[Ricerca Avanzata]
Sabato, 21 Luglio 2018 - Ore 1:42 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Diario di Eurolega – Luigi Lamonica
GUERRINO CEREBUCH IN FINALE, SAVERIO LANZARINI IN QUELLA JUNIOR. VIVA LA SCUOLA ARBITRALE ITALIANA!
Guerrino Cerebuch durante una partita del Campionato Mondiale in Turchia, nel 2010.
[Ciamillo&Castoria]


Luigi Lamonica, Christian Ferri e, dietro, Saverio Lanzarini, ieri a Londra.

Claudio Crippa e Luigi Lamonica, ieri a Londra.

Luigi Lamonica torna a scrivere il suo diario, in occasione della Final Four di Eurolega 2013. Puntata 3.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Domenica, 12 Maggio 2013 - Ore 14:30

Londra, sabato 11 maggio 2013.

Ciao a tutti!
 
Vi scrivo belle notizie, così potrete far sentire ai rappresentati della nostra scuola arbitrale italiana che siamo i migliori, o meglio “The Best”.

Domenica 12 maggio 2013, Guerrino Cerebuch arbitra la Finale di Eurolega fra Olympiacos Pireo e Real Madrid!
 
Se l’è meritata per la partita di Semifinale, per una stagione sempre ad alti livelli con designazioni di prima fascia e, credo, anche per serietà, costanza ed applicazione in tante stagioni di altissimo livello.
È il giusto premio ad un collega che ha dimostrato con i fatti le sue qualità.
 
Bravo Guerrino!
Sono sicuro che domani ci rappresenterai nel modo migliore e saremo tutti con te, facendoti sentire il nostro affetto ed il nostro orgoglio.

Ma non è finita, perché nella Finale del Junior Nike Tournament (l’Eurolega Junior, per capirci), un altro arbitro italiano ci rappresenterà. Infatti, Saverio Lanzarini arbitrerà la Finale tra Barcellona e Badalona, derbyssimo catalano.
 
Due designazioni che rafforzano il concetto che la scuola arbitrale italiana continua a produrre buoni elementi che, se anche arrivano in tarda età rispetto al resto d'Europa, quanto a capacità non hanno niente da invidiare a nessuno.

Per Saverio – che poche settimana fa ha arbitrato la Finale di Eurochallenge Cup – credo sia anche il “benvenuto” nella lista di Eurolega per la prossima stagione, che andrà a cominciare il prossimo autunno. Conoscendolo, sono sicuro saprà cogliere questa opportunità per migliorare ulteriormente le sue capacità.

Per quanto mi riguarda, domani sera mi gusterò la partita di Guerrino da un posto di privilegio, a bordo campo come arbitro di riserva (sono stato designato arbitro “Stand-by” della Finale), tanto per chiudere in bellezza l'avventura a questa Final4 2013.

La mattina era iniziata cercando di tacitare gli ululati del mio stomaco, dopo la cena di ieri sera al ristorante cinese dell'abergo che ci ospita. Per carità, buonissima, ma sapete a me il cinese, come a molte altre persone che conosco, fa uno strano effetto:  riempie poco. Così  stamani, alle 9, ero già in coda per entrare nella sala colazioni. Con l'albergo al completo ho dovuto attendere quasi 15 minuti  prima di essere accompagnato ad un tavolo libero. Nel frattempo, il languorino aumentava sempre di più, non mi sono potuto trattene ed ho fatto danni...

Uova, bacon, funghi, salmone, formaggio fritto, yogurt, muffin e qualcos'altro che non ricordo. Insomma, un piatto colmo di colesterolo e trigliceridi, ma molto appagante, che faceva bene sia al palato sia agli occhi. Per tacitare i sensi di colpa, mi sono ripetuto per tutta la mattinata: «Adesso, per tutta l'estate, non dovrò neanche guardarle certe cose». Ci proverò, ma sento che sarà quasi impossibile.

Dopo la colazione, d'accordo con tutti gli altri colleghi, decidiamo di andare ad Oxford Street; un po’ per ammazzare il tempo, un po’ perchè qualcuno di noi ha bisogno di acquistare qualche souvenir. Così, senza fretta, ci dirigiamo alla stazione della Metro che é proprio di fronte il nostro Albergo e ci “immergiamo” nella metropolitana più antica del mondo.

Prima di riemergere ad Oxford Street, un piacevole incontro, uno dei tanti che avremo oggi. Sulle scale mobili che ci stanno portando in superficie incontriamo Lahdo Sharro, arbitro svedese che é qui con alcuni dei suoi ragazzi con i quali organizza la Scania Cup a Sodertaljie. Lahdo é un gran casinista, è originario di una regione al confine tra Turchia e Siria, insomma di svedese non ha assolutamente niente se non il passaporto. Con lui suo nipote Aziz, Jovan Steffan, Daniel: una piacevole compagnia. Con loro condividiamo un po’ della nostra mattinata, poi Guerrino e io li salutiamo e ci dirigiamo a Trafalgar Square.

Londra è piena di turisti, tantissimi italiani, ed i negozi sono pieni di clienti. Qui la crisi che sta attanagliando il nostro Paese sembra che non sappiano proprio cosa sia. A Piccadilly Circus, altro incontro con alcuni colleghi sloveni e Buluc, osservatore arbitrale di Istanbul. É stranissimo, in una cittá grande come Londra, incontrare così tante persone conosciute, tutte lì per lo stesso “virus”: il basket.

Trafalgar Square é lontana solo alcuni minuti a piedi e nel nostro cammino fra i turisti, incrociamo le celebrazioni per il compleanno di Budda ed una serie infinita di ristoranti, fast food, street food, caffetterie stracolme di clienti. La cosa mi incuriosisce, e butto un occhio ai menù esposti al di fuori di 2 o 3 locali. Vedo che i prezzi non sono per niente economici, anzi. Allora mi viene da pensare: se quegli stessi miei connazionali, seduti a bere una “ciofeca” di caffé pagandolo tra le 3 e mezzo e le 4 sterline riempissero anche i nostri di locali? E poi: ma questi qui, in Italia, fanno parte di quella maggioranza che si lamenta se pagano 1 euro al bar un ottimo caffé espresso?
 
A Trafalgar altro bagno di folla. Guerrino e io entriamo nella Fan Zone, organizzata per queste Final 4 e siamo invitati a fare una marea di fotografie con tifosi spagnoli, greci, israeliani e, manco a dirlo, italiani. Il tempo fa le bizze e inizia a piovere. Saluto Guerrino e prendo di nuovo la metro, direzione O2 Arena. Lui rimane in centro, per comprare qualche souvenir per la figlia Sofia e la moglie Sabrina.

Il torneo giovanile della Nike è davvero una iniziativa fantastica di contorno alla Final4. Gli addetti ai lavori di tutta Europa vengono a visionare i talenti del futuro e si vedono davvero partite bellissime. Oggi ho assistito ad una gara tra Barcellona e la squadra francese dell'Accademia della Federazione e, in entrambe le squadre, ho visto  giocatori che probabilmente tra 4 o 5 anni saranno i nuovi protagonisti della Final4 di Eurolega. Un potenziale fisico impressionante, ali grandi di 205 cm e centri di 211 cm corrono da una parte all'altra del campo come delle guardie. Veramente un piacere vederli.
 
In più quest'anno, al termine delle partite, c’è un clinic libero riservato ai coach, tenuto da Donnie Nelson e dall'allenatore della nostra Nazionale, Simone Pianigiani.

La lezione del nostro coach verteva sul gioco del pick&roll e le scelte dell'attacco in riferimento all'adeguamento della difesa. Estremamente interessante e, soprattutto, con concetti facilmente comprensibili a tutti i partecipanti. Inutile dire che il coach ha sforato il tempo a lui riservato e numerose sono state le domande dei coach presenti sugli spalti.
 
Al mio fianco, ad assistere al clinic, Christian Ferri da Pescara, che prendeva appunti e mi chiedeva delucidazioni in merito all'aspetto arbitrale dei movimenti insegnati dal coach: una possibilità di miglioramento  che noi arbitri sottovalutiamo troppo e che invece, mi spiegava Christian – che ha avuto una lunga esperienza in America in un college – gli arbitri statunitensi sfruttano moltissimo, allenandosi ed allenando i giocatori alle loro chiamate durante le sedute di allenamento giornaliero.

Domenica, ultima giornata di questa Final4, con Guerrino Cerebuch che ci rappresenterà tutti. Quindi quindi tifiamo per lui, perché ne conosciamo le capacità e sappiamo che sarà un degno rappresentante di tutti noi.

Good luck, Guerrino. You’ll never walk alone.
 
 
ROSETO.com > Archivio
DIARIO DI EUROLEGA 2013
 
Giorno 1 – Giovedì 9 maggio 2013
A LONDRA PER IL SUPERCLASSICO SPAGNOLO: REAL MADRID-BARCELLONA.
 
Giorno 2 – Venerdì 10 maggio 2013
I COMPLIMENTI DI DRAGOS E QUELLI DI RIGAS
 
 
ROSETO.com > Archivio
I DIARI DI LUIGI LAMONICA
 
CAMPIONATO MONDIALE 2010
TURCHIA, Istanbul.
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Mondiale fra USA e Turchia.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Mondiale.]
 
EUROLEGA 2011
SPAGNA, Barcellona.
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra Panathinaikos Atene e Maccabi Tel Aviv.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
CAMPIONATO EUROPEO 2011
LITUANIA, Kaunas.
Luigi Lamonica arbitra la Finale del Campionato Europeo fra Spagna e Francia.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Europeo.]
 
EUROLEGA 2012
TURCHIA, Istanbul.
Luigi Lamonica arbitra la Finale di Eurolega fra Olympiacos Pireo e CSKA Mosca.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario di Eurolega.]
 
OLIMPIADI 2012
REGNO UNITO, Londra.
Luigi Lamonica arbitra la Semifinale delle Olimpiadi fra Spagna e Russia.
[Ultima puntata, con i link a tutte le puntate del Diario Olimpico.]
 
 
LUIGI LAMONICA - DECIDERE
La pagina facebook ufficiale.
 
Luigi Lamonica
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Cosa ne pensi della partnership fra Roseto Sharks e Stella Azzurra Roma?
Ottimo accordo.
Buona cosa, ma ho dei dubbi.
Non mi convince.


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2018 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft