[Ricerca Avanzata]
Marted์, 25 Gennaio 2022 - Ore 5:50 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.
Mailing List

Iscriviti alla mailing
list di Roseto.com!

Il tuo nome

La tua email

Iscrivimi
Rimuovimi



Informativa sulla
privacy e dettagli
del servizio

Serie B – Girone C – Pallacanestro Roseto
ROSETO-GIULIANOVA SI DEVE RIGIOCARE. EPPURE...


Il Giudice Sportivo ha disposto la ripetizione del derby finito 1-0 domenica scorsa. Il dispositivo federale e qualche riflessione in merito, anche se il Roseto ha giเ deciso che rigiocherเ senza presentare ricorso.

Roseto degli Abruzzi (TE)
Mercoled์, 12 Gennaio 2022 - Ore 21:00

Il derby fra Roseto e Giulianova si deve rigiocare.

Così ha stabilito il Giudice Sportivo Nazionale, Maddalena Tirico, nel dispositivo ufficializzato ieri con il comunicato ufficiale 307 della Federazione Italiana Pallacanestro.

La partita, prevista per domenica 9 gennaio 2022, era cominciata con il riscaldamento delle due squadre, le operazioni di riconoscimento e la firma della distinta da parte dei due sodalizi. Poi, a pochi minuti dall’inizio, la clamorosa scelta del Giulianova di abbandonare il campo.

Gli arbitri hanno così iniziato la partita con una sola squadra in campo, comminando un tecnico agli ospiti (che però erano negli spogliatoi) e facendo battere il tiro libero a Di Emidio, che lo ha realizzato. Sul punteggio di 1-0 la partita è così terminata. Quindi, da parte rosetana ci si aspettava un 20-0 a tavolino.

Invece il Giudice Sportivo, oggi, ha emesso il seguente dispositivo, che riportiamo integralmente.

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO
COMUNICATO UFFICIALE N. 307 DEL 12/01/2022
GIUDICE SPORTIVO NAZIONALE N. 101
CU OMOLOGAZIONE E PROVVEDIMENTI GA
(Estratto)

IL GIUDICE SPORTIVO NAZIONALE
dispone quanto segue:

PREMESSO

- che la gara n. 2133 del 9/01/22 tra Roseto e Giulia Basket Giulianova non si disputava in quanto la squadra ospite, regolarmente arrivata presso l'impianto di gioco, decideva di non scendere in campo affermando che sei tesserati (tre atleti di cui uno a referto, tre allenatori a referto) erano affetti da Covid 19 come comunicato agli arbitri dal dirigente accompagnatore sig.Capanna Enrico con richiesta di rinvio della gara;
- che gli arbitri preso atto di quanto sopra esposto ritenevano di dar corso comunque alle procedure pre gara effettuando il riconoscimento dei tesserati della Società Roseto come risulta dal referto arbitrale inviato, in quanto a loro parere la lista N della squadra Giulianova presentava un numero minimo di atleti che avrebbe consentito lo svolgimento della gara non essendo giunte comunicazioni e/o richieste formali in tal senso;
- che la società Giulia Basket Giulianova, a precisa richiesta degli arbitri, decideva comunque di non presentare i nominativi del quintetto base facendo rientro negli spogliatoi;
- che gli arbitri provvedevano altresì al rispetto dei limiti temporali prima e dopo l'orario previsto per l'inizio della gara, e successivamente chiudevano il referto e lasciavano il terreno di gioco;
- che in data 10.01 u.s. perveniva una comunicazione da Giulia Basket Giulianova in persona del Presidente con la quale si chiedeva di poter disputare la gara in altra data attesa l'indisponibilità del capo allenatore e del 1° e 2° assistente per motivi connessi alla positività al Covid-19 in ossequio a quanto disposto dalla Delibera n.39/2021 al punto 9 che aveva impedito lo schieramento di tutto lo staff tecnico;
- che in data 11.01 u.s. si chiedeva alla predetta società Giulia Bk di fornire la documentazione medica attestante la positività al Covid 19 dei tesserati sopra indicati;
- che in data odierna la società Giulia Basket Giulianova inviava integrazione alla documentazione medica attestante la positività tra l'altro degli allenatori inseriti in lista N con certificazione sanitaria idonea;

CONSIDERATO

- che la delibera n.39/2021 al punto 9 prevede che in caso di impossibilità di partecipare alla gara da parte del capo allenatore primo secondo e terzo assistente a causa di positività al Covid-19 con certificazione medica, la società interessata potrà richiedere la ripetizione della gara;
rilevato che nella fattispecie deve ravvisarsi detta ipotesi di cui al punto 9 della delibera n.39/2021;

PER QUESTI MOTIVI

dispone la ripetizione della gara n.2133 del 09.01.2022 ai sensi della delibera n.39/2021 e trasmette gli atti agli uffici competenti.

Il Roseto, tramite nota ufficiale, ha preso atto della decisione federale e invitato i tifosi che hanno già acquistato il biglietto a conservarlo. A occhio e croce, al Consorzio Le Quote conviene ripetere la partita per fare un incasso corposo – sperando che il Covid-19 abbia allentato la presa – e non gestire così il rimborso dei tagliandi già venduti.

Dunque, niente ricorso.

Eppure, nel suo dispositivo, il Giudice Sportivo ha scritto che il giorno dopo la partita, 10 gennaio 2022, il Giulianova ha chiesto di poter disputare la gara in altra data visto che sia il capo allenatore (Foglietti) sia il 1° assistente (Montuori) sia il 2° (Di Marco) erano stati indisponibili per motivi connessi alla positività al Covid-19.
Riportiamo dal dispositivo di cui sopra:
«- che in data 10.01 u.s. perveniva una comunicazione da Giulia Basket Giulianova in persona del Presidente con la quale si chiedeva di poter disputare la gara in altra data attesa l'indisponibilità del capo allenatore e del 1° e 2° assistente per motivi connessi alla positività al Covid-19 in ossequio a quanto disposto dalla Delibera n.39/2021 al punto 9 che aveva impedito lo schieramento di tutto lo staff tecnico;»

E però Marco Di Marco, preparatore fisico tesserato CNA (Comitato Nazionale Allenatori), era regolarmente al PalaMaggetti a coordinare il riscaldamento del Giulianova (che, infatti, nella nota ufficiale della sera del derby non giocato – 9 gennaio 2022 – parla di 4 giocatori, allenatore e vice).

Di più: a noi giornalisti in sala stampa è stato consegnato il report della gara, in forma iniziale, con il solo nome di Marco Di Marco nello spazio degli allenatori.

Pertanto, se c’era, inserito in lista come 2° assistente, la domanda è: avrebbe potuto allenare Marco Di Marco, sempre stando al protocollo Covid-19 per il campionato 2021/2022?

Il Giudice Sportivo ha evidenziato che il Giulianova ha fornito alla FIP la documentazione medica integrativa nella giornata odierna (mercoledì 12 gennaio 2022) attestante la positività degli allenatori al Covid-19.
Riportiamo dal dispositivo di cui sopra:
«- che in data odierna la società Giulia Basket Giulianova inviava integrazione alla documentazione medica attestante la positività tra l'altro degli allenatori inseriti in lista N con certificazione sanitaria idonea;»

In estrema sintesi.
1.Il Giulianova, la sera stessa del mancato derby (9 gennaio 2022), con nota ufficiale, parla di 4 giocatori (che poi i giocatori dovrebbero essere 3: Di Carmine, Fattori e Motta, se – come sembra – Milani non era ancora stato tesserato) e 2 allenatori positivi al Covid-19.
2.Il Giudice Sportivo, in data 12 gennaio 2022, scrive nel suo dispositivo che (ripetiamo): «in data 10.01 u.s. (il giorno dopo il derby) perveniva una comunicazione da Giulia Basket Giulianova in persona del Presidente con la quale si chiedeva di poter disputare la gara in altra data attesa l'indisponibilità del capo allenatore e del 1° e 2° assistente per motivi connessi alla positività al Covid-19 in ossequio a quanto disposto dalla Delibera n.39/2021 al punto 9 che aveva impedito lo schieramento di tutto lo staff tecnico;».

Quindi ci chiediamo: è un errore del Giudice Sportivo affermare che il Giulianova ha chiesto di poter rigiocare il derby in altra data, visto che sia capo allenatore, sia 1° e 2° assistente erano positivi al Covid-19? Oppure il Giulianova ha proprio scritto così, nonostante il 2° assistente (che è poi il preparatore fisico) fosse domenica a PalaMaggetti?

Ricordiamo che la delibera FIP 39/2021, che regola i protocolli Covid-19 per i campionati di A2 e B maschile, al punto 9 dice:
«in caso di impossibilità di partecipare alla gara da parte del capo allenatore e del primo assistente allenatore (si fa riferimento alla tipologia di tesseramento), a causa di positività al Covid-19 (sulla base dei controlli previsti dal protocollo competizioni di pallacanestro a.s.2021/2022) o comunque della presenza di sintomi riferibili al Covid-19, situazione da certificarsi a cura del medico, le loro funzioni potranno essere svolte dal secondo o dal terzo assistente allenatore; nel caso tutte le figure sopra citate fossero impossibilitate a partecipare alla gara, la Società interessata potrà richiedere lo spostamento della gara che verrà rinviata secondo quanto previsto al punto 6.».

Il senso della FIP è chiaro: inserire nel protocollo per il campionato in corso anche il secondo e persino il terzo assistente tende unicamente a incoraggiare lo svolgimento di una partita.

Mi rendo conto che, in mancanza del ricorso da parte del Roseto, si tratta di fare “la punta al canestro”, ma visto che il Giudice Sportivo cita atti e richiama norme, questo mio articolo è solo per riflettere e capire.

Ma siccome il Roseto pare non ricorrerà, la sentenza non verrà rimaneggiata e quindi ulteriormente approfondita e/o chiarita. E va bene così. Vinca il basket giocato, si “rigiochi” il derby finito 1-0.

Quanto a questo pezzo, ricordo a me stesso che il giornalista ha il diritto-dovere di interrogarsi, in relazione a una notizia, laddove ravvisi elementi per farlo.

Luca Maggitti
Stampa    Segnala la news

Condividi su:



Il sondaggio!
Giunta Comunale del Sindaco Mario Nugnes. Come ti sembra?
SCARSA
MEDIOCRE
SUFFICIENTE
DISCRETA
BUONA
OTTIMA


Guarda i risultati


NOTA BENE
I nostri sondaggi non hanno alcun valore statistico, in quanto rilevazioni aperte a tutti e non basate su un campione elaborato scientificamente.

Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2022 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft