[Ricerca Avanzata]
Martedì, 18 Giugno 2024 - Ore 1:11 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.

Serie B – Coppa Italia – Final Eight – Finale
ROSETO VINCE LA COPPA ITALIA DI SERIE B: LE PAGELLE DEL PROFESSOR LORENZO SETTEPANELLA.
Edoardo Di Emidio, MVP della Final Eight cadetta e cannoniere della finale.
[Cusano Photo]


Il Roseto festeggia la vittoria della Coppa Italia di Serie B.
[Cusano Photo]


Il Roseto festeggia la vittoria della Coppa Italia di Serie B.
[Cusano Photo]


I voti ai rosetani, vittoriosi in finale su Cividale.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Lunedì, 14 Marzo 2022 - Ore 16:15

ROSETO 69
CIVIDALE 65

Parziali: 25-19; 18-13 (43-32); 13-24 (56-56); 13-9 (69-65).
La partita su ROSETO.com.

http://www.roseto.com/scheda_news.php?id=19718


EDOARDO DI EMIDIO 9
Costante presenza fisica, illuminante visione di gioco, leadership e canestri pesanti (10 punti in un drammatico terzo quarto in cui nessuno dei compagni la butta dentro). E la mano ferma dalla lunetta è, indubitabilmente, uno di quei fattori che fa pendere il piatto della bilancia dalla parte di Roseto. Quaglia non potrebbe mai e poi mai farne a meno (17 punti con 3/8 dal campo, 9/9 dalla linea, 5 rimbalzi, 3 assist). MVP, senza se e senza ma, e non solo della finale.

ALFONSO ZAMPOGNA 6
Stranamente impreciso in attacco (0/5 dal campo in poco meno di 21') difende, però, con dedizione totale. Lo sfondamento scaltramente subito da Rota a 50" dal termine è uno degli episodi chiave del rovente finale.

RICCARDO BASSI 6,5
Minuti di grande qualità in rapporto al poco tempo passato sul parquet (4 punti con 2/2 dal campo in appena 5'). Furbo, concreto, sa cosa deve fare, come e quando farlo. Merita più spazio. E, come dice un caro amico, pare Pietro Generali.

GIANLUCA DI CARMINE 6,5
Si rende assai utile nella prima frazione con intelligenza, pazienza, mestiere. Il fade away jumper ed il reverse mostrati nel primo quarto sono gemme di rara bellezza (5 punti con 2/2 dal campo e 3 rimbalzi, in poco meno di 22'). E si muove all'interno dello scacchiere di Quaglia come se ne facesse parte fin dall'inizio.

ALBERTO SERAFINI 7
Impressionante per la foga con cui si butta a rimbalzo e per il fiuto con cui raccoglie dalla spazzatura, pigliando e restituendo randellate, palloni scomodi e sporchi. Un fattore, indipendentemente dal fatto che giochi da numero tre o da numero quattro (7 punti, con 2/4 dal campo, cui aggiunge 9 rimbalzi, in 24 intensissimi minuti).

VALERIO AMOROSO 7,5
Una prima frazione in cui produce una infinità di voci positive ogni volta che la palla finisce nelle sue mani, colpendo da fuori (con il ferro che, beffardamente, gli sputa fuori due tiri dopo tre giri di anello), governando in pivot basso, creando anche per i compagni. Nella seconda frazione la difesa avversaria e la fatica delle tre gare ravvicinate lo sfiniscono, ma trova comunque le energie per vibrare le ultime zampate: il jumper del 66-65 a 40" dalla fine, ed il volo a rimbalzo con un avversario attaccato al collo, con conseguente antisportivo subito. Assolutamente decisivo, nonostante le cifre non gli rendano giustizia (15 punti con 5/15 dal campo, 8 rimbalzi, 2 assist e 4 perse).

ANDREA PASTORE 7
Mostra l'usuale tendenza a fare, disfare e strafare, ma si fa comunque perdonare le numerose castronerie prodotte, a testa bassa e ad occhi chiusi, contro Agrigento. Più quantità che qualità (gran difesa, 4 rimbalzi, 5 assist, 10 punti con 3/9 dal campo in quasi 31'), ma il tre punti che schianta nella retina friulana al 32' è, psicologicamente, uno dei canestri più pesanti della gara.

ALEKSA NIKOLIC 6,5
Brilla nella prima frazione, colpendo sia dalla media che da distanza ravvicinata, raccogliendo i deliziosi suggerimenti di Pastore e Di Emidio. Fatica, tuttavia, nel corso della seconda, per merito di una difesa avversaria che spinge i lunghi rosetani lontani dall'area e ne riduce i palloni giocabili (11 punti con 5/8 dal campo, tutti prodotti nei primi due quarti, 3 rimbalzi, un assist in 28').

COACH DANILO QUAGLIA 8
Una tre giorni in cui mostra, all'Italia cestistica intera, l'eccellente qualità del proprio lavoro ed i solidissimi equilibri di un gruppo granitico nella mente ancor prima che nel fisico. La contemporanea indisponibilità di Ruggiero e Mei lo obbliga, inevitabilmente, a chiedere gli straordinari al reparto arretrato ma gli fa parallelamente sperimentare con profitto un assetto con tre lunghi nel quale, nonostante la scarsa pericolosità perimetrale di Serafini e grazie alla qualità dei singoli e alla costante ricerca dell'uomo libero, le spaziature non vengono intaccate. Batte Cividale ancora una volta imponendo il proprio gioco, scegliendo di chiudere l'area a costo di rischiare qualcosa sul perimetro, effettuando una rotazione con eccellente tempismo, e riversando sul parquet, specie nella seconda frazione, una straordinaria intensità difensiva. E, soprattutto, riuscendo a sbagliare un tantino meno dell'avversario nei frangenti in cui la fatica cumulata nelle micidiali 72 ore avrebbe potuto togliere la necessaria lucidità. Torna in palestra con un trofeo prestigiosissimo in bacheca e con la convinzione di avere la squadra più forte della cadetteria. Mica male, specie se l'obiettivo è portare Roseto in serie A.

ROSETO VINCE LA COPPA ITALIA DI SERIE B 2022
Video interviste a Mario Boni (che a Roseto ha vinto la A2), coach Nino Marzoli (che ha fatto esordire Edoardo Di Emidio in A2), coach Domenico Sorgentone (che ha svezzato Edoardo Di Emidio), Alfonso Zampogna, Aleksa Nikolic, Edoardo Di Emidio, coach Danilo Quaglia ed Ernesto Ciafardoni.

https://www.facebook.com/lucamaggitti/videos/1002051447388194

LE FINALI A ROSETO NELLE IMMAGINI DI CUSANO PHOTO
Roseto-Cividale

https://www.facebook.com/media/set/?vanity=Cusanophoto&set=a.1803637713169135
Udine-Cantù
https://www.facebook.com/media/set/?vanity=Cusanophoto&set=a.1803656523167254

Lorenzo Settepanella
Stampa    Segnala la news

Condividi su:




Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2024 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft