[Ricerca Avanzata]
Venerdì, 22 Ottobre 2021 - Ore 21:23 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing
list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Serie B – Supercoppa – Pallacanestro Roseto
‘ME LA SONO GODUTA’: LE EMOZIONI DEL GIOVANE DANILO...
Coach Danilo Quaglia in Roseto-Teramo.
[Cusano Photo.]


Coach Danilo Quaglia e il suo staff prima di Roseto-Teramo.
[Cusano Photo.]


Coach Danilo Quaglia in Roseto-Teramo.
[Cusano Photo.]


Esordio con vittoria nel derby di Supercoppa per il 27enne coach del Roseto, più giovane di molti suoi giocatori. Le sue dichiarazioni dopo la partita.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Martedì, 14 Settembre 2021 - Ore 11:15

Esordio con vittoria per la Pallacanestro Roseto nella stagione agonistica 2021/2022 ed esordio con vittoria per il rosetano Danilo Quaglia, “enfant du pays” di soli 27 anni che è capo allenatore di una squadra con diversi atleti più anziani di lui.

I veterani  Amoroso e  Ruggiero hanno superato i 40, Di Emidio e Serafini sono più grandi di un anno, Turel e Pastore sono invece coetanei, pur avendo rispettivamente qualche giorno e qualche mese in meno.

Insomma: largo ai giovani in panchina, anche se Quaglia è ben protetto dall’esperto vice Francani e dall’ultraottuagenario senior assistant Testoni.

Prima vittoria e dedica d’obbligo, dunque: «Sicuramente a me stesso, alla mia famiglia e alla mia ragazza. E a tutte le persone che mi hanno supportato nella non facile scelta di tornare nella mia Roseto da coach».

Quaglia è parso per nulla intimorito dal ruolo di capo allenatore e commenta così il suo esordio: «Tutto è andato bene grazie allo staff e ai giocatori importanti che mi supportano. Tranne un briciolo di emozione all’inizio, mi sono sentito davvero me stesso in panchina e me la sono goduta totalmente, divertendomi dal primo all’ultimo minuto. Spero che questa cosa sia passata alla squadra».

La partita ha pure offerto un paio di grattacapi al giovane coach, come egli stesso spiega: «Durante la partita un paio di cose mi hanno un po’ agitato. La prima è stata la fisicità che ha messo Teramo su ogni blocco. Poi nel terzo quarto, quando sono cresciuti, noi non siamo stati capaci di giocare fisico e duro come loro e questo mi ha fatto riflettere. Un altro problema è stato che la partita si è sporcata, per una serie di episodi e perché nessuno voleva perdere. Sono felice che nessuno si sia fatto male, perché queste pieghe in precampionato non mi piacciono e possono creare problemi».

Quando Roseto è andata in svantaggio, Quaglia ha chiamato un timeout che ricorda così: «Ho detto alla squadra che i nostri avversari giocavano duro e mettevano il corpo addosso e noi eravamo passivi e remissivi. Li ho quindi invitati a fare le cose semplici, sia in attacco sia in difesa, per toglierci dai guai e loro sono stati bravissimi. La squadra ha un’anima, ma questo era evidente fin dallo scorso campionato».

Domani si torna in campo per il secondo turno di Supercoppa, al PalaMaggetti alle ore 20.45 contro Ruvo di Puglia. In caso di vittoria, il Roseto affronterebbe domenica la vincente di Bisceglie-Monopoli. In caso di ulteriore vittoria, i rosetani guadagnerebbero l'accesso alla Final Eight della Supercoppa cadetta.

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Elezioni Comunali Roseto 2021. Chi voti al ballottaggio?
MARIO NUGNES
WILLIAM DI MARCO


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2021 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft