2019, raccontando il fatto ai tanti che hanno gremito la piccola e deliziosa libreria “La Cura” di Roseto degli Abruzzi in occasione della presentazione del libro. Invece Agnese risponde, rimandando un giudizio nel merito a quando sarebbe tornata da un viaggio in Africa.

Tornata dal Continente Nero (Bianconero, stante il parallelismo Torricelli-Bacà, peraltro di vigorosa fede juventina), Agnese Incisa veste i panni di Trapattoni dicendo a Bacà che il suo manoscritto le è piaciuto e che lo proporrà a un editore.

E qual è l’editore scelto per un abruzzese esordiente di 47 anni, che di lavoro fa l’istruttore di ginnastica dolce, fuori da tutti i circuiti letterari? Adelphi! L’editore sogno di tutti gli scrittori. Un sogno quasi sempre proibito.

Invece il manoscritto di Fabio Bacà supera le letture in Adelphi (gli cambiano il titolo, che diventa il fulminante “Benevolenza cosmica”) e l’over 45 di Alba Adriatica indossa la maglia con lo Scudetto della letteratura, vedendo il frutto del suo lavoro trasformarsi in un libro con una squillante copertina gialla.

Il paziente Geppetto arriva così d’un sol balzo in Serie A, invece di fare la trafila nelle serie minori. Come Torricelli, catapultato dalla Serie D alla Serie A. E questo, spesso, a parità di talento fa la differenza.

“Benevolenza cosmica” di Fabio Bacà diventa, per molti, l’esordio narrativo del 2019. Il libro va benissimo e l’istruttore di ginnastica dolce che aveva perso il lavoro vince il suo primo Scudetto letterario.

Quanto alla convocazione in Nazionale, è la militanza fra gli Azzurri della Adelphi. Tra l’altro – è sempre Fabio a dircelo durante la presentazione dello scorso 9 novembre – Bacà dovrebbe essere il terzo autore abruzzese di Adelphi. E sapete dopo chi? Benedetto Croce ed Ennio Flaiano! Croce ha 22 titoli nel catalogo Adelphi, mentre Flaiano ne ha 11.

Ennio Flaiano, tra l’altro, in carriera pubblicò un solo romanzo: “Tempo di uccidere”, nel 1947 per Longanesi, vincendo la prima edizione del Premio Strega. La Adelphi verrà fondata nel 1962.

Così, tornando a Fabio Bacà – il Moreno Torricelli della letteratura italiana – eccolo, nell’elenco autori Adelphi, fare da capolista alla lettera B, privilegiato da vezzoso capolettera granata (vabbè, non si può avere tutto nel racconto parallelo), avendo nella stessa colonna – fra gli altri 81 – Charles Baudelaire  e Giuseppe Gioachino Belli.

Complimenti a Fabio Bacà e in bocca al lupo per il suo secondo romanzo, per scrivere il quale si sta attualmente allenando.

ROSETO.com
LIBRI [LIBRIAMOCI & SCOMPAGINANDO]
Libriamoci [invito alla lettura]
Scompaginando [libri aperti a caso]

TUTTI GLI ARTICOLI
https://www.roseto.com/news.php?id_categoria=82&tipo=rosetano

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
SHARKS 2019-2020. Qual è l'obiettivo del Roseto?
Salvezza
Playoff
Vittoria Campionato


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2020 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft