[Ricerca Avanzata]
Martedì, 18 Giugno 2024 - Ore 1:31 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.

Serie B Nazionale Girone B – Pallacanestro Roseto – Playoff
ROSETO DIFENDE TUTTO E SI RIPRENDE IL FATTORE CAMPO
Giuliano Spizzico e Massimo Mazzone – rosetano che vive e lavora a Livorno – al PalaMacchia in gara 3.

Il racconto di coach Gabri Di Bonaventura di gara 3 della finale playoff fra Roseto e Libertas Livorno.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Sabato, 08 Giugno 2024 - Ore 18:45

LIBERTAS LIVORNO-ROSETO Gara 3

“Mister I ain't a boy, no I'm a man
and I believe in a promised land”.

Bruce Springsteen “The Promised Land” (1978)


Rialza perentoriamente la testa il Roseto di coach Gramenzi che nel momento più delicato della stagione, quando tutto può diventare niente, resetta prontamente gara 2 e trova la durezza mentale per sbancare (56-62) la tana sold-out della Libertas Livorno di coach Andreazza, mettendosi sulla propria racchetta due potenziali match-point, il primo ancora in terra labronica, l’eventuale secondo al PalaMaggetti… mica male!

Dopo un avvio sensibilmente favorevole alla franchigia del Presidente Ciafardoni (4-13 al 5’), sospinta primariamente dal maestoso centro ucraino, classe 94, Klyuchnyk (13p nel solo primo tempo, alla fine l’ex Ozzano ne scriverà addirittura 29 con 11/19 dal campo, 7/8 a gioco fermo, 7r, 6 falli subiti, 27 di valutazione, ovviamente Mvp), la truppa in canotta Akern, soprattutto dopo l’ingresso del navigato Fratto (11p + 6 carambole, 15 di valutazione in 19m), ritrovava ritmo mentale e convinzione, chiudendo il primo quarto sul -1 (16-17)…

Nel secondo periodo, vista l’importanza della posta in palio, la tensione raggiungeva livelli ancora più elevati (sono le finali playoff, bellezza!) e così le difese finivano con il prevalere nettamente sugli attacchi, mandando le due compagini negli spogliatoi per la pausa lunga con il tabellone elettronico che indicava un eloquente 26-29…

Alla ripresa delle ostilità, Saccaggi (9p + 2r, 5 di valutazione in 22m per l’hombre del partido di gara 2) e soci, complice la sempre più ruvida difesa della Liofilchem, entravano drammaticamente in rottura prolungata, cosa che permetteva ai biancazzurri, dopo una bella tripla del brianzolo Donadoni (9p + 5r ma -1 di valutazione in 25m a causa del 4/14 dal parquet), di scappare sul +11 (29-40 a 04:10 dalla fine del terzo quarto), costringendo la panchina amaranto all’immediato time-out…

Con i padroni di casa che, nonostante il sostegno di un PalaMacchia assordante, apparivano decisamente confusi, per non dire in corto circuito tecnico e soprattutto mentale, la tenace formazione allestita dal Consorzio Le Quote, in particolare con il metronomo Mantzaris (6p + 9r e 6 assist, 10 di valutazione in 38m), sciupava delle occasioni molto ghiotte per attaccare definitivamente la giugulare, entrando nel tempino decisivo con un +7 (35-42) che, almeno al sottoscritto beatamente posizionato sul divano, sembrava più un affare per i toscani che per gli abruzzesi…

All’inizio dell’ultimo palpitante periodo, la determinata ala forte, classe 99, Tozzi (13p + 5r e 3 assist, 18 di valutazione in 26m), con alcune pregevoli giocate difensive ed offensive, provava ad indicare la strada ai suoi (40-44 al 33’) ma gli attributi da veterano nel corpo di un ragazzo, quest’ultimo molto probabilmente destinato a diventare un pretoriano del tecnico teramano (citofonare il play, classe 2002, Durante, 9p + 8r, 15 di valutazione in 37m) e i polpastrelli da pianista del solito Klyuchnyk, respingevano energicamente l’assalto dei livornesi (40-51 al 35’)…

I locali però non si davano per vinti e tornavano minacciosamente in linea di galleggiamento (49-53 a 01:43 dalla fine) ma l’unica tripla realizzata dall’esterno, schierato nell’occasione nello starting five, Santiangeli (5p + 5r, 1 di valutazione in 35m) si rivelava fondamentale (49-56 a 01:22 dal termine) così come il gioco da tre punti (54-61 a 32” dall’ultima sirena) griffato nel pitturato dal totem ucraino Mvp del match, che in pratica al PalaMacchia ha fatto reparto da solo, viste le scialbe prestazioni fornite da Tamani (0p + 1r in 9m, 0 di valutazione) e Thioune (0p + 1r e 2 perse, -2 di valutazione in 4m)…

A fine gara, così, gli atleti biancazzurri potevano finalmente festeggiare con i numerosi supporters rosetani che hanno davvero sostenuto incessantemente i propri beniamini, incassando anche l’ammirazione dello sportivissimo e competente pubblico livornese…

Riconquistato il prezioso fattore campo, Guaiana (3p + 7r, 9 di valutazione in 20m) e soci proveranno ovviamente a ripetersi in gara 4 (domenica 9 giugno, ore 20:30, sempre al PalaMacchia), evitando una gara 5 (prevista eventualmente al PalaMaggetti per mercoledì 12 giugno, ore 20:45) che davvero sfuggirebbe ad ogni pronostico, visto che la Libertas Livorno ha già dimostrato di avere tutte le carte in regola per confezionare un blitz in terra abruzzese.

ROSETO.com
Gabri Di Bonaventura
TUTTI GLI ARTICOLI
http://www.roseto.com/news.php?id_categoria=31&tipo=basket

Gabri Di Bonaventura
Stampa    Segnala la news

Condividi su:




Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2024 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft