[Ricerca Avanzata]
Domenica, 23 Febbraio 2020 - Ore 17:00 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing
list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Serie A2 Est – Roseto Sharks
YANCARLOS RODRIGUEZ: TU DÀ FÀ L’AMERICANO...
Yancarlos Rodriguez, nello scorso campionato con il Roseto Sharks.
[Cusano Photo]


Ritratto di Yancarlos Rodriguez.
[Marco Cimorosi]


Yancarlos Rodriguez, nello scorso campionato con il Roseto Sharks.
[Cusano Photo]


L’esterno caraibico torna da Cantù per aumentare la pericolosità offensiva della squadra.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Lunedì, 20 Gennaio 2020 - Ore 11:45

Sorriso, grinta e sfrontatezza caraibica: cala questo tris Yancarlos Jeferson Rodriguez, play-guardia classe 1994 che torna a Roseto dopo una prima parte di campionato giocata agli ordini di coach Cesare Pancotto nella massima serie, a Cantù.

Il ragazzo di origini dominicane ha scelto ancora Roseto, snodo importantissimo della sua carriera che gli ha consentito il grande salto dalla Serie B alla Serie A, attraverso l’ottimo scorso torneo disputato difendendo i colori del Lido delle Rose.
 
“Jeff” torna in Abruzzo motivatissimo, come spiega a margine di un allenamento: «Riabbraccio gli Sharks carico e determinato. In Serie A ho imparato un sacco di cose nuove, che ora vorrei mettere in pratica per aiutare la squadra a conquistare la salvezza».

Il bagaglio tecnico e umano di Rodriguez si è arricchito dopo la parentesi in Brianza, come egli stesso sottolinea: «L’esperienza in Serie A mi ha dato più consapevolezza nei miei mezzi e anche la grande fortuna di allenarmi e giocare con colleghi davvero molto forti».

Yancarlos è consapevole che il suo ruolo nel Roseto 2019/2020 sarà diverso rispetto a quello del torneo precedente, visto che lo scorso campionato era un “fattore destabilizzante” per gli avversari che usciva dalla panchina, mentre stavolta sa che avrà più responsabilità: a maggior ragione visto il recente infortunio di Antonio De Fabritiis.

La questione non sembra preoccupare l’atleta, che esorcizza la pressione con il sorriso spiegando: «Anche quest’anno voglio essere un “fattore destabilizzante” in senso positivo per il Roseto, solo con più responsabilità. La pressione? È solo una questione mentale che limita. Io mi diverto a giocare, perciò credo che non la sentirò».

Roseto giocherà 4 partite in 12 giorni, con 3 scontri diretti. Secondo l’esterno non bisogna fare programmi: «Dobbiamo pensare una partita alla volta, perché siamo nella fase più calda del campionato. Ne siamo tutti a conoscenza, quindi bisogna elevare, tutti insieme, il livello del nostro gioco».

L’ultimo pensiero è per gli sportivi rosetani: «Sono davvero contento di essere tornato a giocare con il Roseto e spero di portare positività. Tutti quelli che vogliono bene alla squadra ci stiano vicini in questo momento delicatissimo, perché la salvezza di una città storica nel panorama del basket nazionale è troppo importante».

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
SHARKS 2019-2020. Qual è l'obiettivo del Roseto?
Salvezza
Playoff
Vittoria Campionato


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2020 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft