[Ricerca Avanzata]
Giovedì, 23 Settembre 2021 - Ore 11:11 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing
list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Italia
ROBERTO BRUNAMONTI E I NAZIONALI ABRUZZESI
Roberto Brunamonti.

Il campionissimo, oggi dirigente delle Nazionali, parla di Simone Fontecchio, Giampaolo Ricci e Achille Polonara in un’intervista del 9 luglio 2021, prima dell’inizio delle Olimpiadi di Tokyo, pubblicata sul Messaggero Abruzzo.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Mercoledì, 28 Luglio 2021 - Ore 10:45

Roseto degli Abruzzi è ancora una volta la capitale del basket Azzurro giovanile, come ormai capita da molte estati alla cittadina costiera.

Dal 5 luglio, nel Lido delle Rose c’è infatti l’Italia Under 20 che si allenerà al PalaMaggetti fino a venerdì 16.

Guida la delegazione degli Azzurrini un mito del basket italiano come Roberto Brunamonti, vincitore con la Virtus Bologna di 4 Scudetti, 1 Coppa delle Coppe, 3 Coppe Italia e 1 Supercoppa Italiana e con la Sebastiani Rieti della Coppa delle Coppe. L’ex playmaker, che da allenatore ha pure vinto la Coppa Italia con le Vu Nere, ha un palmares eccezionale anche con l’Italia, tra le cui fila da giocatore ha vinto Oro, Argento e Bronzo agli Europei e l’Argento alle Olimpiadi di Mosca 1980.

Ed è proprio delle Olimpiadi che l’uomo di sport ha parlato, sottolineando la grande importanza degli abruzzesi che voleranno a Tokyo riportando l’Italia ai Giochi Olimpici 17 anni dopo Atene 2004, quando la Nazionale di coach Recalcati vinse uno storico Argento.

Brunamonti parte dal pescarese Simone Fontecchio, figlio d’arte di Malì Pomilio e nipote d’arte di Vittorio Pomilio: «Si tratta di un giocatore completo e molto forte, che è maturato molto sia dal punto di vista del gioco sia umanamente, perché è diventato padre  e queste sono tappe nel percorso umano che responsabilizzano e fanno crescere. Gli ha fatto bene giocare da protagonista un anno a Berlino, vincendo il campionato tedesco e ben figurando in Eurolega e in Serbia ha dimostrato tutto il suo valore. Il contratto triennale con il Baskonia certifica la sua definitiva crescita».

Elogio anche per il chietino Giampaolo Ricci, che dopo aver vinto lo Scudetto da protagonista con la Virtus Bologna ha firmato un contratto pluriennale con l’Olimpia Milano. Brunamonti chiosa: «Ricci è uno di quei giocatori non baciati dal talento puro e che per questo rappresentano ancor di più modelli da seguire, perché l’impegno quotidiano, lo sforzo e la cultura del sacrificio risaltano ancora di più e nel suo caso lo hanno portato a diventare, salendo di categoria in categoria e partendo dalla Serie C, un atleta Azzurro e un protagonista del massimo campionato italiano, capace di vincere lo Scudetto in quel modo, battendo 4-0 la favorita Milano».

Il capo delegazione dell’Italia Under 20, che ha seguito anche l’Italia di coach Sacchetti fino alla partenza per il torneo preolimpico di Belgrado, ha pure un pensiero per Achille Polonara, che è marchigiano ma che in Abruzzo è diventato un giocatore, militando nel Teramo e venendo temprato fisicamente dal professor Domenico Faragalli che si prese cura di lui fin dalle giovanili in biancorosso. Brunamonti osserva: «Oggi Polonara è un giocatore unico nel suo genere, che ha saputo far fruttare al meglio i suoi anni all’estero e che si è voluto mettere in discussione lasciando la zona di comfort. Passo dopo passo è cresciuto all’interno di una squadra di Eurolega e oggi è un atleta di riferimento, se è vero che una delle società più importanti in assoluto d’Europa come il Fenerbahce lo ha ingaggiato con un contratto pluriennale».

Fontecchio, Ricci e Polonara hanno tutti cambiato squadra, firmando ricchi contratti pluriennali, ma Roberto Brunamonti parlando di loro preferisce pensare alla magia delle Olimpiadi: «Sono giovani bravissimi, importanti, che hanno dalla loro una carriera nel pieno e tante opportunità. Ma a me piace pensare a quali emozioni proveranno quando sfileranno dietro il Tricolore a Tokyo, in mezzo agli atleti di tutti gli sport più importanti del pianeta. Perché l’Olimpiade resta un momento magico e un privilegio vero nella vita di ogni sportivo».

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Elezioni Comunali Roseto 2021. Quali sono le priorità per il futuro Sindaco?
AMBIENTE
DECORO URBANO
INDUSTRIA
SICUREZZA
TURISMO


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2021 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft