[Ricerca Avanzata]
Giovedì, 30 Maggio 2024 - Ore 8:28 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.

Serie B – Coppa Italia – Roma 2024
LE 4 FINALISTE NELLE 5 VOCI DI RATING DI COACH ALBERTO MARTELOSSI
Alberto Martelossi, coach a Roseto nella prima parte della stagione 2005/2006.

La Pallacanestro Roseto, alla fine di una partita casalinga, con i propri tifosi.

Alberto Martelossi, coach ex Roseto, analizza le 4 squadre cadette che si contenderanno la Coppa. ‘Martello’, nella stagione 2000/2001, conquistò il prestigioso ‘double’ con Pavia, vincendo Coppa e Campionato.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Venerdì, 15 Marzo 2024 - Ore 09:45

Puntiamo i riflettori anche sull'interessantissimo comparto di B della kermesse romana, senza pronostici come è giusto che sia per una selezione rigorosa che ha portato alla ribalta solo quattro di ben 36 squadre partecipanti. Quello che si garantisce è  certamente lo spettacolo di alto livello,in linea con quello di un campionato che sta risalendo in qualità ed interesse al pari di annate gloriose del passato.

Abbiamo stabilito per ogni partecipante una valutazione in cinque voci di rating:
TEAM = T
CARATTERISTICA = C
SOCIETÀ = S
OBIETTIVI  = O
CHIAVE = K


HERONS MONTECATINI
  Chiera come giocatore di punta, Radunic come ultimo acquisto in un organico collaudato dalla scorsa stagione, Sgobba come tiratore al 50% da 3 punti; ma l’ingrediente principale è la garra e l’energia che coach Barsotti riesce ad infondere alle sue squadre lungo tutta l’annata.
C  Ritmo alto di circolazione di palla; soprattutto aggressività difensiva a corto e ampio raggio di campo, con utilizzo sapiente di raddoppi, cambi, zone su chiamate avversarie. Tattica applicata con profitto insomma.
S  Programmazione pluriennale nel vero senso della parola, con incremento di investimenti, sponsorizzazioni, pubblico e quindi di risultati sul campo. Un pilota d’eccezione come Andrea Luchi (a proposito, complimenti per il riconoscimento di MVManager di LNP) non poteva non sfruttare l’enorme bagaglio di esperienza accumulato negli anni.  
Può certamente essere l’anno buono per cominciare a raccogliere i frutti del seminato.
K  Riuscire a mantenere il proprio stile di gioco in gara secca e contro avversari che prepareranno la gara nel dettaglio; singolarmente, l’accoppiata di lunghi undersized Arrigoni/Lorenzetti.

PALLACANESTRO ROSETO
Bomber Santiangeli è un po’ alterno? Poletti se ne va? Non c’è problema, coach Gramenzi sfila dal cilindro sempre nuovi protagonisti, come Durante, Guaiana, Donadoni partendo dalla panchina. La stella Mantzaris predica basket a tutte le latitudini e parquet.
C  Quintetto atipico con Klyuchnyk come centro ed esterni, senza un numero 4 di ruolo. Difese tattiche e preparazioni delle gare accurate fanno la differenza, come pure il dettaglio dei numerosi giochi a termine. Sa controllare il ritmo di gara come pochi.
S  Il gruppo operativo formato da Gramenzi (in campo) e Ciafardoni/Verrigni (dietro la scrivania) rappresenta un esempio di passione, competenza ed entusiasmo autoctono, proveniente dal triangolo; no, non delle Bermuda, più modestamente quello del tratto Roseto/Giulianova/Teramo. Ma come sempre Roseto significa ambiente, in questo caso reso ancor più solido da un Club con 50 soci (il Consorzio Le Quote) che garantiscono un futuro certo.
O  Dopo alcune finali perse, l’obiettivo era azzerare il progetto e ricominciare: l’opera è ben più che a metà, ma le prospettive sono interessanti.
  Il recente ingresso di un giocatore inespresso come Thioune può sparigliare, come pure l’infinita esperienza di Mantzaris; occhio al giovanissimo talento Maiga.

LIBERTAS LIVORNO
T  La squadra più compatta, solida, capace di superare le difficoltà di un inizio difficile. Perfetto mix di gioventù ed esperienza accanto a “The Chief” Tommy Fantoni, presenta un organico veramente folto con più di dieci giocatori di livello. Le novità dell’annata, Allinei e Buca, impreziosiscono ancor di più l’organico.
C  Condivisione  di responsabilità offensiva con due motorini come Williams e Bargnesi e riferimenti certi sottocanestro; le rotazioni ampie garantiscono una solidità difensiva, sia a metà campo che in pressing, di altissimo livello, con testimonianza numerica della miglior difesa del girone per canestri subiti.
S  Consorzio di imprenditori di livello guidato da un uomo di campo sapiente come Dino Seghetti, ex arbitro nonché preparatore atletico. La struttura  dei ruggenti anni di serie A è già pronta per il salto di qualità, la rivalità con i cugini Pielle uno stimolo in più. Un vanto per la Basket City 2,in un Palasport all’avanguardia.
O  Livorno in B, falso storico. Urge rimediare al più presto. Per ora Pielle in vantaggio con la vittoria in Supercoppa , a maggior ragione a Roma i labronici devono provare il percorso netto. E poi, chi sarà la prima delle due a tagliare il traguardo promozione?
K  Il mix Fantoni/Buca non ha eguali come presenza sottocanestro nella manifestazione; soprattutto il secondo garantisce un livello di intimidazione che potrà fare la differenza. Sugli esterni, la pericolosità diffusa rende la squadra poco scoutizzabile.

RUVO DI PUGLIA
T  Che dire, il mix di talento pare impressionante, il duello contro Livorno quanto a numero di giocatori validi pare già da categoria superiore. Pensare di unire Jackson, Traini, Contento e Diomede (solo per citare gli esterni) in unico team pareva un azzardo, ma tutti sanno condividersi il protagonismo e stanno svolgendo stagioni memorabili. Da sottolineare la futuribilità di Toniato e l’esperienza della chioccia Ghersetti, tuttora uomo bionico.
Gioco controllato per un penetra e scarico di alto livello. Utilizzo del pivot basso in varie versioni, persino con utilizzo di Leggio da #3. Colpiscono i punti deboli degli avversari. In difesa non particolare aggressività, ma i cumuli di esperienza si notano nei momenti che contano.
Novità nel panorama di alto livello, negli anni i soci hanno creato una struttura ambiziosa sfruttando il calore del Sud, un Palasport roccaforte e affidando l’operatività a Cappelluti e la gestione tecnico sportiva all’ormai esperto coach Campanella.
O  Il budget e la squadra composta fanno pensare alla ricerca di una promozione immediata, per infilarsi nelle pieghe di una stagione non esaltante delle pugliesi ai piani alti (Brindisi /Nardò). Per intanto, la Coppa Italia può fare da trampolino, soprattutto se dovesse superare qualche team di cotanto blasone.
K  Sicuramente il tiro da 3 punti, specialità praticamente di tutti i componenti del gruppo, piccoli o lunghi che siano. Può bastare il 9/10 infilato nel 4° quarto di ultima gara disputata?

Buon divertimento a tutti!

Alberto Martelossi
Stampa    Segnala la news

Condividi su:




Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2024 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft