[Ricerca Avanzata]
Martedì, 18 Giugno 2024 - Ore 1:48 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.

Serie B Nazionale – Pallacanestro Roseto – Playoff – Finali
LIVORNO PORTA LA SERIE ALLA BELLA
La palla contesa che ha aperto gara 1. Ci vorrà gara 5, ancora al PalaMaggetti, per assegnare la promozione in Serie A2.
[Mimmo Cusano]


I labronici, spalle al muro, giocano alla morte e chiudono gara 4 nel terzo quarto. La promozione in Serie A2 si deciderà in gara 3, mercoledì 12 giugno 2024 al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi. La gara e le pagelle di Settepanella.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Domenica, 09 Giugno 2024 - Ore 23:30

LIBERTAS LIVORNO 76
ROSETO 60

Parziali: 18-12; 15-13 (33-25); 27-16 (60-41); 16-19 (76-60).

LIBERTAS LIVORNO: Fratto 5, Saccaggi 6, Ricci 6, Lucarelli, Bargnesi 3, Allinei 17, Madeo n.e., Tozzi 10, Vicenzini n.e., Buca 10, Williams 5, Fantoni 14. Coach. Andreazza.

ROSETO: Mantzaris, Donadoni 22, Dervishi, Thioune 4, Maiga 5, Durante 3, Klyuchnyk 14, Tamani 3, Santiangeli 9, Guaiana, Petracca n.e.. Coach: Gramenzi.


Sarà la bella a decidere il derby dei mari fra Pallacanestro Roseto e Libertas Livorno, che vince gara 4 con il punteggio di 76-60.

Gara 5, che si giocherà mercoledì 12 giugno alle ore 20.45 al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi, premierà la squadra vincitrice con la promozione in Serie A2.  

Livorno ha avuto il merito di approcciare la partita con la stessa feroce determinazione messa in campo in gara 3 dal Roseto. Onore al merito dei labronici dunque, che spalle al muro hanno saputo portare la serie alla bella.

La partita ha visto alla palla contesa Livorno partire con Williams in regia, Ricci guardia, Allinei ala piccola, Tozzi ala grande e Fantoni centro. Roseto risponde con Mantzaris e Durante doppio regista, Santiangeli ala piccola, Guaiana ala grande, Klyuchnyk centro.

Livorno parte forte, comandando 10-2. Dopo 3 minuti e mezzo Klyuchnyk ha già 2 falli e deve uscire dalla partita. Thioune da sotto e Donadoni da 3 fanno rifiatare Roseto per il 13-7, dopo 6 minuti e mezzo. Ancora Santiangeli da 3 per il 15-11, poi Livorno allunga 18-12 alla fine del primo quarto.

La seconda frazione comincia con Fratto per il 20-12, poi Livorno comanda 25-15 al 15° e va sul massimo vantaggio di 27-15. Roseto non riesce a segnare neanche dalla lunetta, mentre Livorno segna da sotto. Donadoni infila il 33-25 che chiude il primo tempo, al termine del quale per Livorno i migliori sono Fantoni (9) e Tozzi (8), mentre per Roseto Klyuchnyk e Donadoni sono a quota 7 ciascuno.

A metà gara, Livorno tira 0/10 da 3, Roseto 2/14, mentre la situazione falli vede Klyuchnyk a quota 3 nel Roseto, con Fantoni, Williams e Buca a 3 nel Livorno. La tensione è altissima e i tiri liberi del primo tempo vedono Livorno con 11/17 e con Roseto 5/13.

Il secondo tempo si apre con 3 triple da parte di Livorno su 4 tentativi. Le conclusioni scavano il primo solco importante e Roseto scivola sul 49-30 al 25°, inseguendo 60-41 al 30°.

Roseto prova, in avvio di ultimo quarto, con un 7-0 a tornare in partita sul 60-48, ma Livorno – che ha sofferto l’uscita per infortunio di Lucarelli nel primo tempo – ha il merito di non tremare e tornare a segnare, comandando 68-54 al 35° e vincendo 76-60, trascinato  dai 17 punti di Allinei, i 14 di Fantoni, la doppia doppia di Tozzi (10+11) e i 10 di Buca.

Per Roseto, in serata decisamente storta in attacco, 22 punti di Donadoni e 14 di Klyuchnyk.

Anche l’altra finale finirà alla bella, fra gli Herons Montecatini e Avellino, con i toscani ad avere gara 5 in casa.

Luca Maggitti Di Tecco


PAGELLE
LIBERTAS LIVORNO-ROSETO 76-60
Le pagelle del professor Lorenzo Settepanella.


GIORDANO DURANTE 5,5
Spinge e cerca di imprimere ritmo alla gara ma, ancora una volta, la serataccia di Mantzaris di sicuro condiziona anche la sua, portandolo spesso fuori giri e a prendere, in qualche caso, tiri forzati (3 punti con 1/6 dal campo, 2 rimbalzi, 2 perse e 3 assist, 7 falli subiti in 32').

VINCENZO GUAIANA 4,5
Cerca di darsi da fare in difesa ma non riesce a fornire alcun contributo offensivo, alternando primi passi e brusche retromarce, e tiri sul primo ferro (0/7 dal campo, 2 rimbalzi, 1 persa ed 1 assist in 29')

ALESSIO DONADONI 7,5
L'unico giocatore di Gramenzi con la giusta intraprendenza per ferire ripetutamente la difesa livornese, seppur con iniziative di puro talento, fuori dai giochi. Contributo la cui utilità, però, non supera la limitazione del passivo (22 punti con 9/18 dal campo, 6 rimbalzi, 1 persa, 3 recuperi ed 1 assist in 34').

MARCO SANTIANGELI 5,5
Un elegante tre punti quasi al primo pallone toccato, poi una lunga serie di ferri scheggiati, fatti salvi un paio di canestri a risultato ormai deciso, nell'ultimo quarto (9 punti con 3/8 dal campo, 4 rimbalzi, 1 assist e 3 falli subiti in 28'). Assai deludente.

OUSMANE MAIGA 6
Si batte e sbatte più che dignitosamente (5 punti con 0/1 dal campo, 5/7 dalla linea, 3 rimbalzi, 1 persa e 5 falli in 27').

DIMITRI KLYUCHNYK 6,5
Tre falli nei suoi primi 7' costituiscono una delle peggiori sciagure per Gramenzi e per tutto il Roseto, che fa una fatica boia a trovare ordine e produttività da un attacco troppo imbrigliato dalla difesa estremamente fisica degli uomini di casa. Con il passare dei minuti tenta di metterci una pezza ma, tranne Donadoni, non lo aiuta praticamente nessuno (14 punti con 6/10 dal campo, cui aggiunge 6 rimbalzi, 2 perse e 4 falli in poco più di 18').

VANGELIS MANTZARIS 5-
Paga la fatica conseguente l'elevato numero di partite ravvicinate, finendo per rimanere impantanato sia per sé che, soprattutto, per la squadra (0/5 dal campo, 0/2 ai liberi, 6 rimbalzi, 3 perse, 1 recupero e 3 assist in poco meno di 24'). Sfibrato.

ELHADJI THIOUNE 4,5
Questo genere di partita non è, ancora, roba per lui (4 punti con 2/3 dal campo, 2 rimbalzi, 2 perse, 3 falli in poco più di 10')

GEORGES TAMANI 4,5
Valgono le considerazioni appena fatte per Thioune (3 punti con 1/2 dal campo, 2 rimbalzi, 3 falli in 14').

COACH FRANCO GRAMENZI 5,5
La brutale intensità livornese gli brucia, inevitabilmente, il primo dei match point a disposizione, rimandando tutto alla bolgia del PalaMaggetti, mercoledì 12. E non potrebbe essere altrimenti, con Klyuchnyk troppo presto condizionato dai falli e Mantzaris e Santiangeli non pervenuti, e di conseguenza un attacco che, privo del contributo dei suoi fari, non riesce ad andar oltre un mediocre 36% dal campo. Una gara condizionata fin dall'inizio che i suoi uomini non riescono mai a riportare sui binari dell'equilibrio, subendo da sotto come dal perimetro oltre che a rimbalzo (40 a 33 per gli uomini di Andreazza). Certo è che dopo la spallata di Gara 3, l'occasione Gara 4 pareva particolarmente ghiotta, con tutte le riflessioni possibili sulla pressione che, di turno in turno, migra dalle spalle di una squadra per finire su quelle dell'altra e che tuttavia, per Gara 5, dopo la caduta ripetuta dei due fattori campo, potrebbe lasciare il tempo che trova.

Lorenzo Settepanella

ROSETO.com
Stampa    Segnala la news

Condividi su:




Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2024 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft