[Ricerca Avanzata]
Mercoledì, 28 Febbraio 2024 - Ore 3:49 Fondatore e Direttore: Luca Maggitti.

Promozione turistica a Roseto degli Abruzzi
LA NOIA
Il logo di Visit Roseto, contenente l’asterisco ‘tratto’ dal logo delle Dolomiti del 2006.

Analisi con riflessioni del video che dovrebbe portare turisti a Roseto, lanciato dall’Amministrazione in occasione della recente Bit, in cui c’è un leone (tipico animale locale), si parla di tennis come sport di riferimento e altre ‘perle’ ancora...

Roseto degli Abruzzi (TE)
Domenica, 11 Febbraio 2024 - Ore 10:15

Il 74° Festival di Sanremo è stato vinto poche ore fa dalla doppia figlia d’arte Angelina Mango, che ha trionfato con una canzone al sapore di cumbia colombiana, intitolata “La noia”.

La noia a me è venuta guardando il video promozionale di Roseto degli Abruzzi, lanciato dall’Amministrazione in occasione della recente BIT di Milano, nonostante duri soltanto 1 minuto e 18 secondi.

E allora vi racconto il video, mettendoci qualche riflessione.

Vi scrivo cioè, in grassetto virgolettato, il testo del filmato e poi sotto cosa si vede nel filmato stesso, suddividendolo in pezzi. Quindi, alla fine, propongo il link per vedere il video e farvi l’idea che vorrete. Le mie sono riflessioni con consigli, al solito – spero – costruttivi.

00:00-00:13
«Benvenuti a Roseto degli Abruzzi, la perla dell’Adriatico, dove il sussurrare della storia si mescola con l’abbraccio caldo e solare della splendida costa».
Il video si apre con la spiaggia di Roseto degli Abruzzi vista dal drone e ripresa la mattina presto, deserta. Avrebbe fatto tutt’altro effetto piena di gente, ma tant’è. Forse l’operatore era impegnato in orario di punta.
Poi la mascotte della città (un leone, tipico animale delle nostre zone, con la chioma multicolore che fa molto politicamente corretto, nonostante si chiami “Ros” e cioè come l’acronimo del “Raggruppamento Operativo Speciale” dei Carabinieri) ci saluta dalle fontane sul lungomare, dove è posta la scultura in ferro di Pasquale Testa.
Quindi Montepagano dall’alto col drone e una famiglia che punta un albero.

00:14-00:30
«Immergetevi nelle tonalità vivaci della Riserva Naturale del Borsacchio: un dipinto fatto di scorci pittoreschi e panorami che tolgono il fiato.
Passeggiate tra le strade che sussurrano storie antiche, perdendovi nei colori, nei suoni, nel profumo della nostra autentica gastronomia».
Mare aperto col drone, vegetazione e colline evocando la Riserva del Borsacchio inquadrata dalle colline (che purtroppo oggi non esiste più per cancellazione regionale, quindi video già vecchio). Fa sorridere sentire descrivere una riserva naturale come “un dipinto fatto di scorci pittoreschi”: un po’ come quelli che fanno “cardio” sul tapis roulant della palestra guardando davanti a sé un monitor con immagini naturali sintetizzate, quando uscendo potrebbero davvero correre immersi nella Natura. Come dire: cercare il difficile, nel facile, attraverso l’inutile.
Poi il leone rosetano ci appare a Montepagano, invitandoci a fare sempre una serie di cose molto “cool” e citando la gastronomia (definitiva autentica, come se le altre fossero farlocche), mentre il video fa vedere la spiaggia (ancora deserta). Che ci mangiamo, la sabbia? 5 secondi di piatti fumanti non si rimediavano? Eppure abbiamo leccornie che si prestano benissimo a essere filmate (oltre che mangiate), come scrippelle ‘mbusse, brodetto di pesce, timballo, arrosticini, etc....

00:31-00:40
«Con le sue spiagge dorate, i numerosi parchi gioco e gli spazi verdi presenti è un palcoscenico ideale per i più piccoli».
Il leone passeggia nella Pineta Raffaelo Celommi vuota (aridàje... ma è così difficile filmare la Roseto con la gente, quella piena di vita davvero, che esiste e che piace?) e poi dice che i parchi gioco e gli spazi verdi sono “un palcoscenico” ideale per i più piccoli. Ma che è: una scuola di teatro? A che servono queste iperbole? Per non dire del bimbo inquadrato mentre saltella sulla fontana, che sarebbe pure vietato salirci, in quel posto...

00:41-00:45
«Dall’incanto del sole che bacia la nostra costa all’alba, fino all’energia travolgente del nostro centro città».
Qui capolavoro da Oscar, degno de “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. Mentre si parla di cose specifiche di Roseto (il sole che bacia la nostra costa all’alba ce lo abbiamo – notoriamente – soltanto noi in tutto il mondo... quindi valeva la pena farci un inciso in un video di 1 minuto e 18 secondi), ecco apparire sinuoso il richiamo alla movida con energia travolgente del centro città... inquadrando un tennista che batte e poi, dall’alto, una fase di un incontro di doppio. Ogni chiosa sarebbe superflua. Amen.

00:46-00:55
«Roseto degli Abruzzi è un’esperienza che vi avvolgerà in un abbraccio memorabile. Lasciatevi incantare dalla magia, dove ogni passo è un’ispirazione».
Ancora Leone (se non vi foste spaventati abbastanza da una mascotte rappresentante un animale selvaggio fuori contesto e non spiegata... vuoi metterci “Ros”? E allora devi fare un video in cui lui si presenta all’inizio ed è voce narrante... così – umanizzandolo – lo rendi familiare... ussignùr... le basi!), poi belle inquadrature della foce del fiume Vomano, con uccello che si alza in volo, e ancora drone con ciclisti sul ponte ciclopedonale. Ancora leone e colline.

00:56-00:55
«Roseto degli Abruzzi: un mosaico di meraviglie, paesaggi e tesori nascosti in un abbraccio di bellezza.
Roseto degli Abruzzi: che scoperta!».

Bimbo e famiglia, leone, Montepagano e la Porta da piedi, famiglia sul lungomare, leone che saluta.

Non sappiamo se il testo sia opera del conte Raffaello Mascetti. Ciò detto, qualche riflessione.

Cosa abbiamo visto di particolare, di specifico, in 1 minuto e 18 secondi, del nostro “Lido delle Rose” (appellativo turistico in uso da oltre mezzo secolo, ma mai usato nel video)?

Direi solo la scultura di Testa e la Porta da piedi a Montepagano. Per il resto, nulla. Spiaggia, colline, parchi sono una sfilata di ovvietà trovabili dovunque (non solo in Italia, bensì nel mondo) e il fatto di averli ripresi vuoti mette pure tristezza.

Cosa abbiamo capito dal video? Che il nostro sport cittadino è il tennis. E altro non dico, ché maramaldeggiare non mi è mai piaciuto. Anzi una cosa la torno a ripetere: studiate, studiate, studiate!

Infine: zero personaggi e zero storie significative del luogo. Eppure si potrebbero dare alcune “chicche” di pochi secondi su personaggi illustri. E torniamo al consiglio di fare di Roseto degli Abruzzi anche “La città di...”. Di Gianluca Ginoble (musica e glamour), della dinastia dei Celommi (pittura, arte, cultura), di Remo Maggetti (sport, basket, torneo più antico del mondo e cioè “Trofeo Lido delle Rose”). È così difficile?

Perché l’unica arma che ha un piccolo (piccolissimo, su base mondiale) posto come Roseto degli Abruzzi è essere riconoscibile per qualcosa o qualcuno, diventando così originale. E in questo video io non riconosco nulla e nessuno.

D’altronde, per raccontare un posto, puntando sulle originalità, questo posto bisogna conoscerlo. Sennò è spreco di soldi – ahinoi – pubblici.

Per chi vuole guardarlo, il video è qui di seguito.

Poi, in calce, un piccolo ripasso degli articoli che ho scritto sulla – a mio avviso – inconsistente strategia di promozione turistica finora messa in campo dall’Amministrazione Nugnes. Che finora vanta il poco invidiabile traguardo delle 100.000 presenze perse in 2 anni di amministrazione comunale.

VISITROSETO
Roseto degli Abruzzi, la tua prossima vacanza.
Un mosaico di meraviglie, paesaggi e tesori nascosti in un abbraccio di bellezza.
Roseto degli Abruzzi, che scoperta!
VIDEO
https://www.facebook.com/visitroseto/videos/769253158590295


ROSETO.com > Archivio > 25 marzo 2023
Roseto degli Abruzzi, turismo e satira.
IL LIDO DEGLI ASTERISCHI?
Polemiche in atto per il prossimo restyling del sito www.visitroseto.it, a partire dal marchio che dovrebbe rappresentare la città rosetana. E il sindaco diventa la versione rosetana di Asterix il gallico.
http://www.roseto.com/scheda_news.php?id=20515

ROSETO.com > Archivio > 28 marzo 2023
VisitRoseto.it
VI PIACE O NON VI PIACE IL NUOVO MARCHIO? VOTATE IL NUOVO SONDAGGIO SU ROSETO.com!
Continuano le polemiche per il prossimo restyling del sito www.visitroseto.it e soprattutto per il nuovo marchio. Comunque la pensiate, votate il sondaggio su Roseto.com. Quanto ai governanti, dati alla mano: più studio e meno sicumera.
http://www.roseto.com/scheda_news.php?id=20522

ROSETO.com > Archivio > 28 marzo 2023
VisitRoseto.it
CHE SCOPERTA! ROSETO, PROVINCIA DI BELLUNO...
L’asterisco della discordia, adottato dal Comune di Roseto, è fratello gemello di quello adottato il 22 febbraio 2022 dalla Provincia di Belluno. Ahia...
http://www.roseto.com/scheda_news.php?id=20523

ROSETO.com > Archivio > 30 marzo 2023
VisitRoseto.it
ROSETO, PERLA DELLE DOLOMITI...
Ci scrive la Provincia di Belluno, per informarci che i loro marchi con l’asterisco – ‘fratello gemello’ di quello rosetano – sono stati realizzati, registrati e adottati nel 2006. Auspichiamo ora una idea davvero originale.
http://www.roseto.com/scheda_news.php?id=20528

Luca Maggitti Di Tecco
Stampa    Segnala la news

Condividi su:




Focus on Roseto.com
Roseto.com - Il basket e la cultura dei campanili senza frontiere. - Registrazione al Tribunale di Teramo N. 540 Reg. Stampa del 19.08.2005.
Direttore responsabile: Luca Maggitti   Editore: Luca Maggitti   Partita IVA 01006370678
© 2004-2024 Roseto.com | Privacy | Disclaimer Powered by PlaySoft