[Ricerca Avanzata]
Giovedì, 23 Settembre 2021 - Ore 11:20 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing
list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Basket e Covid-19
OLIMPIA MOSCIANO: NO VAX? NO PLAY!
Marco Battestini e Marco Verrigni, presidente e coach dell’Olimpia Mosciano.

L’articolo, uscito in prima pagina sul Messaggero Abruzzo, martedì 13 luglio 2021.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Mercoledì, 28 Luglio 2021 - Ore 10:15

«No money, no play!».

Questo è l’adagio con il quale i giocatori stranieri militanti nei campionati di basket italiani di norma scuotono la testa e si rifiutano di scendere in campo, quando le società sono in ritardo nei pagamenti.

In Abruzzo, nella Serie C Silver, c’è una società che ha adeguato il motto ai tempi della pandemia e ne è venuto fuori: «No vax, no play!».

Si tratta della Pallacanestro Olimpia Mosciano del presidente Marco Battestini, che si è fatta promotrice di questa singolare e significativa iniziativa che diventa, di fatto, una campagna di sensibilizzazione per atleti e dirigenti.

A spiegare l’idea è il coach della squadra, Marco Verrigni, ex bomber di minors e cadetteria e oggi allenatore a Mosciano Sant’Angelo, che dichiara: «Abbiamo intrapreso una vera e propria campagna di sensibilizzazione, nei confronti del vaccino anti Covid-19, che io ritengo giusta e necessaria perché in un ambiente sportivo, come in tutti gli ambienti di lavoro, si condividono intere giornate in luoghi chiusi. Per questo chiediamo che tutti gli atleti, dirigenti e tecnici siano vaccinati contro il maledetto coronavirus che attanaglia l’intero pianeta con la sua pandemia da quasi 2 anni».

Tecnicamente, l’Olimpia Mosciano opererà come spiega il suo coach: «La nostra scelta è di tesserare solo atleti con Green Pass Covid-19. Le motivazioni sono presto spiegate: rendere possibile la reciproca convivenza e limitare la diffusione del virus, oltre a sensibilizzare gli organi federali affinché rendano obbligatorio per tutti gli sportivi l’utilizzo del vaccino, così come è accaduto  per la Nazionale italiana di calcio, in esclusiva».

E di certo l’iniziativa del presidente Battestini e di coach Verrigni, con l’Italia fresca di titolo europeo di calcio e immune al virus, nonostante alcuni giornalisti al seguito della squadra siano risultati contagiati prima della finale, assume ancor più valenza sia a livello pratico sia a livello simbolico.

Il tecnico rosetano, che lavora da qualche stagione a Mosciano Sant’Angelo, conclude così: «Sarebbe davvero una gran cosa se si concedesse alle società e agli atleti che dispongono di Green Pass il privilegio di eliminare almeno una parte delle spese esorbitanti che oggi bisogna sostenere settimanalmente, come quelle per i tamponi. Insomma, puntare forte sul vaccino e sulla immunizzazione e provare a ridurre quanto più possibile i costi che per le società che operano nelle serie minori rischiano di pregiudicare l’attività sportiva. Per questo il nostro motto è “No vax, no play”».

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Elezioni Comunali Roseto 2021. Quali sono le priorità per il futuro Sindaco?
AMBIENTE
DECORO URBANO
INDUSTRIA
SICUREZZA
TURISMO


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2021 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft